Calcoli biliari

Calcoli biliari

I calcoli biliari sono depositi induriti di liquido digestivo che possono formarsi nella vostra cistifellea. La cistifellea è un piccolo organo a forma di pera situato sul lato destro del vostro addome, appena sotto il fegato. La cistifellea contiene un liquido digestivo chiamato bile, il quale viene rilasciato nel vostro intestino tenue.

I calcoli biliari variano di grandezza, da piccoli come granelli di sabbia, a grande come una pallina da golf. Alcune persone sviluppano solo un calcolo biliare, mentre altri sviluppano molti calcoli biliari, allo stesso tempo.

Le persone che presentano sintomi causati dai calcoli biliari, di solito richiedono un intervento chirurgico di rimozione della colecisti. I calcoli biliari che non causano sintomi, in genere non hanno bisogno di trattamento.

Sintomi dei calcoli biliari

I calcoli biliari possono provocare alcuni sintomi. Se un calcolo alloggia in un condotto e provoca un blocco, i sintomi che possono formarsi sono:

  • Dolore improvviso che rapidamente si intensifica nella parte superiore destra dell’addome
  • Dolore improvviso che rapidamente si intensifica al centro del vostro addome, appena sotto lo sterno
  • Il mal di schiena, tra le scapole
  • Dolore alla spalla destra
  • Il dolore può durare per diversi minuti fino ad alcune ore.

Quando è consigliato vedere un medico

Fissate un appuntamento con il vostro medico se avete qualsiasi sintomo che vi preoccupa.

Cercate le cure immediate se si sviluppano sintomi di una grave complicanza legata ai calcoli biliari, come ad esempio:

  • Dolore addominale così intenso che non si potete stare fermi
  • Ingiallimento della pelle e gli occhi bianchi
  • Febbre alta con brividi

Cause dei calcoli biliari

Non è chiaro ciò che provoca i calcoli biliari. I medici pensano che i calcoli biliari si possono formare quando:

La bile contiene troppo colesterolo. Normalmente, la vostra bile contiene sufficienti prodotti chimici che dissolvono il colesterolo escreto dal fegato. Ma se il vostro fegato espelle più colesterolo rispetto a quello che la bile può sciogliere, l’eccesso di colesterolo può formare dei cristalli e infine delle pietre.
La bile contiene troppo bilirubina. La bilirubina è una sostanza chimica che è prodotta quando il corpo rompe i globuli rossi. Alcune condizioni causano la produzione di troppa bilirubina da parte del fegato, compresa la cirrosi epatica, le infezioni delle vie biliari e alcune malattie del sangue. La bilirubina in eccesso contribuisce alla formazione dei calcoli biliari.
La cistifellea non si svuota correttamente. Se la vostra cistifellea non si svuota completamente o abbastanza spesso, la bile può diventare molto concentrata e questo contribuisce alla formazione dei calcoli biliari.

Tipi di calcoli biliari

I tipi di calcoli biliari che possono formarsi nella cistifellea sono:

Calcoli biliari di colesterolo. Il tipo più comune dei calcoli biliari, chiamati calcoli biliari di colesterolo, spesso appaiono di colore giallo. Questi calcoli biliari sono composti principalmente da colesterolo non disciolto, ma possono contenere altri componenti.
Calcoli biliari pigmentati. Queste pietre marroni scure o nere si formano quando la bile contiene troppo bilirubina.

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio dei calcoli biliari sono:

  • Essere una donna
  • Avere più di 60 anni
  • Essere un indiano americano
  • Essere un messicano-americano
  • Essere in sovrappeso o obesi
  • Essere incinta
  • Mangiare una dieta ricca di grassi
  • Mangiare una dieta ad alto contenuto di colesterolo
  • Mangiare una dieta povera di fibre
  • Avere una storia familiare di calcoli biliari
  • Avere il diabete
  • Perdere peso velocemente
  • Assumere alcuni farmaci che abbassano il colesterolo
  • Assumere farmaci che contengono estrogeni, come i farmaci per la terapia ormonale

Complicazioni dei calcoli biliari

Le complicazioni dei calcoli biliari possono includere:

Infiammazione della cistifellea. Un calcolo biliare che si deposita nel collo della colecisti può causare infiammazione della cistifellea (colecistite). La colecistite può causare forti dolori e febbre.
Blocco del dotto biliare comune. I calcoli biliari possono bloccare i tubi (condotte) attraverso i quali la bile scorre dalla vostra cistifellea o dal fegato al vostro piccolo intestino. L’infezione del condotto biliare può provocare l’ittero.
Blocco del dotto pancreatico. Il dotto pancreatico è un tubo che corre dal pancreas al dotto biliare comune. I succhi pancreatici, che aiutano la digestione, attraversano il dotto pancreatico. Un calcolo biliare può causare il blocco del dotto pancreatico, il quale può portare a un’infiammazione del pancreas (pancreatite). La pancreatite provoca dolore addominale intenso, costante e di solito richiede l’ospedalizzazione.
Cancro della colecisti. Le persone con una storia di calcoli biliari hanno un aumentato rischio di sviluppare il cancro della colecisti. Siccome il cancro della colecisti è molto raro, vi sono poche probabilità di sviluppare questo tipod i cancro.

Diagnosi dei calcoli biliari

I test e le procedure utilizzate per la diagnosi dei calcoli biliari sono:

I test per la creazione di immagini della vostro cistifellea. Il medico può raccomandarvi una ecografia addominale e una tomografia (CT) scansione computerizzata per creare immagini della vostra cistifellea. Queste immagini possono essere analizzate per cercare i segni dei calcoli biliari.
I test per verificare le vostre vie biliari per la presenza dei calcoli biliari. Un test che utilizza un colorante speciale per evidenziare le vie biliari, può aiutare il medico a determinare se un calcolo sta causando un blocco. I test possono includere una scansione con l’acido epatobiliare imminodiacetico (HIDA), la risonanza magnetica (MRI) o la colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP). I calcoli biliari scoperti utilizzando ERCP possono essere rimossi durante la procedura.
Gli esami del sangue per cercare complicazioni. Gli esami del sangue possono rivelare  la presenza di un’infezione, ittero, pancreatite o altre complicazioni causate dai calcoli biliari.

Terapia e cura dei calcoli biliari

I calcoli biliari che non causano sintomi

I calcoli biliari che non causano sintomi, come quelli rilevati nel corso di una ecografia o TC fatta per qualche altra condizione, di solito non necessitano di trattamento.

Il medico può raccomandarvi di fare attenzione alle complicazioni dei sintomi dei calcoli biliari, come il dolore che si intensifica nel vostro addome superiore nel lato destro. Se i sintomi dei calcoli biliari si verificano in futuro, è possibile che dobbiate ricevere un trattamento. Ma per la maggior parte delle persone affette dai calcoli biliari che non causano sintomi non avranno mai bisogno di alcun trattamento.

Il trattamento per i calcoli biliari che causano sintomi

Le opzioni di trattamento per i calcoli biliari sono:

Intervento chirurgico per rimuovere la colecisti (colecistectomia). Il medico può raccomandarvi un intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea, dal momento che i calcoli biliari si ripetono frequentemente. Una volta che la vostra cistifellea viene rimossa, la bile fluisce direttamente dal fegato nel vostro intestino tenue, invece di essere memorizzata nella cistifellea. Essa non è necessaria alla vostra e la rimozione della colecisti non influenza la capacità di digerire il cibo, ma può causare diarrea, che di solito è temporanea.
Farmaci per sciogliere i calcoli biliari. I farmaci assunti per via orale possono aiutare a sciogliere i calcoli biliari. Ma possono richiedere mesi o anni perchè il trattamento li sciolga. I farmaci per i calcoli biliari non sono comunemente utilizzati e sono riservati alle persone che non possono subire un intervento chirurgico.

Rimedi alternativi

I rimedi per prevenire la formazione dei calcoli biliari e le  complicazioni
Se si dispone dei calcoli biliari che non causano sintomi, potreste sperimentare il dolore o altri sintomi in futuro. Per questo motivo, alcune persone si rivolgono alla medicina complementare e alternativa per le cure dei calcoli biliari.

Nessuna terapia alternativa ha dimostrato effettivamente di curare o sciogliere i calcoli biliari.

Alcune terapie alternative possono aiutarvi a ridurre il rischio delle complicazioni dei calcoli biliari. Chiedete al vostro medico su quali terapie possono essere sicure per voi. Le opzioni potrebbero includere:

Mangiare una dieta ricca di fibre che include i grassi sani. Scegliete una dieta che è piena di una varietà di frutta e verdura. Questi alimenti ricchi di fibre possono aiutare a prevenire la formazione dei calcoli biliari. Includete anche i grassi sani, i grassi insaturi nella dieta. Gli alimenti che contengono grassi insaturi comprendono pesce e noci.
L’assunzione di integratori vitaminici. Le persone che non ottengono abbastanza vitamina C, vitamina E e calcio, possono avere un aumentato rischio per sviluppare i calcoli biliari. Non ci sono abbastanza prove che suggeriscono che gli integratori contenenti queste vitamine, possano prevenire i calcoli biliari. Chiedete al vostro medico circa i rischi e i benefici degli integratori vitaminici. Il modo più sicuro per ottenere più vitamine è quello di scegliere gli alimenti che le contengono.

Prevenzione dei calcoli biliari

È possibile ridurre il rischio dei calcoli biliari se:

Non saltare i pasti. Cercate di mantenere i vostri abituali pasti ogni giorno. Saltare i pasti o il digiuno può aumentare il rischio per i calcoli biliari.
Perdere peso lentamente. Se avete bisogno di perdere peso, fatelo lentamente. La rapida perdita di peso può aumentare il rischio dei calcoli biliari. Cercate di perdere o.5 o 1 kg  a settimana.
Mantenere un peso sano. L’obesità e il sovrappeso aumentano il rischio per i calcoli biliari. Lavorare per raggiungere un peso sano, riducendo il numero di calorie che mangiate e aumentando la quantità di attività fisica, può essere d’aiuto . Una volta a raggiunto un peso sano, lavorate per mantenere tale peso, continuando la vostra dieta sana e continuando ad esercitarvi fisicamente.