Degenerazione maculare umida

Degenerazione maculare umida

La degenerazione maculare umida, è una malattia oculare cronica che provoca la perdita della vista al centro del campo visivo. La degenerazione maculare umida è generalmente causata da vasi sanguigni anomali che perdono liquido o sangue nella regione della macula. La macula si trova al centro della retina (lo strato di tessuto posto sulla parete posteriore del bulbo oculare).

La degenerazione maculare umida, è una delle due tipologie di degenerazione maculare età-correlate. L’altro tipo, la degenerazione maculare secca, è più comune e meno grave. La degenerazione maculare umida deriva quasi sempre dalla degenerazione maculare secca. Non è chiaro che cosa causi la degenerazione maculare umida.

La diagnosi precoce e il trattamento della degenerazione maculare umida possono contribuire a ridurre la perdita della vista e, in alcuni casi, migliorare la visione.

Sintomi della degenerazione maculare umida

I sintomi della degenerazione maculare umida, appaiono e progrediscono rapidamente. I sintomi possono includere:

  • Distorsioni visive, le linee rette appaiono ondulate o storte o gli oggetti appaiono più piccoli o più lontani di quello che realmente sono
  • Diminuzione della visione centrale
  • Diminuzione dell’intensità o della luminosità dei colori
  • Punti sfocati o punti ciechi nel vostro campo visivo
  • Insorgenza brusca dei sintomi
  • Peggioramento rapido dei sintomi
  • Allucinazioni di forme geometriche, animali o persone, in caso di degenerazione maculare avanzata

Quando è consigliato vedere un medico

Consultate un oftalmologo se:

  • Si notano cambiamenti nella vostra visione centrale
  • La vostra capacità di vedere i colori e i piccoli dettagli diventa compromessa

Questi cambiamenti possono essere la prima indicazione della degenerazione maculare, soprattutto se siete di età superiore a 50 anni.

Cause della degenerazione maculare umida

Non è chiaro che cosa causi la degenerazione maculare umida. La condizione si sviluppa quasi sempre in persone che hanno avuto la degenerazione maculare secca. Ma i medici non possono prevedere chi svilupperà la degenerazione maculare umida, che è più grave e progredisce più rapidamente della degenerazione maculare secca.

La degenerazione maculare umida può svilupparsi in modi diversi:

  • Perdita della vista causata dalla crescita anormale dei vasi sanguigni. La degenerazione maculare umida, può svilupparsi quando anomali e nuovi vasi sanguigni crescono dalla coroideLo strato dei vasi sanguigni tra la retina e la sclera. Questa condizione è chiamata neovascolarizzazione coroidale. Questi vasi anomali possono perdere fluido o sangue tra la coroide e la macula. Il fluido interferisce con la funzione della retina e provoca la sfocatura della vostra visione centrale. Inoltre, la vista diventa ondulata o storta e le macchie vuote bloccano una parte del vostro campo visivo.
  • Perdita della vista causata dall’accumulo di liquido nella parte posteriore dell’occhio. La degenerazione maculare umida, talvolta, può svilupparsi quando le perdite di fluido dalla coroide si raccolgono tra la coroide e un sottile strato di cellule, chiamato epitelio pigmentato retinico (RPE). Ciò può causare il distacco retinico del pigmento epitelio.Il fluido sotto l’RPE provoca quella che sembra una bolla o un urto sotto la macula.

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio per la degenerazione maculare

includono:

  • Età. Il rischio per la degenerazione maculare secca, aumenta con l’età, soprattutto dopo i 50 anni. La degenerazione maculare è più comune nelle persone di età superiore ai 65 anni.
  • Storia familiare della degenerazione maculare. Se qualcuno nella vostra famiglia ha avuto la degenerazione maculare, avrete molte più probabilità di sviluppare la malattia.
  • Etnia. La degenerazione maculare è più comune nei bianchi caucasici, rispetto alle persone di altre origine etniche.
  • Fumare. Fumare le sigarette, aumenta il rischio per la degenerazione maculare.
  • Obesità. Essere gravemente in sovrappeso aumenta la possibilità per lo sviluppo della degenerazione maculare fino alla forma più grave della malattia.
  • Dieta inadeguata. Una dieta che comprende poca frutta e verdura, può aumentare il rischio per la degenerazione maculare.
  • L’alta pressione sanguigna. Le malattie che colpiscono il sistema circolatorio, come la pressione alta o il colesterolo elevato, possono aumentare il rischio per la degenerazione maculare.
  • Infiammazione. Il nostro sistema immunitario può causare gonfiore dei tessuti del corpo, che può aumentare il rischio della degenerazione maculare.
  • Le malattie cardiovascolari. Se avete avuto malattie che hanno colpito il cuore e i vasi sanguigni (malattie cardiovascolari), si può essere a più alto rischio per la degenerazione maculare.

Diagnosi della degenerazione maculare umida

I medici analizzano la vostra storia medica e la storia familiare, conducono un esame completo dell’occhio per diagnosticare la condizione. I medici possono effettuare diversi test per diagnosticare la degenerazione maculare umida, tra cui:

  • Un test per i difetti della vista centrale. Durante una visita oculistica, il vostro oculista può utilizzare una griglia di Amsler per verificare i difetti nel centro della vostra visione.
  • Esame della parte posteriore dell’occhio. Il vostro oculista esaminerà la parte posteriore del vostro occhio per cercare una zona anomala che è causata dai depositi gialli che si formano sotto la retina, nelle persone con la degenerazione maculare. Il vostro oculista metterà delle gocce negli occhi per dilatarli e utilizzerà uno strumento speciale per esaminare la parte posteriore del vostro occhio.
  • Angiografia con fluoresceina. Durante un angiogramma del vostro occhio, il medico inietta un colorante in una vena del braccio. Il colorante mette in evidenza i vasi sanguigni dell’occhio. Le immagini mostreranno se avete dei vasi sanguigni anormali o anomalie retiniche nell’occhio, come quelle associate con la degenerazione maculare umida.
  • Tomografia a coerenza ottica (OCT). Questa prova non invasiva, producre dettagliate immagini in sezione trasversale della retina. Il test identifica le aree della retina che si sono diradate, ispessite o gonfiate. Questi effetti sono causati dall’accumulo di liquido che fuoriusce dai vasi sanguigni e sotto la retina.Oltre al suo valore in una prima valutazione, OCT è anche spesso usata per monitorare la risposta dei trattamenti della degenerazione maculare della retina.

Terapia e cura della degenerazione maculare umida

La degenerazione maculare umida non può essere curata. Se diagnosticata precocemente, il trattamento può aiutare a rallentare il progresso della condizione e ridurre la quantità di visione persa.

Farmaci per fermare la crescita dei vasi sanguigni anomali

I farmaci possono aiutare ad arrestare la crescita dei nuovi vasi sanguigni, bloccando i segnali della loro crescita. Questi farmaci sono considerati come un ​​trattamento di prima linea per tutte le fasi della degenerazione maculare umida.

I farmaci usati per trattare la degenerazione maculare umida includono:

  • Bevacizumab (Avastin)
  • Ranibizumab (Lucentis)
  • Pegaptanib (Macugen)
  • Aflibercept (Eylea)

Il medico inietta questi farmaci direttamente nel vostro occhio. È possibile sottoporsi a iniezioni ripetute ogni quattro settimane per mantenere l’effetto benefico del farmaco. In alcuni casi, è possibile recuperare parzialmente la visione, siccome i vasi sanguigni si restringono e il liquido sotto la retina si assorbe, consentendo alle cellule retiniche di recuperare qualche funzione.

Alcuni di questi farmaci possono aumentare il rischio per l’ictus.

Uso della luce per attivare un farmaco iniettato (terapia fotodinamica)

La terapia fotodinamica è usata per trattare i vasi sanguigni anomali al centro della macula.

In questa procedura, il medico inietta un farmaco chiamato verteporfina (Visudyne) in una vena del braccio, il quale poi viaggia fino ai vasi sanguigni negli occhi. Il medico fa brillare una luce concentrata da un laser speciale nel vostro occhio. Questo attiva il farmaco all’interno dei vasi sanguigni anomali. Il farmaco quindi, può chiudere i vasi sanguigni anomali e fermare le perdite.

La terapia fotodinamica può migliorare la visione e ridurre il tasso di perdita della vista. Potrebbero essere necessari trattamenti ripetuti nel tempo, siccome i vasi sanguigni trattati, possono riaprirsi.

Dopo la terapia fotodinamica, è necessario evitare la luce diretta del sole e le luci intensamente luminose fino ad un paio di giorni dopo.

Utilizzo di un laser per distruggere i vasi sanguigni anomali (fotocoagulazione)

Durante la terapia laser, il medico utilizza un raggio laser ad alta energia per distruggere i vasi sanguigni anomali sotto la macula. La procedura viene utilizzata per evitare ulteriori danni alla macula e prevenire la lenta perdita della vista.

La terapia laser è usata per trattare la degenerazione maculare umida solo in determinate situazioni. Generalmente non è un’opzione se si dispone di vasi sanguigni anomali direttamente sotto il centro della macula. Inoltre, più danneggiata è la macula, minore è la probabilità di un successo funzionale. A causa di queste restrizioni, poche persone che hanno la degenerazione maculare umida sono candidate per la terapia laser.

Rimedi alternativi

La degenerazione maculare umida, non influisce sulla vista periferica e di solito non provoca la cecità totale. Ma può diminuire o eliminare la vostra visione centrale, la quale è importante per la guida, la lettura e riconoscere i volti delle persone. Può essere d’aiuto lavorare con uno specialista della riabilitazione visiva, un terapista occupazionale, un oculista o altri medici formati nel campo della riabilitazione visiva.

Per far fronte ai cambiamenti della vostra visione, si potrebbe:

  • Chiedere al vostro oculista di controllare i vostri occhiali.Ottimizzare la visione tramite lenti più appropriate per i vostri occhiali.
  • Utilizzare lenti di ingrandimento. Una varietà di dispositivi di ingrandimento può aiutare con la lettura e con altre azioni quotidiane. I dispositivi di ingrandimento, possono includere le lenti di ingrandimento tradizionali portatili o lenti di ingrandimento particolari che possono essere indossate, proprio come gli occhiali.Si può anche utilizzare un sistema televisivo a circuito chiuso che utilizza una videocamera per ingrandire il materiale di lettura e proiettarla su uno schermo video.
  • Cambiare lo schermo del computer e aggiungere i sistemi audio. Regolare la dimensione del carattere nelle impostazioni del computer. Regolare il monitor per mostrare più contrasto. È inoltre possibile aggiungere sistemi di sintesi vocale in uscita o altre tecnologie al computer.
  • Utilizzare le opzioni alternative per i libri. Per leggere, utilizzare libri con grandi caratteri, lettori elettronici o libri audio. Alcuni tablet e smartphone hanno applicazioni che possono essere aggiunte per aiutare le persone con problemi di vista, come quelle che ingrandiscono il testo.
  • Selezionare apparecchi speciali realizzati per l’ipovisione. Alcuni orologi, radio, telefoni e altri apparecchi hanno caratteri extra-grandi.
  • Utilizzare le luci brillanti nella vostra casa. Luci brillanti aiuteranno con la lettura e altre attività quotidiane in casa.
  • Prestare attenzione durante la guida. Innanzitutto, consultare il medico per vedere se siete ancora in grado di guidare. Quando si guida, alcune situazioni richiedono cautela, come guidare di notte, nel traffico intenso o in caso di maltempo.
  • Prendere in considerazione altre opzioni per il viaggio.
  • Ottenere sostegno. Avere la degenerazione maculare può essere un esperienza difficile e potrebbe essere necessario fare molti cambiamenti nella vostra vita.

Prevenzione della degenerazione maculare umida

Le seguenti misure possono aiutare ad evitare la degenerazione maculare:

  • Effettuare visite oculistiche di routine. Chiedete al vostro oculista come dovreste sottoporvi a visite oculistiche di routine. Un esame degli occhi è in grado di identificare la degenerazione maculare.
  • Gestire le vostre altre malattie. Ad esempio, se si soffre di malattie cardiovascolari o di pressione alta, prendere il farmaco e seguire le istruzioni del medico per controllare la condizione.
  • Smettere di fumare. I fumatori hanno maggiori probabilità di sviluppare la degenerazione maculare rispetto ai non fumatori.Chiedete al vostro medico aiuto per smettere di fumare.
  • Mantenere un peso sano ed esercitatevi regolarmente. Se avete bisogno di perdere peso, riducete il numero di calorie assunte e aumentate la quantità dell’esercizio fisico ogni giorno. Mantenere un peso sano, esercitando regolarmente.
  • Scegliere una dieta ricca di frutta e verdura.
  • Includere il pesce nella vostra dieta. Omega-3 acidi grassi, che si trovano nel pesce, possono ridurre il rischio per la degenerazione maculare secca. La frutta a guscio, come le noci, contiene anche gli acidi grassi omega-3.

Bibliografia

  1. Facts about age-related macular degeneration. National Eye Institute. http://www.nei.nih.gov/health/maculardegen/armd_facts.asp. Controllato il 5/01/2014.
  2. What is age-related macular degeneration? American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/amd.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  3. Arroyo JG. Age-related macular degeneration: Epidemiology, etiology, and diagnosis. http://www.uptodate.com/index. Controllato il 5/01/2014.
  4. Macular degeneration diagnosis. American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/amd-diagnosis.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  5. Macular degeneration symptoms. American Academy of Ophthalmology http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/amd-symptoms.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  6. Yanoff M, ed., et al. Ophthalmology. 3rd ed. Edinburgh, U.K.: Mosby Elsevier; 2009. http://www.mdconsult.com/das/book/body/212799885-2/0/1869/0.html. Controllato il 5/01/2014.
  7. Who is at risk for macular degeneration? American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/amd-risk.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  8. Arroyo JG. Age-related macular degeneration: Treatment and prevention. http://www.uptodate.com/index. Controllato il 5/01/2014.
  9. Macular degeneration treatment. American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/amd-treatment.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  10. Macular degeneration and low vision. American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/amd-low-vision.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  11. Low vision aids and low vision rehabilitation. American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/low-vision-aids-rehabilitation.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  12. Hughes DF. Charles Bonnet syndrome: A literature review into diagnostic criteria, treatment and implications for nursing practice. Journal of Psychiatric and Mental Health Nursing. Controllato il 5/01/2014.
  13. Visudyne (prescribing information). Vancouver, Canada: QLT Inc.; 2010. http://www.visudyne.com/pub/patient/en-us/common/prescribing-information.aspx. Controllato il 5/01/2014.
  14. Arroyo JG. Age-related macular degeneration: Epidemiology, etiology, and diagnosis. http://www.uptodate.com/index. Controllato il 5/01/2014.
  15. What is age-related macular degeneration? American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/amd.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  16. Macular degeneration diagnosis. American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/amd-diagnosis.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  17. Facts about age-related macular degeneration. National Eye Institute. http://www.nei.nih.gov/health/maculardegen/armd_facts.asp. Controllato il 5/01/2014.
  18. Macular degeneration treatment. American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/amd-treatment.cfm. Controllato il 5/01/2014.
  19. Arroyo JG. Age-related macular degeneration: Treatment and prevention. http://www.uptodate.com/index. Controllato il 5/01/2014.
  20. U.S. News best hospitals 2012-2013. U.S. News & World Report. http://health.usnews.com/best-hospitals/rankings. Controllato il 5/01/2014.