Astigmatismo

Astigmatismo

L’astigmatismo è una imperfezione mite e comune, di solito facilmente curabile, che colpisce la curvatura del vostro occhio. La condizione può causare la visione offuscata.

L’astigmatismo si verifica quando la superficie anteriore dell’occhio (cornea) o la lente, all’interno dell’occhio, ha una diversa curvatura della superficie da una direzione all’altra. Invece di essere liscia e regolare in tutte le direzioni, la superficie può avere alcune aree che sono più o meno inclinate.

L’astigmatismo offusca la visione a tutte le distanze. L’astigmatismo è spesso presente fin dalla nascita e può verificarsi in associazione con la miopia o con l’ipermetropia. Spesso non è grave da richiedere azioni correttive. Quando si tratta questa condizione, le opzioni terapeutiche includono l’uso delle lenti correttive e la chirurgia.

Sintomi dell’astigmatismo

I sintomi dell’astigmatismo possono includere:

  • Visione offuscata o distorta
  • Affaticamento degli occhi
  • Mal di testa

Quando è consigliato vedere un medico

Se la qualità della vostra vista, interferisce con la capacità di eseguire le attività quotidiane, consultate un oculista. Un oculista può determinare se soffrite di astigmatismo e se sì, in che misura. Potrebbe anche consigliarvi le opzioni per correggere la vostra visione.

Se siete un adulto sano di età superiore ai 40 anni, sottoponetevi ad esemi agli occhi circa ogni 2-4 anni fino all’età di 55 anni. Dopo i 55 anni, gli esami oculistici andrebbero fatti ogni 3 anni e poi ogni uno o due anni dopo i 65 anni. In caso di problemi agli occhi, come l’astigmatismo, potrebbe essere necessario dover controllare i vostri occhi più frequentemente. Se siete a rischio di sviluppare alcune malattie degli occhi, come il glaucoma o se avete il diabete, consultate il medico per vedere quanto spesso è necessario sottoporsi agli  esami per gli occhi.

Cause dell’astigmatismo

Nel vostro occhio ci sono due parti precise, che mettono a fuoco le immagini: la cornea e la lente. In un occhio perfettamente sagomato, ciascuno di questi elementi, concentrandosi, ha una curvatura perfettamente liscia. La cornea con una curvatura della superficie perfetta, riflette tutta la luce incidente nello stesso modo e rende l’immagine perfettamente nitida nella parte posteriore dell’occhio (retina).

Tuttavia, se la cornea o la lente non è uniforme e uniformemente curva, i raggi della luce vengono rifratti non correttamente. Ciò causa un errore refrattivo. L’astigmatismo è un tipo di errore di rifrazione. Con l’astigmatismo, la cornea o la lente è più curva più in una direzione che nell’altra. Quando la cornea ha una forma distorta, si soffre di astigmatismo corneale. Quando la lente è distorta, si dispone di astigmatismo lenticolare. Entrambi i tipi di astigmatismo possono causare la visione offuscata. Questo può verificarsi più in una sola direzione: orizzontalmente, verticalmente o diagonalmente.

L’astigmatismo può verificarsi in combinazione con altri errori della rifrazione:

Miopia. Ciò si verifica quando la cornea è troppo ricurva o il vostro occhio è più lungo del normale. Invece di essere focalizzato proprio sulla retina, la luce si concentra davanti ad essa, con conseguente apparenza sfocata per gli oggetti lontani.
Ipermetropia. Ciò si verifica quando la cornea è troppo ricurva o il vostro occhio è più corto del normale. L’effetto è l’opposto della miopia. Quando il vostro occhio è rilassato, la luce è focalizzata nella parte posteriore del vostro occhio, rendendo gli oggetti vicini sfocati.
L’astigmatismo può essere presente fin dalla nascita o può svilupparsi dopo una lesione all’occhio, dopo una malattia o un intervento chirurgico. L’astigmatismo non è causato o aggravato dalla lettura in condizioni di scarsa luminosità, dallo stare seduto troppo vicino al televisore, pc oppure dallo strabismo.

Diagnosi dell’astigmatismo

Per diagnosticare l’astigmatismo, il vostro oculista può:

Misura la luce riflessa. Misurando la luce riflessa dalla superficie della cornea, un dispositivo noto come keratometer, quantifica la quantità e l’orientamento dell’astigmatismo corneale.
Misurare la curvatura della cornea. Usando una fonte luminosa per proiettare anelli di luce sulla cornea, un dispositivo chiamato cheratoscopio misura la quantità di curvatura della superficie corneale e può confermare la presenza dell’astigmatismo. L’osservazione attraverso il cheratoscopio della riflessione della luce sulla cornea e l’ispezione della forma e della spaziatura degli anelli, forniscono informazioni sul grado del vostro astigmatismo.

Per misurare la variazione della curvatura corneale superficiale, viene utilizzato un processo chiamato topografia corneale. La topografia corneale usa un videocheratoscopio, che è un cheratoscopio munito di una videocamera.

Terapia e cura dell’astigmatismo

L’obiettivo della terapia dell’astigmatismo è quello di affrontare la curvatura irregolare che sta causando la vostra visione offuscata. I trattamenti comprendono l’uso delle lenti correttive e interventi di chirurgia refrattiva.

Lenti correttive

Indosserete le lenti correttive per trattare l’astigmatismo, contrastando la curvatura irregolare della cornea. I tipi di lenti correttive sono:

Occhiali da vista. Gli occhiali da vista possono essere fatti con lenti speciali che aiutano a compensare la forma irregolare del vostro occhio. Oltre a correggere l’astigmatismo, gli occhiali possono anche correggere altri errori della rifrazione, come la miopia o l’ipermetropia.
Le lenti a contatto. Come gli occhiali, le lenti a contatto sono in grado di correggere l’astigmatismo. Una vasta gamma di lenti a contatto sono disponibili (dure, morbide, per l’uso prolungato, usa e getta, rigide, gas permeabili e bifocali). Chiedete al vostro oculista circa i pro e i contro dell’uso di ciascuno di questi tipi e quindi, fatevi spiegare quali lenti a contatto potrebbero essere le migliore per voi.

Le lenti a contatto sono utilizzate anche in una procedura chiamata ortocheratologia, o Ortho-K. In questa procedura, si indossano le lenti a contatto rigide per diverse ore al giorno, fino a quando la curvatura del vostro occhio migliora. Poi, si indossano le lenti meno frequentemente per mantenere la nuova forma. Se si interrompe il trattamento, gli occhi tornano alla loro forma originale. Indossare lenti a contatto per lunghi periodi di tempo, però, può aumentare il rischio di sviluppare infezione negli occhi.

Chirurgia refrattiva

Questo metodo di trattamento per l’astigmatismo corregge il problema modificando la forma della superficie dell’occhio. I metodi della chirurgia refrattiva includono:

Chirurgia LASIK. Laser-assistita in situ keratomileusis (LASIK) è una procedura in cui il medico utilizza uno strumento chiamato cheratomo per fare un sottile taglio circolare nella vostra cornea. Questo stesso taglio può essere effettuato con un laser speciale. Il chirurgo solleva il lembo e quindi utilizza un laser ad eccimeri per scolpire la forma della cornea sotto il lembo. Un laser ad eccimeri differisce dagli altri laser in quanto non produce calore.
Chirurgia refrattiva (PRK). Nella PRK, il chirurgo rimuove lo strato protettivo esterno della cornea prima di utilizzare un laser ad eccimeri per modificare la curvatura della cornea.
Cheratomileusi sottoepiteliale Laser-assistita (LASEK). In questa procedura, uno strato molto sottile di cornea viene ripiegato, il che rende l’occhio meno vulnerabile al danno che dovrebbe verificarsi un infortunio. La LASEK può essere una scelta migliore se si dispone di una cornea sottile o se si è ad alto rischio per una lesione all’occhio.
La cheratotomia radiale è una procedura che è stata utilizzata in passato per correggere l’astigmatismo. Tuttavia, non è più usata al giorno d’oggi.

Bibliografia

  1. Mian SI. Visual impairment in adults: Refractive disorders and presbyopia. http://www.uptodate.com/home/index.html. Controllato il 8 Agosto 2013.
  2. Astigmatism. American Optometric Association. http://www.aoa.org/x4698.xml. Controllato il 8 Agosto 2013.
  3. Preferred practice pattern: Refractive errors and refractive surgery. San Francisco, Calif.: American Academy of Ophthalmology. http://one.aao.org. Controllato il 8 Agosto 2013.
  4. Preferred practice pattern: Comprehensive adult medical eye evaluation. San Francisco, Calif.: American Academy of Ophthalmology. http://one.aao.org. Controllato il 8 Agosto 2013.