Ipogonadismo (maschile)

Ipogonadismo (maschile)

L’ipogonadismo maschile è una condizione in cui il corpo non produce abbastanza testosterone, l’ormone che svolge un ruolo chiave nella crescita e sviluppo maschile durante la pubertà. Comporta anche una ridotta capacità di produrre spermatozoi.

Si può nascere con l’ipogonadismo maschile o lo si può sviluppare nel corso della vita, tramite lesioni o infezioni. Gli effetti e, cosa si può fare, dipendono dalla causa e in quale punto della vita si verifica l’ipogonadismo maschile. Alcuni tipi di ipogonadismo maschile possono essere trattati con la terapia sostitutiva del testosterone.

Sintomi dell’ipogonadismo (maschile)

L’ipogonadismo può iniziare durante lo sviluppo fetale, prima della pubertà o durante l’età adulta. I sintomi dipendono da quando la condizione si sviluppa.

Sviluppo fetale

Se il corpo non produce abbastanza testosterone durante lo sviluppo fetale, il risultato può essere una crescita ridotta degli organi sessuali esterni. A seconda di quando l’ipogonadismo si sviluppa e quanto il testosterone è presente, un bambino che è geneticamente maschile può nascere con:

  • Genitali femminili
  • Genitali ambigui, genitali che non sono né chiaramente maschili né femminili
  • Genitali maschili sottosviluppati

Pubertà

L’ipogonadismo maschile può ritardare la pubertà o causare l’incompletezza o la mancanza di uno sviluppo normale. Può causare:

  • Diminuzione della massa muscolare
  • La mancanza di approfondimento della voce
  • La crescita alterata dei peli sul corpo
  • La crescita alterata del pene e dei testicoli
  • Crescita eccessiva delle braccia e delle gambe in relazione al tronco del corpo
  • Sviluppo del tessuto del seno (ginecomastia)

Età adulta

Nei maschi adulti, l’ipogonadismo può modificare alcune caratteristiche fisiche maschili e compromettere la funzione riproduttiva. I sintomi possono includere:

  • La disfunzione erettile
  • Infertilità
  • Diminuzione della barba e della crescita dei capelli nel corpo
  • Diminuzione della massa muscolare
  • Sviluppo del tessuto del seno (ginecomastia)
  • Perdita di massa ossea (osteoporosi)

L’ipogonadismo può anche causare cambiamenti mentali ed emotivi.Come il testosterone diminuisce, alcuni uomini possono presentare sintomi simili a quelli della menopausa nelle donne. Questi possono includere:

  • Stanchezza
  • Diminuzione del desiderio sessuale
  • Difficoltà di concentrazione
  • Vampate di calore

Quando è consigliato vedere un medico

Consultare un medico se si hanno sintomi di ipogonadismo maschile. Stabilire la causa dell’ipogonadismo è un importante primo passo per ottenere un trattamento adeguato.

Cause dell’ipogonadismo (maschile)

L’ipogonadismo maschile significa che i testicoli non producono abbastanza ormone sessuale maschile, il testosterone. Esistono due tipi fondamentali di ipogonadismo:

  • Primario Questo tipo di ipogonadismo è noto anche come insufficienza testicolare primaria, proviene da un problema nei testicoli.
  • Secondario. Questo tipo di ipogonadismo indica un problema nell’ipotalamo o nella ghiandola pituitaria, le parti del cervello che segnalano i testicoli a produrre testosterone. L’ipotalamo produce l’ormone di rilascio delle gonadotropine, che segnala la ghiandola pituitaria di creare ormone follicolo-stimolante (FSH) e l’ormone luteinizzante. L’ormone luteinizzante quindi segnala ai testicoli di produrre testosterone.

Entrambi i tipi di ipogonadismo possono essere causati da un fattore ereditato (congenito) o da qualcosa che accade nel corso della vita, come una ferita o un’infezione. A volte, l’ipogonadismo primario e secondario possono verificarsi insieme.

Ipogonadismo primario

Le cause comuni dell’ipogonadismo primario comprendono:

  • Sindrome di Klinefelter. Questa condizione risulta da un’anomalia congenita dei cromosomi sessuali X e Y. Un maschio normalmente ha un cromosoma X e uno Y. Nella sindrome di Klinefelter, due o più cromosomi X sono presenti in aggiunta a un cromosoma Y. Il cromosoma Y contiene il materiale genetico che determina il sesso di un bambino e il suo sviluppo. Il cromosoma X in più che si verifica nella sindrome di Klinefelter provoca lo sviluppo anormale dei testicoli, che a sua volta si traduce in sottoproduzione di testosterone.
  • Testicoli ritenuti. Prima della nascita, i testicoli si sviluppano all’interno dell’addome e normalmente scendono nel loro posto nello scroto. Talvolta uno o entrambi i testicoli non possono discendere alla nascita. Questa condizione spesso si risolve nei primi anni di vita senza trattamento. Se non corretto nella prima infanzia, può causare problemi di funzionamento dei testicoli e la ridotta produzione di testosterone.
  • Parotite, orchite. Se un’infezione come la parotite coinvolge i testicoli, possono verificarsi danni ai testicoli a lungo termine. Questo può influenzare la funzione testicolare normale e la produzione di testosterone.
  • Emocromatosi. Troppo ferro nel sangue può causare insufficienza testicolare o una disfunzione della ghiandola pituitaria, che colpisce la produzione di testosterone.
  • Lesioni ai testicoli. Poiché sono situati al di fuori dell’addome, i testicoli sono inclini agli infortuni. I danni ai testicoli normalmente sviluppano l’ipogonadismo. Danni ad un testicolo non possono compromettere la produzione totale di testosterone.
  • Trattamento del cancro. La chemioterapia o la radioterapia per il trattamento del cancro, possono interferire con il testosterone e la produzione di spermatozoi. Gli effetti di entrambi i trattamenti spesso sono temporanei, ma l’infertilità permanente può verificarsi. Anche se molti uomini ritrovano la loro fertilità nel giro di pochi mesi dopo la fine del trattamento, la conservazione dello sperma, prima di iniziare la terapia del cancro, è un’opzione che molti uomini considerano.

Ipogonadismo secondario

Nell’ipogonadismo secondario, i testicoli sono normali, ma funzionano in modo improprio a causa di un problema con la ghiandola pituitaria o l’ipotalamo. Un certo numero di condizioni può causare l’ipogonadismo secondario, tra cui:

  • La sindrome di Kallmann sviluppo anormale dell’ipotalamo. Questa è l’area del cervello che controlla la secrezione di ormoni ipofisari, può causare l’ipogonadismo. Questa anomalia è anche associata con lo sviluppo della compromissione delle capacità di percepire l’odore (anosmia) e il daltonismo.
  • Disturbi ipofisari. Un’anomalia nella ghiandola pituitaria può compromettere il rilascio di ormoni dalla ghiandola pituitaria ai testicoli, che colpisce la normale produzione di testosterone. Un tumore pituitario o un altro tipo di tumore cerebrale situato vicino alla ghiandola pituitaria può causare testosterone o altre carenze ormonali. Inoltre, il trattamento per un tumore al cervello, come la chirurgia o la radioterapia, può alterare la funzione pituitaria e causare l’ipogonadismo.
  • Malattie infiammatorie. Alcune malattie infiammatorie, come la sarcoidosi, istiocitosi e la tubercolosi, coinvolgono l’ipotalamo e l’ipofisi, influenzando la produzione di testosterone.
  • HIV / AIDS.  HIV/AIDS può causare bassi livelli di testosterone influenzando l’ipotalamo, l’ipofisi e testicoli.
  • Farmaci. L’uso di alcuni farmaci, come antidolorifici oppiacei e di alcuni ormoni, possono influenzare la produzione di testosterone.
  • Obesità. Essere notevolmente in sovrappeso a qualsiasi età può essere collegato all’ipogonadismo.
  • Normale invecchiamento. Gli uomini anziani hanno generalmente bassi livelli di testosterone rispetto agli uomini più giovani. Mentre gli uomini invecchiano, c’è un calo lento e continuo nella produzione di testosterone.La velocità con cui il testosterone diminuisce varia notevolmente tra gli uomini. Ben il 30 per cento degli uomini di età superiore ai 75 anni, ha un livello di testosterone che è inferiore alla norma.Se il trattamento è necessario rimane una questione di dibattito.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per l’ipogonadismo comprendono:

  • Sindrome di Kallmann
  • Testicoli ritenuti
  • Parotite, infezione che colpisce i testicoli
  • Lesioni ai vostri testicoli
  • Tumori testicolari o dell’ipofisi
  • HIV / AIDS
  • Sindrome di Klinefelter
  • Hemochromatosis
  • Chemioterapia o radioterapia

L’ipogonadismo può essere ereditato. Se uno qualsiasi di questi fattori di rischio sono nella vostra storia di salute famigliare, informate il medico.

Complicazioni dell’ipogonadismo (maschile)

Le complicazioni dell’ipogonadismo variano a seconda di quando si sviluppa la condizione: prima, durante lo sviluppo fetale, nella pubertà o in età adulta.

Sviluppo fetale

Un bambino può nascere con:

  • Genitali ambigui
  • Genitali anormali

Pubertà

Lo sviluppo puberale può essere ritardato o incompleto, con conseguente:

  • Diminuzione o mancanza di barba e capelli nel corpo
  • Crescita del pene e testicoli, alterate
  • La crescita non proporzionale, di solito aumento della lunghezza, delle braccia e delle gambe rispetto al tronco
  • Seno maschile allargato (ginecomastia)

Età adulta

Le complicazioni possono comprendere:

  • Infertilità
  • La disfunzione erettile
  • Diminuzione del desiderio sessuale
  • Stanchezza
  • Perdita di massa muscolare o debolezza
  • Seno maschile allargato (ginecomastia)
  • Diminuzione della crescita dei capelli barba nel corpo
  • Osteoporosi

Diagnosi dell’ipogonadismo (maschile)

Il medico eseguirà un esame fisico durante il quale noterà se il vostro sviluppo sessuale, come il tuo peli pubici, la massa muscolare e le dimensioni dei testicoli, è coerente con la vostra età. Il medico può testare il livello di testosterone nel sangue, se si dispone di uno dei sintomi di dell’ipogonadismo.

La diagnosi precoce nei ragazzi può aiutare a prevenire i problemi di pubertà ritardata. La diagnosi precoce e il trattamento negli uomini, offrono una protezione migliore contro l’osteoporosi e le altre patologie correlate.

I medici fondano una diagnosi di ipogonadismo sui sintomi e sui risultati degli esami del sangue che misurano i livelli di testosterone. Poiché i livelli di testosterone variano e sono generalmente più alti al mattino, il test del sangue di solito è fatto nelle prime ore del giorno, vicino alle ore 08:00

Se i test confermano che avete bassi livelli di testosterone, ulteriori test sono in grado di determinare se avete un disturbo testicolare o se un’anomalia pituitaria è la causa. Sulla base dei sintomi specifici, ulteriori studi saranno in grado di individuare la causa. Questi studi possono comprendere:

  • Test ormonale
  • Esame dello sperma
  • L’imaging ipofisario
  • Studi genetici
  • Biopsia testicolare

Il test del testosterone gioca anche un ruolo importante nella gestione dell’ipogonadismo. Questo aiuta il medico a determinare il giusto dosaggio di farmaci, sia inizialmente che nel corso del tempo.

Terapia e cura dell’ipogonadismo (maschile)

Il trattamento per l’ipogonadismo maschile dipende dalla causa e se siete preoccupati per la vostra fertilità.

  • Terapia ormonale sostitutiva. Per l’ipogonadismo causato da un’insufficienza testicolare, i medici usano la sostituzione dell’ormone maschile (terapia sostitutiva di testosterone o TRT). La TRT è in grado di ripristinare la funzione sessuale e la forza muscolare e prevenire la perdita di tessuto osseo. Inoltre, gli uomini trattati con la TRT spesso sperimentano un aumento di energia, desiderio sessuale e senso di benessere.Se un problema legato alla ghiandola pituitaria è la causa, gli ormoni ipofisari possono stimolare la produzione di spermatozoi e ripristinare la fertilità. La terapia sostitutiva del testosterone può essere utilizzata se la fertilità non è un problema. Un tumore pituitario può richiedere la rimozione chirurgica, farmaci, radiazioni o la sostituzione di altri ormoni.
  • Riproduzione assistita. Anche se spesso non c’è alcun trattamento efficace per ripristinare la fertilità in un uomo affetto dall’ipogonadismo primario, la tecnologia di riproduzione assistita può essere utile. Questa tecnologia copre una varietà di tecniche finalizzate ad aiutare le coppie che non sono riuscite a raggiungere il concepimento.

Trattamento per i ragazzi

Nei ragazzi, la terapia sostitutiva con il testosterone (TRT), è in grado di stimolare la pubertà e lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari, come l’aumento della massa muscolare, la barba e la crescita dei peli pubici, la crescita del pene. Gli ormoni ipofisari possono essere utilizzati per stimolare la crescita del testicolo. Un basso dosaggio iniziale di testosterone con aumenti graduali, può contribuire ad evitare gli effetti negativi e più strettamente imitare il lento aumento del testosterone che si verifica durante la pubertà.

Tipi di terapia sostitutiva del testosterone

Esistono diversi metodi di consegna del testosterone. La scelta di una terapia specifica dipende dalla vostra preferenza per un particolare sistema di erogazione, gli effetti collaterali e il costo. I metodi includono:

  • Iniezioni di testosterone iniettabile. Sono sicuri ed efficaci. Le iniezioni sono date in un muscolo circa ogni due settimane. I sintomi possono andare e venire tra le dosi. Voi o un membro della famiglia può imparare a dare le iniezioni di TRT a casa.
  • Cerotti.  Cerotti contenenti testosterone (Androderm) vengono applicati ogni notte sulla schiena, addome, braccio o coscia. Il sito dell’applicazione viene ruotato per mantenere intervalli di sette giorni tra le applicazioni allo stesso sito, per ridurre le reazioni cutanee.
  • Gel. Ci sono diverse preparazioni gel disponibili con diverse modalità della loro applicazione. A seconda della marca, dovrete strofinare il gel di testosterone nella vostra pelle sul braccio o sulla spalla (AndroGel, Testim), applicare con un applicatore sotto ogni ascella (Axiron) o spruzzare sulla coscia (Foresta).Come il gel si asciuga, il corpo assorbe il testosterone attraverso la pelle. L’applicazione del gel della terapia sostitutiva di testosterone, sembra causare un minor numero di reazioni cutanee rispetto all’applicazione dei cerotti. Non fate la doccia o il bagno per diverse ore dopo l’applicazione del gel, per essere sicuri che venga assorbito bene.Un potenziale effetto collaterale del gel è la possibilità di trasferire il farmaco al vostro partner. È possibile evitare questo evitando il contatto pelle a pelle fino a quando il gel è completamente asciutto o coprendo la zona dopo un’applicazione. Tutte le preparazioni contengono testosterone, lo stesso ormone che il vostro corpo normalmente produce.
  • Gomma (cavità orale). Un piccoloa sostanza pastosa, gommosa trasmette il testosterone attraverso la pressione naturale sopra i vostri denti superiori e il labbro superiore (cavità orale). Questo prodotto si attacca rapidamente al margine gengivale e, come viene esposto alla saliva, si ammorbidisce in una forma simile a gel, consentendo al testosterone di essere assorbito nel flusso sanguigno.
  • Pellets impiantabili. Testosterone contenenti pellet (Testopel) sono impiantato chirurgicamente sotto la pelle e devono essere immessi ogni 3-6 mesi.
  • Assunzioni orali. Il testosterone assunto per via orale non è raccomandato per la sostituzione ormonale a lungo termine, perché può causare problemi al fegato, aumentare il colesterolo e aumentare il rischio di malattie cardiache.

Bibliografia

  1. Snyder PJ. Clinical features and diagnosis of male hypogonadism. http://www.uptodate.com/home. Controllato il 05/01/2014.
  2. Anawalt BD, et al. Performance of total testosterone measurement to predict free testosterone for the biochemical evaluation of male hypogonadism. The Journal of Urology. 2012;187:1369.
  3. Snyder PJ. Causes of secondary hypogonadism in males. http://www.uptodate.com/home. Controllato il 05/01/2014.
  4. Grinspon RP, et al. New perspectives in the diagnosis of pediatric male hypogonadism: The importance of AMH as a sertoli cell marker. Arquivos Brasileiros de Endocrinologia & Metabologia. 2011;55:512.
  5. Pantalone KM, et al. Male hypogonadism: More than just a low testosterone. Cleveland Clinic Journal of Medicine. 2012;79:717.
  6. Snyder PJ. Causes of primary of hypogonadism in males. http://www.uptodate.com/home. Controllato il 05/01/2014.
  7. Snyder PJ. Testosterone treatment of male hypogonadism. http://www.uptodate.com/home. Controllato il 05/01/2014.
  8. Dietary Reference Intakes for calcium and vitamin D. Institute of Medicine. http://www.iom.edu/vitamind. Controllato il 05/01/2014.
  9. Testosterone therapy in adult men with androgen deficiency syndromes. Chevy Chase, Md.: The Endocrine Society. http://www.endo-society.org/guidelines/Current-Clinical-Practice-Guidelines.cfm. Controllato il 05/01/2014.
  10. Papadakis MA, et al. Current Medical Diagnosis & Treatment 2013. 52nd ed. New York, N.Y.: The McGraw-Hill Companies; 2013. http://www.accessmedicine.com/resourceTOC.aspx?resourceID=1. Controllato il 05/01/2014.