Dermatite

Dermatite

La parola dermatite indica un termine generico che descrive un’infiammazione della pelle. Ci sono diversi tipi di dermatite, tra cui la dermatite seborroica e la dermatite atopica (eczema). Anche se il disturbo può avere molte cause le quali si verificano in molte forme, di solito la pelle si gonfia, diventa arrossata e pruriginosa.

La dermatite è una condizione comune che di solito non è pericolosa per la vita e non è contagiosa. Una combinazione di misure di auto-cura e farmaci possono aiutare a curare la dermatite.

Sintomi della dermatite

Ogni tipo di dermatite ha sintomi ben distinti. I segni e i sintomi includono:

  • rossore
  • gonfiore
  • prurito
  • lesioni cutanee

I tipi di dermatite, includono:

Dermatite da contatto. Eruzione cutanea che è dovuta da un ripetuto contatto con sostanze irritanti o con sostanze che producono allergie, come l’edera velenosa
Neurodermite. Condizione della pelle che causa prurito cronico localizzato in alcune zone della pelle
Dermatite seborroica. Condizione che colpisce il cuoio capelluto e il viso, che spesso provoca la forfora
Stasi dermatite. Condizione della pelle che è causata da un accumulo di liquido sotto la pelle delle gambe
Dermatite atopica. Più comunemente nota come eczema o eczema atopico, provoca un prurito cronico che tende a ripresentarsi nel tempo anche dopo la guarigione
Dermatite periorale. Eruzione cutanea irregolare intorno alla bocca

Quando è consigliato vedere un medico

Consulta il medico se:

  • Avete forti disagi, non riuscite a dormire per via della vostra condizione o non riuscite a svolgere le vostre azioni quotidiane
  • La pelle vi causa dolore
  • Sospettate un’infezione alla vostra pelle
  • Avete provato varie forme di auto cura senza ottenere sollievo

Cause della dermatite

Un certo numero di condizioni di salute, allergie, fattori genetici, fattori di stress fisici e mentali, possono causare la dermatite.

Dermatite da contatto

Questa condizione deriva dal contatto diretto con una delle tante sostanze irritanti o allergeni.

Gli irritanti comuni includono:

  • Sapone da bucato
  • Saponi o detergenti cutanei
  • Prodotti per la pulizia della casa

Possibili allergeni includono:

  • Gomma
  • Metalli, come il nichel, gioielli
  • Profumi e fragranze
  • Cosmetici
  • Erbacce, come l’edera velenosa
  • Neomicina e bacitracina, ingredienti comuni nelle creme antibiotiche

Per essere nocivi, i fattori irritanti richiedono un tempo più lungo di esposizione, rispetto ad un fattore allergene. Dopo che ottenete un’infezione causata da un allergene, vi basterà un lieve contatto, in futuro, con altri allergeni, per essere colpiti di nuovo dalla dermatite.  Una volta che sviluppate la sensibilità ad un allergene, di solito, la manterrete per tutta la vita.

Neurodermite

Conosciuta anche come lichen simplex cronica, questo tipo di dermatite si sviluppa tipicamente quando qualcosa ha creato una sensazione di prurito in una specifica area della vostra pelle. Questa irritazione può portare a strofinare, graffiare la pelle più volte, nella zona interessata. Luoghi comuni, per questa condizione, includono la caviglia, polso, avambraccio esterno o il braccio e la parte posteriore del collo.

I possibili fattori di fondo sono:

  • La pelle secca
  • Irritazione cronica
  • Eczema

Dermatite seborroica

Questa condizione causa un’eruzione cutanea con rossore e scaglie “oleose” giallognole, di solito sul cuoio capelluto e, talvolta, sul viso, soprattutto intorno alle orecchie e al naso. E ‘comune nelle persone con la pelle o capelli grassi, e può ripresentarsi più volte,  a seconda della stagione dell’anno. E ‘probabile che i fattori ereditari giochino un ruolo importante in questa condizione.

I possibili fattori di fondo sono:

  • Lo stress fisico
  • Malattie neurologiche, come il morbo di Parkinson

Nei neonati, questa malattia è conosciuta come crosta lattea.

Dermatite da stasi

La dermatite da stasi può verificarsi quando il fluido si accumula nei tessuti appena sotto la pelle (in genere sulle vostre gambe) a causa di un ritorno lento del sangue dalle vene delle gambe al cuore. Il fluido “extra” interferisce con la capacità del sangue di nutrire la pelle.

I possibili fattori di fondo sono:

  • Le vene varicose
  • L’obesità, spesso in forme estreme
  • Altre condizioni croniche o infezioni ricorrenti che interessano la circolazione delle gambe, come la gravidanza o la trombosi venosa profonda

La dermatite atopica

Questa condizione si verifica spesso con allergie e si presenta spesso nelle famiglie in cui i membri hanno l’asma, la febbre da fieno o l’eczema. Di solito inizia a presentarsi già nella prima infanzia e può variare in gravità durante l’infanzia e l’adolescenza. Essa tende a diventare più leggera in età adulta, a meno che non si è esposti ad allergeni o irritanti sul luogo di lavoro.

I possibili fattori di fondo includono una combinazione di:

  • Pelle secca e irritabile
  • Un malfunzionamento nel sistema immunitario del corpo
  • Una tendenza genetica di condizioni allergiche come l’asma, febbre da fieno o eczema

Lo stress può esacerbare la dermatite atopica, ma non causarla.

Dermatite periorale

Questo tipo di dermatite può essere una forma di malattia della pelle. Si presenta con colore rosaceo, con acne o con la dermatite seborroica, che coinvolge la pelle intorno alla bocca o al naso.

I possibili fattori di fondo sono:

  • L’utilizzo del trucco
  • I corticosteroidi topici

Complicazioni della dermatite

Infezione. Le ferite aperte e le fessure che possono verificarsi con la dermatite possono essere infettate dai batteri, come gli stafilococchi, così come i virus e i funghi.
Cellulite. Se si notano striature rosse sulla pelle, si può avere la cellulite, un’infezione batterica dei tessuti sotto la pelle. La cellulite si presenta come se la pelle sia intensamente infiammata con gonfiore, rossore, tenerezza e calda al tatto. La cellulite che si verifica in una persona il cui sistema immunitario è compromesso è potenzialmente pericolosa per la vita. Consultare il medico al più presto possibile se si pensa di avere la cellulite.

Le cicatrici e i cambiamenti nel colore della pelle sono altre complicazioni potenziali per la dermatite.

Diagnosi della dermatite

Il medico può diagnosticare la dermatite dopo aver parlato con voi circa i vostri sintomi e dopo aver esaminato la vostra pelle.

Patch test
In caso di dermatite da contatto, il medico può effettuare il patch test sulla pelle, per vedere quali sostanze infiammano la pelle. In questo test, il medico applica una piccola quantità di varie sostanze per la vostra pelle sotto un rivestimento adesivo. Durante le visite dei giorni successivi, il medico esamina la pelle per vedere se avete avuto una reazione a una qualsiasi delle sostanze. Questo tipo di test è molto utile per determinare se si dispone di specifiche allergie da contatto.

Terapia e cura della dermatite

Il trattamento per le dermatiti variano, a seconda della causa. La maggior parte dei piani di trattamento per la dermatite includono l’utilizzo di creme con corticosteroidi, l’applicazione di impacchi umidi ed evitare sostanze irritanti. Per ridurre al minimo gli effetti collaterali, come la pelle sottile, e per aumentare l’efficacia, i corticosteroidi topici sono generalmente utilizzati solo a breve termine fino a quando le eruzioni sono sotto controllo.

Per alcuni tipi di dermatiti, i farmaci non steroidei possono aiutare ad alleviare i sintomi. Per tutti i tipi di dermatite, l’uso occasionale dei farmaci antistaminici da banco assunti per via orale può ridurre il prurito.

Dermatite da contatto

Il trattamento consiste in primo luogo nell’individuare la causa del rash cutaneo e quindi evitarne il contatto in futuro.

Le opzioni di trattamento comprendono:

  • Creme contenenti idrocortisone
  • Altre creme contenenti steroidi più forti
  • Impacchi freschi e umidi sulla zona interessata

Neurodermite

Smettere di graffiare o strofinare la pelle, sono gli obiettivi del trattamento.

Le opzioni della terapia o cura comprendono:

  • Coprire la zona interessata per evitare di graffiarla
  • Usare lozioni o creme con idrocortisone e simili prodotti
  • Impacchi umidi
  • In alcuni casi, usare farmaci antidepressivi o anti-ansia

Dermatite seborroica

Gli shampoo medicanti sono di solito la prima scelta per il trattamento.

Le opzioni di trattamento comprendono:

  • Impacchi di acqua minerale calda o olio d’oliva per rimuovere le scaglie
  • Usare shampoo che contengono catrame, acido salicilico o ketoconazolo come ingredienti attivi
  • Creme con idrocortisone topico e lozioni

Dermatite da stasi

Il trattamento consiste nel correggere la condizione che provoca l’accumulo di liquido nelle gambe o nelle caviglie per periodi prolungati.

Le opzioni di trattamento comprendono:

  • Indossare tutori elastici
  • Ricorrere all chirurgia per le varici
  • Utilizzo di impacchi umidi per ammorbidire la pelle ispessita ancora fragile e per controllare l’infezione

La dermatite atopica

Oltre ad alleviare il rossore e il prurito, le terapie per questa condizione sono finalizzate a guarire le infezione presenti nella vostra pelle.

Le opzioni del trattamento comprendono:

  • Lozioni contenenti idrocortisone
  • Medicazioni bagnate con proprietà leggermente astringenti
  • Farmaci topici immunosoppressori, quali tacrolimus (Protopic) e Pimecrolimus (Elidel)

Inoltre, la terapia della luce, che consiste nel sottoporre la pelle a una quantità controllata di luce naturale o artificiale, può essere usata per aiutare a prevenire le forme recidive della dermatite atopica.

Dermatite periorale

In generale, i medici cercano di evitare il trattamento di questa condizione con i forti corticosteroidi. Quando questi potenti farmaci vengono interrotti, la dermatite periorale può ripresentarsi e provcare forme peggiori.

Le opzioni del trattamento comprendono:

  • Tetraciclina orale, talvolta adottata per diversi mesi
  • Una crema corticosteroidea mite

Rimedi alternativi

Questi passaggi possono aiutare a gestire la dermatite:

Applicare una crema anti-prurito o una lozione di calamina per l’area interessata. Una crema con idrocortisone senza ricetta, contenente almeno l’1 per cento di idrocortisone, può temporaneamente alleviare il prurito. Un antistaminico orale senza ricetta medica, come la difenidramina (Benadryl, altri), può essere utile se il prurito è grave.
Applicare impacchi freddi e umidi. Coprendo la zona interessata con bende e fasciature si può aiutare a proteggere la pelle e prevenire i graffi.
Fare bagni con il bicarbonato di sodio, farina d’avena colloidale non cotta o con la farina d’avena (una farina d’avena macinata finemente che è fatta per i bagni, Aveeno, altri).
Evitare di graffiare la pelle quando possibile. Coprire l’area pruriginosa con una medicazione, se non è possibile evitare di graffiarla. Tagliare le unghie e indossare  guanti durante la notte.
Indossare indumenti di cotone liscio-strutturato. Questo vi aiuterà a evitare di irritare la zona interessata.
Utilizzare un detersivo delicato, non profumato per lavare i vestiti, gli asciugamani e la biancheria da letto. Evitare l’uso degli ammorbidenti.

Medicina alternativa

Un certo numero di opzioni naturali sono stati studiati come possibili trattamenti per la dermatite. Anche se nessuno è così potente come i farmaci steroidei, gli approcci naturali in genere non sono associati agli stessi rischi derivanti dall’uso dei farmaci.

Si potrebbe parlare con il medico per le terapie naturali tra cui:

Trattamento orale

Probiotici. Alcune ricerche hanno dimostrato che alcuni ceppi di Lactobacillus possono migliorare i sintomi della dermatite atopica nei bambini di età inferiore ai 13 anni. Ulteriori studi sono necessari per stabilire i benefici per una fascia di età più ampia.

Il trattamento topico

Crusca di riso. L’applicazione della crusca di riso sembra contribuire a ridurre la dermatite atopica.
Cartilagine bovina. L’applicazione di una crema che contiene il 5 per cento di cartilagine bovina sembra aiutare la guarigione per la dermatite da contatto causata dall’edera velenosa.
La vitamina B-12. La ricerca preliminare ha dimostrato che l’applicazione topica della vitamina B-12 per il trattamento della dermatite atopica è superiore ad un placebo, anche se in alcuni casi, la condizione si è aggravata.

Prevenzione della dermatite

Prevenire la dermatite da contatto richiede un duplice approccio per evitare i fattori scatenanti (come l’edera velenosa o i saponi duri), così come prendersi cura della vostra pelle.

Cercate di identificare ed evitare i fattori scatenanti che peggiorano l’infiammazione, come ad esempio:

  • I rapidi cambiamenti di temperatura
  • La sudorazione
  • Lo stress
  • Il contatto diretto con i prodotti di lana, come tappeti, coperte e vestiti
  • Saponi e detergenti

Se è necessario gestire i prodotti che irritano la pelle, indossando guanti nonlatex.

Cura della pelle

Evitare che la pelle diventi secca, può essere un fattore importante per aiutare a prevenire i futuri attacchi di dermatite. Questi suggerimenti possono aiutarvi a ridurre al minimo gli effetti dell’essiccazione della pelle:

La maggior parte delle persone che sono inclini alla dermatite non hanno bisogno di fare il bagno tutti i giorni. Quando si fa il bagno, limitatevi a 15 a 20 minuti di contatto con l’acqua, e usate l’acqua calda
Scegliete i saponi delicati, come Cetaphil, Colomba o di Keri, che puliscono senza rimuovere gli oli naturali. I saponi deodoranti e gli antibatterici possono favorire l’essiccazione della pelle. Usare il sapone solo sul vostro viso, sulle ascelle, nelle zone genitali, mani e piedi.
Strofinare la pelle rapidamente con i palmi delle mani, o tamponarla delicatamente con un asciugamano dopo il bagno.
Mantenere la pelle idratata, con oli o creme. Prestare particolare attenzione alle vostre gambe, braccia, schiena e ai lati del vostro corpo. Se la pelle è secca, è consigliabile utilizzare una crema lubrificante per la pelle secca, come l’Eucerin.