Bruxismo

Bruxsimo

Il bruxismo è una condizione in cui si digrignano o si stringono i denti. Se si dispone del bruxismo, si può inconsciamente stringere i denti durante il giorno o la notte.

Il bruxismo può essere lieve e potrebbe anche non richiedere un trattamento. Tuttavia, può essere abbastanza frequente e grave da portare a disturbi della mandibola, mal di testa, al danneggiamento dei denti e ad altri problemi. Poiché si può avere il bruxismo nel sonno e non esserne a conoscenza fino a quando si sviluppano delle complicazioni, è importante conoscere i sintomi del bruxismo e cercare le cure odontoiatriche.

Sintomi del bruxismo

I sintomi del bruxismo possono includere:

  • Digrignare o stringere i denti, che a volte può essere abbastanza da far svegliare chi dorme vicino a voi
  • Denti che sono appiattiti, fratturati o scheggiati
  • Smalto dei denti danneggiato, esponendo gli strati più profondi del vostro dente
  • Aumento della sensibilità dei denti
  • Dolore della mascella o senso di oppressione dei muscoli della mascella
  • Muscoli della mascella stanchi
  • Gravi contrazioni muscolari della mascella, le quali provocano un dolore al vostro orecchio
  • Mal di testa
  • Dolore facciale cronico
  • Danni alla guancia
  • Rientranze sulla lingua

Quando è consigliato vedere un medico

Consultate il medico o il dentista se:

  • I denti sono usurati, danneggiati o sensibili
  • Avete dolore alla mascella, al viso o all’orecchio
  • Le persone che dormono con voi, si lamentano per via del rumore prodotto dal digrignamento dei denti

Cause del bruxismo

I medici non conoscono completamente le cause del bruxismo. Le possibili cause fisiche o psicologiche possono includere:

  • Ansia, stress o tensione
  • Rabbia o frustrazione repressa
  • Personalità aggrassiva, competitiva o iperattiva
  • Allineamento anomalo dei denti superiori ed inferiori (malocclusione)
  • Altri problemi di sonno
  • Risposta al dolore di un orecchio o da un problema della dentizione (nel bambino)
  • Complicazione derivante da un disturbo, come il morbo di Huntington o la malattia di Parkinson
  • Un effetto indesiderato non comune di alcuni farmaci psichiatrici, tra cui alcuni antidepressivi

Fattori di rischio

Questi fattori aumentano il rischio del bruxismo:

Stress. L’aumento di ansia o stress può portare a digrignare i denti. Così anche rabbia e frustrazione.
Età. Il bruxismo è comune nei bambini piccoli, ma di solito sparisce nell’adolescenza.
Sostanze stimolanti. Il fumo di tabacco, bere bevande contenenti caffeina o alcol, o l’assunzione di droghe illegali come la metanfetamina o l’ecstasy può aumentare il rischio del bruxismo.

Diagnosi del bruxismo

Durante i regolari esami dentali, il dentista probabilmente controllerà la presenza di segni fisici del bruxismo, come ad esempio:

  • Usura insolita e rottura dei denti
  • Continua rottura dei restauri dentali, tra cui la perdita delle corone
  • Fratture del dente
  • La sensibilità dei denti

Se si dispone di uno qualsiasi di questi segni, il dentista cercherà i cambiamenti nei vostri denti e nella bocca nel corso delle prossime visite, per vedere se il processo è progressivo e per determinare se è necessario un trattamento.

Se il vostro dentista sospetta che abbiate il bruxismo, cercherà di capire la causa domandandovi:

  • La vostra salute dentale generale
  • I farmaci che adoperate quotidianamente
  • Se abitualmente bevete alcolici o bevande contenenti caffeina, soprattutto durante la sera
  • Le vostre abitudini del sonno, in particolare sulle eventuali rumori insoliti avvertiti dal vostro partner mentre dormite durante la notte

Per valutare il grado del bruxismo, il dentista può verificare la presenza di:

  • Tenerezza nei muscoli della mascella
  • Anomalie dentarie evidenti, come denti rotti o mancanti oppure la mancanza di allineamento dei denti
  • Danni ai denti, all’osso sottostante e all’interno delle guance, di solito questo è visibile con l’aiuto dei raggi X

Un esame dentale può rilevare altri disturbi che possono causare dolore alla mascella alle orecchie, come i disturbi temporo-mandibolare (ATM), altri disturbi dentali o un’infezione all’orecchio. Se il vostro dentista sospetta una significativa componente psicologica o un disturbo correlato al sonno, si può fare riferimento ad uno specialista.

Uno specialista del sonno potrebbe richiedere esami aggiuntivi, come il monitoraggio video e misurare la frequenza con cui i muscoli della mascella si contraggono durante il sonno.

Terapia e cura del bruxismo

In molti casi, nessun trattamento è necessario. Tuttavia, se il problema è grave, le opzioni terapeutiche includono alcune terapie e farmaci.

Terapie

La gestione dello stress. Se si digrignano i denti a causa dello stress, si può essere in grado di prevenire il problema con la consulenza o con le strategie che promuovono il rilassamento, come l’esercizio fisico e la meditazione. Se il bambino digrigna i suoi denti a causa della tensione o paura, potete aiutarlo a parlare delle sue paure appena prima di dormire o farlo rilassare con un bagno caldo.
Approcci dentali. Se voi o il vostro bambino avete il bruxismo, il medico può suggerirvi di usare un paradenti o un apparecchio dentale per la loro protezione (stecca), per evitare danni ai denti.
Le stecche sono di solito costruite con materiale acrilico duro e si adattano sopra la parte superiore o inferiore dei denti.
Paradenti. Il dentista può fare un paradenti su misura per soddisfare la vostra bocca. Essi sono meno costosi di quelli con le stecche, sono più morbidi e nel tempo si possono staccare durante il digrignamento dei denti. A volte però, i paradenti possono effettivamente aumentare il bruxismo in alcune persone.
Correzione denti disallineati. Questo metodo può aiutarvi a correggere i vostri problemi dentali. Nei casi più gravi (quando l’usura dei denti ha causato la sensibilità o l’incapacità di masticare correttamente), il dentista potrà utilizzare sovrapposizioni o corone per rimodellare completamente le superfici della masticazione dei denti. Il trattamento ricostruttivo può essere molto ampio e anche se correggerà l’usura, non può fermare il bruxismo.
La terapia comportamentale. Una volta che si scopre di avere bruxismo, si può essere in grado di modificare il comportamento attraverso la pratica corretta della bocca e la posizione della mandibola.

Potreste beneficiare anche del biofeedback, una forma di medicina complementare e alternativa che utilizza una varietà di procedure di monitoraggio e attrezzature per insegnare a controllare le risposte involontarie del corpo.

Farmaci

In generale, i farmaci non sono molto efficaci per il trattamento del bruxismo. In alcuni casi, il medico può suggerire di prendere un rilassante muscolare prima di coricarsi a letto. Se si sviluppa il bruxismo come effetto collaterale di un farmaco antidepressivo, il medico può cambiare il farmaco o prescriverne un altro per contrastare la vostra condizione. Le iniezioni di OnabotulinumtoxinA (Botox) possono aiutare alcune persone con grave bruxismo, che non hanno risposto ad altri trattamenti. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche, in quanto questo trattamento non è stato studiato a fondo.

Rimedi alternativi

Questi passaggi di auto-cura possono prevenire o contribuire a trattare il bruxismo:

Ridurre lo stress. Ascoltare la musica, fare un bagno caldo o esercizio fisico può aiutare a rilassare e può ridurre il rischio di sviluppare il bruxismo.
Evitare l’uso di alcune sostanze. Non bere caffè o tè dopo cena ed evitate l’alcool e il fumo durante la sera in quanto possono peggiorare il bruxismo.
Programmare regolari esami dentali. Gli esami dentali sono il modo migliore per scoprire se avere il bruxismo, soprattutto se vivete da soli. Il dentista può meglio individuare i sintomi del bruxismo tramite visite ed esami regolari.

Bibliografia

  1. Nowak AJ, et al. Oral habits and orofacial development. http://www.uptodate.com/home/index.html. Controllato il 10 Agosto 2013.
  2. ADA Division of Communications. For the dental patient … do you grind your teeth? Journal of the American Dental Association. 2005;136:559.
  3. What is bruxism? Academy of General Dentistry. http://www.knowyourteeth.com/infobites/abc/article/?abc=w&iid=292&aid=1137. Controllato il 10 Agosto 2013.
  4. Kato T. Sleep bruxism: A sleep-related movement disorder. Sleep Medicine Clinic. 2010;5:9.
  5. Lobbezoo F. Principles for the management of bruxism. Journal of Oral Rehabilitation. 2008;35:509.