Malaria

Malaria

La malaria è una malattia causata da un parassita e trasmessa con la puntura di zanzare infette. La malaria produce attacchi ricorrenti di brividi e febbre. La malaria uccide circa 1 milione di persone ogni anno in tutto il mondo.

Mentre la malattia è rara nei climi temperati, la malaria è ancora diffusa nei paesi tropicali e subtropicali. I medici stanno cercando di ridurre l’incidenza della malaria distribuendo zanzariere nelle camere da letto, per aiutare a proteggere le persone dalle punture di zanzara durante la notte. I medici di tutto il mondo stanno lavorando per sviluppare un vaccino per prevenire la malaria.

Se viaggiate in luoghi dove la malaria è comune, prendete farmaci preventivi prima, durante e dopo il vostro viaggio. Molti parassiti della malaria sono ora immuni ai farmaci più comunemente usati per trattare la malattia.

Sintomi della malaria

Un’infezione da malaria, è generalmente caratterizzata da attacchi ricorrenti con i seguenti sintomi:

  • Episodi moderati o gravi di brividi
  • Febbre alta
  • Sudorazione profusa man mano che la temperatura corporea diminuisce

Altri sintomi possono includere:

  • Mal di testa
  • Vomito
  • Diarrea

I sintomi della malaria iniziano tipicamente entro poche settimane dopo che siete stati morsi da una zanzara infetta. Tuttavia, alcuni tipi di parassiti della malaria possono rimanere inerti nel vostro corpo per mesi o addirittura anni.

La malaria può essere fatale, soprattutto le varietà che sono comuni nelle zone tropicali dell’Africa. I medici stimano che il 90% di tutte le morti di malaria si verificano in Africa, più comunemente nei bambini al di sotto dei 5 anni.

Nella maggior parte dei casi, le morti per malaria sono legate ad una o più di queste gravi complicazioni:

  • Malaria cerebrale. Si verifica se il parassita blocca i piccoli vasi sanguigni che vanno al cervello (malaria cerebrale), gonfiore del cervello o danni cerebrali possono verificarsi. La malaria cerebrale può causare il coma.
  • Problemi respiratori. Il fluido che si accumula nei polmoni (edema polmonare) può rendere difficile la respirazione.
  • Insufficienza d’organo. La malaria può causare insufficienze renali o al fegato oppure la rottura della milza. Ognuna di queste condizioni può essere pericolosa per la vita.
  • Grave anemia. Danni ai globuli rossi, possono portare alla grave anemia.
  • Basso livello di zucchero nel sangue. Le forme gravi della malaria si possono causare ipoglicemia nonchè, il coma o la morte.

La malaria può ripresentarsi

Alcune varietà del parassita della malaria, che tipicamente provocano forme più lievi della malattia, possono persistere per anni e causare recidive.

Quando è consigliato vedere un medico

Parlate con il vostro medico se si verificano una febbre alta, mentre vivono o dopo un viaggio in una regione ad alto rischio di malaria. I parassiti che causano la malaria possono rimanere inerti nel vostro corpo per mesi. Se si hanno sintomi gravi, rivolgersi ad un medico di emergenza.

Parlate con il vostro medico se si verificano una febbre alta, mentre vivono o dopo un viaggio in una regione ad alto rischio di malaria. I parassiti che causano la malaria possono rimanere inerti nel vostro corpo per mesi. Se si hanno sintomi gravi, rivolgersi ad un medico di emergenza.

Cause della malaria

La malaria è causata da un tipo di parassita microscopico che viene trasmesso tramite le punture delle zanzare.

Ciclo di trasmissione della zanzara

  • Zanzara infetta. Una zanzara si infetta nutrendosi del sangue di una persona che ha la malaria.
  • Trasmissione del parassita. Se la persona infetta vi punge, essa può trasmettervi i parassiti della malaria.
  • Nel fegato I parassiti viaggiano nel fegato, dove possono rimanere inerti per diverso tempo, anche per un anno.
  • Nel flusso sanguigno. Quando i parassiti diventano maturi, lasciano il fegato e infettano le cellule rosse del sangue. In questo punto le persone colpite, sviluppano i sintomi della malaria.
  • Alla persona successiva. Se una zanzara infetta vi morde a questo punto del ciclo, verrà infettata a sua volta e potrebbe diffondere i parassiti alla prossima persona che morderà.

Altri modi di trasmissione

Poiché i parassiti che causano la malaria colpiscono i globuli rossi, le persone possono anche prendere la malaria tramite esposizioni al sangue infetto, tra cui:

  • Da madre a feto
  • Attraverso le trasfusioni di sangue
  • Attraverso la condivisione di aghi utilizzati per iniettare le droghe

Fattori di rischio

Il fattore di rischio più importante per lo sviluppo della malaria è quello di vivere o visitare i paesi tropicali, dove la malattia è comune.Esistono molti sottotipi diversi di parassiti della malaria. La varietà che causa le complicazioni più letali, è più comunemente riscontrata in:

  • I paesi africani a sud del deserto del Sahara
  • Il subcontinente indiano
  • Isole Salomone, Papua Nuova Guinea e Haiti

Rischi più gravi

Le persone ad aumentato rischio di malattia grave possono essere:

  • I bambini e neonati
  • I viaggiatori provenienti da aree con la malaria
  • Le donne incinte e i loro bambini non ancora nati

La povertà, la mancanza di prevenzione e lo scarso accesso alle cure sanitarie, sono fattori che contribuiscono ai casi di morte per malaria in tutto il mondo.

L’immunità può diminuire le probabilità di contagio

I residenti in aree in cui la malaria è comune, possono acquisire un parziale immunità che permette loro di ridurre la gravità dei sintomi della malaria. Tuttavia, questa immunità parziale, può scomparire se ci si sposta in un paese dove il parassita di questa malattia non è frequente.

Diagnosi della malaria

Gli esami del sangue possono mostrare la presenza del parassita e aiutare con il trattamento. E’ importante determinare:

  • Quale tipo di parassita della malaria, sta causando i sintomi
  • Se l’infezione è causata da un parassita resistente ad alcuni farmaci
  • Se la malattia colpisce uno dei vostri organi vitali

Alcuni esami del sangue possono richiedere diversi giorni perchè diano dei risultati, mentre per altri possono bastare meno di 15 minuti.

Terapia e cura

Farmaci

I tipi di farmaci che devono essere assunti e la durata del trattamento, sono fattori che variano a seconda dei casi:

  • Quale tipo di parassita della malaria è presente
  • La gravità dei sintomi
  • La vostra età
  • Se siete incinta

I farmaci antimalarici più comuni includono:

  • Clorochina (Aralen)
  • Solfato di chinino (Qualaquin)
  • Idrossiclorochina (Plaquenil)
  • Mefloquine
  • Combinazione di atovaquone e proguanil (Malarone)

La storia della medicina antimalarica, è stata segnata da una costante lotta tra evoluzione dei parassiti resistenti ai farmaci e la ricerca di nuove formulazioni di farmaci. In molte parti del mondo, ad esempio, la resistenza alla clorochina ha reso inefficace il farmaco.

Prevenzione della malaria

Se avete intenzione di viaggiare in un luogo dove la malaria è comune, rivolgetevi al medico un paio di mesi di anticipo per ricevere consigli sui farmaci che si possono prendere prima, durante e dopo il viaggio. Questo può aiutare a proteggersi dai parassiti della malaria.

In generale, i farmaci presi per prevenire la malaria sono gli stessi farmaci usati per trattare la malattia. Il medico ha bisogno di sapere dove sarete durante il vostro viaggio, in modo che lui o lei possa prescrivervi il farmaco più adatto al tipo di parassita della malaria più comune in quella determinata regione.

Ancora nessun vaccino

I medici di tutto il mondo stanno cercando di sviluppare un vaccino sicuro ed efficace contro la malaria. Tuttavia, non esiste ancora un vaccino contro la malaria approvato per l’uso umano.

Ridurre l’esposizione alle zanzare

Nei paesi in cui la malaria è comune, la prevenzione coinvolge anche il tenere lontane le zanzare dagli esseri umani. Le strategie per fare ciò, includono:

  • Spruzzare prodotti nella vostra casa. Trattare le pareti della vostra casa con insetticidi, può aiutare ad uccidere le zanzare adulte.
  • Dormire sotto una rete. Le reti da letto, in particolare quelle trattate con insetticida, sono particolarmente raccomandate per le donne incinte e i bambini piccoli.
  • Coprire la pelle. Durante determinati periodi di tempo in cui le zanzare sono molto attive, di solito al tramonto o all’alba, indossare pantaloni e camicie a maniche lunghe.
  • Trattare i vestiti e la pelle. Gli spray contenenti permetrina, sono sicuri per essere usati su capi di abbigliamento, mentre gli spray contenenti DEET possono essere usati sulla pelle.

Bibliografia

  1. Ferri FF. Ferri’s Clinical Advisor 2013: 5 Books in 1. Philadelphia, Pa.: Mosby Elsevier; 2012. Controllato il 03/01/2014.
  2. Longo DL, et al. Harrison’s Online. 18th ed. New York, N.Y.: The McGraw-Hill Companies; 2012. http://www.accessmedicine.com/resourceTOC.aspx?resourceID=4. Controllato il 03/01/2014.
  3. Laishram DD, et al. The complexities of malaria disease manifestations with a focus on asymptomatic malaria. Malaria Journal. Controllato il 03/01/2014.
  4. Malaria: Frequently asked questions. Centers for Disease Control and Prevention. http://www.cdc.gov/malaria/about/faqs.html. Controllato il 03/01/2014.