Congiuntivite

Congiuntivite

La congiuntivite è un’infiammazione o infezione della membrana trasparente (congiuntiva) che copre la parte bianca del bulbo oculare. Quando i piccoli vasi sanguigni nella congiuntiva si infiammano, diventano più visibili. Questo è ciò che rende il bianco degli occhi arossasto.

La congiuntivite è comunemente causata da un’infezione batterica o virale, da una reazione allergica o nei bambini è causata da un condotto lacrimale non completamente aperto.

Anche se questa condizione può essere irritante, raramente colpisce la vostra visione. I trattamenti possono contribuire ad alleviare il disagio della congiuntivite. Poiché essa può essere contagiosa, la diagnosi precoce e il trattamento possono contribuire a limitare la diffusione.

Sintomi della congiuntivite

I più comuni sintomi della congiuntivite sono:

  • Rossore in uno o entrambi gli occhi
  • Prurito in uno o entrambi gli occhi
  • Una sensazione granulosa in uno o entrambi gli occhi
  • Scarico in uno o entrambi gli occhi, il quale forma una crosta durante la notte che può impedire all’occhio o agli occhi di aprirsi la mattina

Quando è consigliato vedere un medico

Fissate un appuntamento con il medico se si notano i sintomi che potrebbero essere riconducenti alla congiuntivite. La congiuntivite può essere altamente contagiosa fina a due settimane dopo che i sintomi hanno avuto inizio. La diagnosi precoce e il trattamento possono proteggere le persone intorno a voi dall’ottenere la congiuntivite.

Le persone che indossano lenti a contatto devono smettere di indossarle al più presto se i sintomi oculari cominciano a manifestarsi. Se i sintomi non dovessero migliorare entro 12 o 24 ore, prendete un appuntamento con il vostro oculista per assicurarvi che non dispniate di una più grave infezione agli occhi causata dall’uso delle lenti a contatto.

In aggiunta, ci sono altre patologie oculari gravi che possono causare l’arrossamento degli occhi. In genere, queste condizioni saranno anche causa di dolore e della visione offuscata. Se si verificano questi sintomi, cercate cure urgenti.

Cause della congiuntivite

Le cause della congiuntivite sono:

  • I virus
  • Batteri
  • Allergie
  • Spruzzi di liquidi chimici nell’occhio
  • Un corpo estraneo nell’occhio
  • Nei neonati, un dotto lacrimale ostruito

Congiuntivite virale e batterica

La congiuntivite virale e la congiuntivite batterica può interessare uno o entrambi gli occhi. La congiuntivite virale di solito produce uno scarico acquoso. La congiuntivite batterica produce spesso uno scarico giallo-verde. Sia la congiuntivite batterica che quella virale possono essere associate al raffreddore o ai sintomi di una infezione delle vie respiratorie, quali il mal di gola.

Entrambi i tipi della congiuntivite, virale e batterica, sono molto contagiose. Esse si diffondono attraverso il contatto diretto o indiretto con le secrezioni oculari di qualcuno che è stato infettato.

Gli adulti e i bambini possono sviluppare questi due tipi di congiuntivite. Tuttavia, la congiuntivite batterica è più comune nei bambini di quanto lo sia negli adulti.

Congiuntivite allergica

La congiuntivite allergica colpisce entrambi gli occhi ed è una risposta a una sostanza che causa l’allergia, come il polline. In risposta agli allergeni, il corpo produce un anticorpo chiamato immunoglobulina E (IgE). Questo anticorpo provoca la formazione di particolari cellule chiamate mastociti, nella mucosa degli occhi e delle vie aeree le quali rilasciano sostanze infiammatorie, tra cui l’istamine. Il rilascio nel vostro corpo dell’istamina, può produrre un certo numero di sintomi allergici, tra cui la congiuntivite.

Se si dispone della congiuntivite allergica, potrebbero verificarsi diversi sintomi tra cui un intenso prurito, lacrimazione e infiammazione degli occhi, così come starnuti e scolo nasale acquoso. La congiuntivite allergica può essere controllata con i colliri.

Congiuntivite risultante da un’irritazione

L’irritazione causata dal contatto dell’occhio con le sostanze chimiche o con un oggetto estraneo è anche associabile alla congiuntivite. A volte il lavaggio e la pulizia dell’occhio sono necessari, per pulirlo dagli elementi chimici o dagli oggetti in esso presenti che causano l’arrossamento e l’irritazione. I sintomi, che possono includere la lacrimazione e la secrezione mucosa, solitamente guariscono entro un paio di giorni.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per la congiuntivite sono:

  • L’esposizione ad un allergene (congiuntivite allergica)
  • L’esposizione a qualcuno che è infettato dalla forma virale o batterica della congiuntivite
  • Uso delle lenti a contatto, in particolare le lenti a lunga durata

Complicazioni della congiuntivite

Sia per i bambini che per gli adulti, la congiuntivite può causare infiammazione della cornea la quale può alterare la vista. Una valutazione immediata e un trattamento rapido da parte del medico può ridurre il rischio di questa e altre complicanze.

Diagnosi della congiuntivite

Per determinare se si dispone della congiuntivite, il medico esaminerà i vostri occhi. Il medico può anche prendere un campione di secrezioni oculari dalla congiuntiva, per effettuare delle analisi di laboratorio, se si dispone di un caso molto grave di congiuntivite, se le vostre cornee sono colpite o se avete avuto ripetute infezioni che non rispondono al trattamento.

Terapia e cura della congiuntivite

Il trattamento per la congiuntivite batterica

Se l’infezione è batterica, il medico può prescrivervi colliri antibiotici per trattare questa forma di congiuntivite facendola guarire in pochi giorni. Un unguento antibiotico per gli occhi, in sostituzione del collirio, è a volte prescritto per il trattamento di questa condizione batterica, per i bambini. Un unguento è spesso più facile da somministrare a un bambino neonato, anche se esso può offuscare la vista fino a 20 minuti dopo l’applicazione. Con entrambi i tipi di farmaci, ci si aspetta un miglioramento dei sintomi dopo pochi giorni. Seguite le istruzioni del medico e utilizzate gli antibiotici per l’intero periodo prescrittovi, per prevenire il ripetersi dell’infezione.

Il trattamento per la congiuntivite virale

Non vi è alcun trattamento per la maggior parte dei casi di congiuntivite virale. Questa forma, spesso inizia a manifestarsi in un occhio e poi infetta il secondo, nel giro di pochi giorni. I i sintomi dovrebbero gradualmente guarire da soli.

I farmaci antivirali possono essere un’opzione, se il medico determina che la vostra congiuntivite virale è causata dal virus herpes simplex.

Il trattamento per la congiuntivite allergica

Se l’irritazione è dovuta alla congiuntivite allergica, il medico può prescrivervi uno dei diversi tipi di colliri per le allergie. Questi possono includere i farmaci che aiutano a controllare le reazioni allergiche, come gli antistaminici e gli stabilizzatori dei mastociti oppure i farmaci che aiutano a controllare l’infiammazione, come ad esempio i decongestionanti, gli steroidi e le gocce antinfiammatorie. Potete anche ridurre la gravità dei sintomi della congiuntivite allergica, evitando qualunque cosa provochi le allergie, quando ciò è possibile.

Rimedi alternativi

Per aiutarvi a far fronte ai sintomi della congiuntivite, provate a:

Applicare impacchi ai vostri occhi. Per fare un impacco, immergete un panno pulito privo di lanugine in acqua e strizzatelo prima di applicarlo delicatamente sulle palpebre chiuse. In generale, un impacco di acqua fredda rilasserà la zona, ma è anche possibile utilizzare un impacco caldo, se lo prefetite. Se la congiuntivite colpisce un solo occhio, non usate lo stesso panno umido per entrambi gli occhi. Questo riduce il rischio di diffondere la congiuntivite da un occhio all’altro.
Utilizzo del collirio. I collirio che non necessitano di una prescrizione medica, chiamati lacrime artificiali, possono alleviare i sintomi. Alcuni colliri contengono antistaminici o altri farmaci che possono essere utili per le persone con la congiuntivite allergica.
Smettere di indossare le lenti a contatto. Se indossate le lenti a contatto, potrebbe essere necessario smettere di indossarle fino a quando gli occhi non migliorano. Quanto tempo dovete rimanere senza le lenti a contatto, dipende da ciò che sta causando la vostra congiuntivite. Chiedete al vostro medico se dovete smettere di usare le vostre lenti a contatto usa e getta. Se le lenti non sono usa e getta, pulitele accuratamente prima di riutilizzarle.

Prevenzione della congiuntivite

Prevenite la diffusione della congiuntivite, praticando una buona igiene, per controllarne la diffusione. Per esempio:

  • Non toccatevi gli occhi con le mani.
  • Lavatevi spesso le mani.
  • Utilizzate un panno pulito e una salvietta quotidianamente.
  • Non condividere asciugamani o salviette.
  • Cambiate spesso le vostre federe.
  • Buttate via i cosmetici per gli occhi, così come il mascara.
  • Non condividete i cosmetici per gli occhi o gli articoli per la cura personale degli occhi.

Anche se i sintomi della congiuntivite potrebbero risolversi in tre o quattro giorni, i bambini con la congiuntivite virale possono essere contagiosi per una settimana o più. I bambini possono tornare a scuola quando non hanno più la lacrimazione e gli occhi arrossati.

Se il vostro bambino ha la congiuntivite batterica, non fatelo andare a scuola fino a dopo l’avvio del trattamento. Di solito il vostro bambino deve attendere almeno 24 ore dopo l’inizio del trattamento prima di tornare a scuola o in contatto con altri bambini.

Prevenire la congiuntivite nei neonati

Gli occhi dei neonati, sono suscettibili ai batteri normalmente presenti durante il parto della madre. Questi batteri non causano sintomi alla madre. In rari casi, questi batteri possono causare lo sviluppo di una grave forma di congiuntivite, nota come oftalmia neonatale, la quale ha bisogno di un trattamento tempestivo per preservare la vista. Ecco perché subito dopo la nascita, una pomata antibiotica viene applicata agli occhi di ogni neonato. La pomata aiuta a prevenire le infezioni oculari.