Gotta

Gotta

La gotta è caratterizzata da un improvviso e grave attacco di dolore, arrossamento e tenerezza nelle articolazioni, spesso quelle alla base dell’alluce.

La gotta (una forma complessa di artrite) può colpire chiunque. Gli uomini hanno più probabilità di ottenere questa malattia, ma le donne sono sempre più sensibili dopo la menopausa.

Un attacco acuto di gotta può svegliarvi nel cuore della notte con la sensazione che il vostro alluce è in fiamme. L’articolazione colpita è calda, gonfia.

Fortunatamente, la gotta è curabile, e ci sono modi per ridurre il rischio che la gotta si ripresenti.

Sintomi della gotta

I segni ed i sintomi della gotta sono quasi sempre acuti, si verificano improvvisamente (spesso di notte) e senza preavviso. Essi includono:

  • Dolore articolare intenso. La gotta di solito colpisce la grande articolazione del vostro alluce, ma può verificarsi nei vostri piedi, caviglie, ginocchia, mani e polsi. Il dolore è probabile che sia più grave entro le prime 12 o 24 ore.
  • Persistente disagio. Dopo che il dolore grave scompare, qualche disagio comune può durare per pochi giorni o per poche settimane. I futuri attacchi dureranno più a lungo e andranno ad incidere più articolazioni.
  • L’infiammazione e arrossamento. Il sito o le articolazioni colpite, diventeranno gonfie, tenere e rosse.

Quando è consigliato vedere un medico

Se si verifica un dolore improvviso e intenso su un’area del vostro corpo, chiamate il medico. La gotta se non è trattata, può portare ad un peggioramento del dolore e del danno articolare.

Richiedete immediatamente assistenza medica se avete la febbre e un giunto è caldo e infiammato, perchè può essere un segno di infezione.

Cause della gotta

La gotta si verifica quando i cristalli di urato si accumulano nella vostra articolazine, causando infiammazione e dolore intenso. I cristalli di urato possono formarsi quando si hanno alti livelli di acido urico nel sangue. Il vostro corpo produce acido urico dalla rottura delle purine (sostanze che si trovano naturalmente nel corpo, così come in alcuni alimenti, quali le carni, acciughe, aringhe, asparagi e funghi).

Normalmente, l’acido urico si dissolve nel sangue e passa attraverso i reni nelle urine. Ma a volte il vostro corpo ne produce troppo o vostri reni ne espellono troppo poco. Quando questo accade, l’acido urico può accumularsi, formando affilati cristalli di urato aghiformi nel tessuto dell’articolazione il chè, causa dolore, infiammazione e gonfiore.

Fattori di rischio

Avrete più probabilità di sviluppare la gotta se avete alti livelli di acido urico nel vostro corpo. I fattori che ne aumentano il livello nel corpo, includono:

Stile di vita. Le scelte che fate nella vostra vita di tutti i giorni possono aumentare il rischio di essere colpiti dalla gotta. L’uso eccessivo di alcol (in genere più di due bicchieri al giorno per gli uomini e più di uno per le donne) aumenta il rischio.
Condizioni mediche. Alcune malattie e condizioni aumentano le possibilità di sviluppare la gotta. Queste includono la pressione alta (ipertensione) e condizioni croniche come il diabete, alti livelli di grassi e di colesterolo nel sangue (iperlipidemia), nonchè il restringimento delle arterie (arteriosclerosi).
Alcuni farmaci. L’uso dei diuretici tiazidici (comunemente usati per trattare l’ipertensione) e l’aspirina a basso dosaggio, possono anche aumentare i livelli dell’acido urico. Anche l’uso dei farmaci anti-rigetto prescritti per le persone che hanno subito un trapianto d’organo, possono aumentare i livelli di questo acido.
Storia familiare. Se altri membri della vostra famiglia hanno avuto la gotta, è molto probabile che svilupperete questa malattia.
L’età e il sesso. La gotta si verifica più spesso negli uomini che nelle donne, soprattutto perché le donne, tendono ad avere livelli di acido urico inferiori rispetto agli uomini. Dopo la menopausa, tuttavia, i livelli di acido urico si avvicinano a quelli degli uomini. Gli uomini hanno anche maggiori probabilità di sviluppare la gotta in età comprese tra i 40 e i 50 anni, mentre le donne generalmente la  sviluppano dopo la menopausa

Complicazioni della gotta

Le persone con la gotta possono sviluppare condizioni più gravi, come ad esempio:

Gotta ricorrentie Per alcune persone la gotta può non ripresentarsi. Ma altre, possono sperimentare questa condizione più volte all’anno. I farmaci possono aiutare a prevenire il ripetersi degli attacchi della gotta.
Gotta avanzate. La gotta non trattata, può formare i depositi di cristallo di urato, i quali creano, sotto la pelle, dei  noduli chiamati tofi. Essi possono svilupparsi in diverse aree, come le dita, mani, piedi, gomiti o  sui tendini di Achille. I tofi di solito non sono dolorosi, ma possono diventare gonfi durante gli attacchi della gotta.
Calcoli renali. I cristalli di urato possono raccogliersi nel tratto urinario delle persone con la gotta, causando così i calcoli renali. I farmaci possono aiutare a ridurre il rischio di avere i calcoli renali.

Diagnosi della gotta

I test per aiutare a diagnosticare la gotta possono includere:

Prova di liquido articolare. Il medico può utilizzare un ago per prelevare il fluido dall’articolazione interessata. Quando esaminato al microscopio, il liquido articolare può rivelare la presenza dei cristalli di urato.
Esame del sangue. Il medico può consigliare un esame del sangue per misurarne il livello di acido urico. I risultati dei test del sangue possono essere fuorvianti. Alcune persone hanno alti livelli di acido urico, ma non sperimentano mai la gotta, altre invece, hanno segni e sintomi della gotta, ma non hanno livelli inusuali di acido urico nel sangue.

Terapia e cura della gotta

Il trattamento per la gotta di solito comporta l’assunzione di farmaci. I farmaci scelti saranno basati sulla vostra salute attuale e dalle proprie preferenze. I farmaci possono essere usati per il trattamento degli attacchi acuti e per prevenire i futuri attacchi, così come per ridurre il rischio di avere complicanze derivanti dalla agotta, come ad esempio lo sviluppo dei tofi.

Farmaci per il trattamento degli attacchi della gotta

I farmaci usati per il trattamento e la prevenzione degli attacchi acuti e futuri, includono:

  • Farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS). I FANS possono controllare l’infiammazione e il dolore nelle persone con la gotta. Il medico può prescrivere una dose più alta per fermare un attacco acuto, seguita da una dose giornaliera più bassa per prevenire gli attacchi futuri. I FANS includono farmaci da banco come l’ibuprofene (Advil, Motrin, altri) e naproxene (Aleve, altri), così come più potenti FANS sotto prescrizione come l’indometacina (Indocin). I FANS presentano effetti collaterali come mal di stomaco, sanguinamento e ulcere.
  • Colchicina. Se non siete in grado di prendere i FANS, il medico può raccomandare la colchicina (Colcrys), un tipo di antidolorifico che riduce efficacemente il dolore causato dalla gotta. L’efficacia del farmaco è riscontrata nella maggior parte dei casi, tuttavia, è controbilanciata dagli effetti collaterali intollerabili, come nausea, vomito e diarrea.Dopo che un attacco acuto di gotta si risolve, il medico può prescrivere una bassa dose giornaliera di colchicina per prevenire gli attacchi futuri.
  • Corticosteroidi. Farmaci corticosteroidi, come il prednisone, possono controllare la gotta, infiammazione e il dolore. I corticosteroidi possono essere somministrati in forma di pillola, oppure possono essere iniettati nela vostra articolazione. Il medico può iniettare un farmaco corticosteroide durante la stessa visita come se fosse un test liquido articolare. I corticosteroidi sono generalmente riservati per le persone che non possono prendere i FANS o la colchicina. Gli effetti collaterali possono includere, l’assottigliamento delle ossa, scarsa guarigione delle ferite e una ridotta capacità di combattere le infezioni. Per ridurre il rischio di questi gravi effetti collaterali, il medico cercherà di trovare il dosaggio minimo che controlla i sintomi e somministrerà steroidi per il più breve tempo possibile.

I farmaci che prevengono le complicanze della gotta

Se si verificano numerosi attacchi di gotta ogni anno o se i vostri attacchi di gotta sono meno frequenti, ma particolarmente dolorosi, il medico può consigliarvi farmaci per ridurre il rischio di complicanze legate alla gotta.

Le opzioni includono:

I farmaci che bloccano la produzione di acido urico. Farmaci chiamati inibitori della xantina ossidasi, tra cui l’allopurinolo (Aloprim, Lopurin, Zyloprim) e il febuxostat (Uloric), limitano la produzione di acido urico da parte del vostro corpo. Ciò può abbassarne i livelli nel sangue e ridurre il rischio di futuri attacchi. Gli effetti collaterali dell’allopurinolo comprendono rash e un basso numero di cellule ematiche. Gli effetti collaterali del Febuxostat includono rash, nausea e ridotta funzionalità epatica.

Gli inibitori della xantina ossidasi possono innescare un nuovo attacco acuto se presi prima che l’attacco precedente si sia completamente risolto. Prendendo un breve ciclo di colchicina a basso dosaggio, prima di iniziare l’assunzione degli inibitore della xantina ossidasi, provoca meno complicanze.
Farmaci che migliorano la rimozione dell’acido urico. Probenecid (Probalan) migliora la capacità dei vostri reni di eliminare l’acido urico dal corpo. Questo può abbassare i livelli di acido urico e riduce il rischio della gotta, ma il livello di acido urico nelle urine aumenta. Gli effetti collaterali includono un’ eruzione cutanea, mal di stomaco e calcoli renali.

Rimedi alternativi

I farmaci sono il modo più collaudato ed efficace per trattare i sintomi della gotta. Tuttavia, facendo alcune modifiche alla vostra dieta potete avere successo nella cura di questa condizione.

Le linee guida nel corso di un attacco di gotta sono:

  • Bere 8-16 bicchieri (circa 2-4 litri) di liquidi al giorno, di cui almeno la metà di acqua.
  • Evitare alcol.
  • Mangiare una moderata quantità di proteine​​, cibi a basso contenuto di grasso o senza grassi, latticini, tofu, uova e burro di noci.
  • Limitare il consumo quotidiano di carne, pesce e pollame a 4-6 once (113-170 grammi).

Se i trattamenti per la gotta non funzionano così come sperato, si può essere interessati a provare un approccio alternativo. Prima di provare un tale trattamento da soli, parlatene con il medico (per valutare i benefici, i rischi e per conoscere se il trattamento potrebbe interferire con i farmaci per la gotta).

Alcuni alimenti sono stati studiati per il loro potenziale nell’abbassare i livelli di acido urico, tra cui:

Caffè. Gli studi hanno trovato un’associazione tra il consumo di caffè e i bassi livelli di acido urico, anche se nessuno studio ha dimostrato come o perché il caffè possa avere un effetto del genere. L’evidenza disponibile, non è sufficiente per incoraggiare i non bevitori di caffè, ma può dare ai ricercatori indizi per le nuove modalità di trattamento della gotta, in futuro.
Vitamina C. Gli integratori contenenti vitamina C possono ridurre i livelli di acido urico nel sangue. Tuttavia, la vitamina C non è stata studiata come trattamento della gotta. Le megadosi di vitamina C possono aumentare i livelli di acido urico nel vostro corpo. Parlate con il vostro medico per il dosaggio di vitamina C che può essere corretto per voi. Non dimenticate che è possibile aumentare l’assunzione di vitamina C mangiando più frutta e verdura, soprattutto le arance.
Ciliegie. Le ciliegie sono state associate con i bassi livelli di acido urico, ma non è chiaro se hanno qualche effetto sui segni e sintomi di gotta. Mangiare più ciliegie e altri frutti di colore scuro, come le more, mirtilli, uva viola e lamponi, può essere un modo sicuro da integrare al trattamento della gotta.

Altri trattamenti complementari e della medicina alternativa possono aiutare a far fronte a questa condizione. Per esempio, le tecniche di rilassamento, come esercizi di respirazione profonda e la meditazione, possono aiutarvi a trovare sollievo.

Prevenzione della gotta

Durante i periodi senza sintomi, queste linee guida dietetiche possono aiutare a proteggervi contro gli attacchi futuri della gotta:

Mantenere alta l’assunzione dei liquidi. L’obiettivo è quello di assumere le 8 o 16 tazze (circa 2-4 litri) di liquidi ogni giorno, con almeno la metà di esse, di acqua. Limitare il numero di bevande zuccherate, soprattutto quelli con dolcificanti come lo sciroppo di fruttosio.
Limitare o evitare l’alcool. Parlate con il vostro medico se qualsiasi quantità o tipo di alcol è sicuro per voi. Le prove recenti suggeriscono che la birra può essere particolarmente suscettibile nell’aumento del rischio dei sintomi della gotta, soprattutto negli uomini.
Mangiate una dieta equilibrata. La vostra dieta quotidiana dovrebbe comprendere frutta, verdura, cereali integrali e latticini senza grassi o a basso contenuto di grassi.
Ottenete proteine dai latticini a basso contenuto di grassi. I prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi possono effettivamente avere un effetto protettivo contro la gotta.
Limitare il consumo di carne, pesce e pollame. Una piccola quantità può essere tollerabile, ma prestate molta attenzione a quali tipi e quantità, vi causano problemi.
Mantenete un peso corporeo desiderabile. Scegliete le porzioni di cibo che vi consentono di mantenere un peso sano. Perdere peso può diminuire i livelli di acido urico nel corpo. Ma evitate la rapida perdita di peso o il digiuno, in quanto ciò, potrebbe aumentare temporaneamente i livelli di acido urico.