Metatarsalgia

Metatarsalgia

La metatarsalgia è una condizione caratterizzata da dolore e da infiammazione presenti nella pianta del piede.

Potreste avere la metatarsalgia se siete fisicamente attivi e se partecipate ad attività sportive che includono la corsa e il salto. In alternativa, questa condizione si può sviluppare se indossate scarpe scomode. Vi sono anche altre cause.

Non è una patologia grave, ma comunque, può causarvi disagi. Fortunatamente, i trattamenti conservativi, come l’utilizzo del ghiaccio e il riposo, spesso possono alleviare i sintomi della metatarsalgia. L’uso di calzature adeguate, insieme alle solette ammortizzanti o plantari, potrebbe essere tutto il necessario di cui avrete bisogno, per prevenire o minimizzare i problemi legati alla metatarsalgia.

Sintomi della metatarsalgia

I sintomi della metatarsalgia possono includere:

  • Dolore o bruciore nella pianta del piede
  • Dolore nella zona del secondo, terzo o quarto dito oppure vicino al vostro alluce
  • Dolore che peggiora quando camminate o correte e migliora quando non esercitate alcun movimento
  • Dolore acuto sulla punta dei piedi
  • Intorpidimento o formicolio alle dita dei piedi
  • Dolore che peggiora quando si fletteno i piedi
  • Alta sensibilità nei piedi, come se state camminando con un sassolino nella scarpa
  • Aumento del dolore quando si cammina a piedi nudi, specialmente su una superficie dura

A volte questi sintomi si sviluppano improvvisamente (soprattutto se di recente avete aumentato la quantità della corsa,o di altre attività fisiche.

Quando è consigliato vedere un medico

Non tutti i problemi ai piedi hanno bisogno delle cure mediche. A volte i piedi semplicemente fanno male dopo una lunga giornata passata in piedi o dopo un allenamento pesante. In ogni caso è meglio non ignorare qualsiasi tipo di dolore al piede che dura più di un paio di giorni. Parlate con il vostro medico se si verifica un dolore bruciante nella pianta del piede che non migliora dopo aver cambiato le scarpe e modificate le vostre attività.

Cause della metatarsalgia

In ogni piede, le cinque ossa metatarsali, costituiscono l’arco articolare del piede. Il primo metatarso è più corto e più spesso rispetto alle altre quattro ossa, che sono solitamente di dimensioni simili. Durante la fase spinta che avviene quando si cammina, si salta o si corre, il peso del corpo viene trasferito alle dita dei piedi e alle ossa del metatarso. Il primo e secondo metatarso supportano la maggior parte del vostro peso.

I problemi al metatarso si sviluppano quando qualcosa cambia la meccanica del vostro movimento, cambiando la distribuzione del vostro peso sul piede. Questo può causare un eccesso di pressione sulle ossa metatarsali, con conseguente infiammazione e dolore, specialmente nelle teste metatarsali (le estremità arrotondate delle ossa che collegano le ossa dei piedi).

A volte un singolo fattore può portare alla metatarsalgia. Più spesso, molti più fattori sono coinvolti, tra cui:

Allenamento intenso o attività fisica. I corridori sono a rischio di sviluppare la metatarsalgia, in primo luogo perché la parte anteriore del piede assorbe una forza significativa quando si esegue il movimento. Chi partecipa a sport ad alto impatto è a rischio, soprattutto se le scarpe non sono comode o sono usurate.
Forme del piede. Un arco alto può mettere ulteriore pressione sui metatarsi. Così si può avere il secondo dito del piede che è più lungo dell’alluce, il chè, provoca più peso del normale per essere spostato alla seconda testa metatarsale.
Piede a martello. Questo problema del piede si può sviluppare quando i tacchi alti o le scarpe troppo piccole impediscono alle dita dei piedi di mantenere la loro normale posizione. Come risultato, una delle vostre dita dei piedi (di solito la seconda) si arriccia verso il basso a causa una curvatura del giunto centrale. Questa contrazione deprime le teste metatarsali.
Borsite. Questa è una condizione che causa gonfiore, e dolore alla base del vostro alluce. A volte la tendenza di sviluppare le borsiti è ereditaria, ma il problema può anche derivare dall’utilizzo di tacchi alti o scarpe troppo piccole. Le borsiti sono molto più comuni nelle donne che negli uomini. Una borsite può indebolire il vostro alluce, causando ulteriore stress alla pianta del piede. L’intervento chirurgico per correggere una borsite di questo tipo, può anche portare alla metatarsalgia se non riposate abbastanza a lungo per permettere al vostro piede di guarire completamente.
L’eccesso di peso. Se siete in sovrappeso, i vostri piedi dovranno supportare più pressione, quando effettuerete movimenti come camminare, saltare o correre. Questo provoca stress e sforzo alle ossa metatarsali. Perdere peso può ridurre o eliminare i sintomi della metatarsalgia.
Utilizzo di scarpa non comode. Tacchi alti, che trasferiscono più peso sulla parte anteriore del piede, sono una causa comune della metatarsalgia nelle donne. Le scarpe con la punta stretta o scarpe da ginnastica che mancano di sostegno e imbottitura possono contribuire a formare problemi metatarsali.
Fratture da stress. Le piccole ulcere metatarsali o le ossa dei piedi possono essere dolorose e cambiare il modo in cui mettere il peso sul piede.
Neuroma di Morton. Questa patologia comporta la crescita cancerosa di tessuto fibroso attorno ad un nervo solito che di solito si verifica tra la terza e la quarta testa metatarsale. Ciò provoca sintomi che sono simili alla metatarsalgia e può anche contribuire a formare stress metatarsale. Il neuroma di Morton, spesso è causato dalle calzature con tacchi alti oppure scarpe troppo strette che mettono pressione sulle dita dei piedi. Si può anche sviluppare praticando attività ad alto impatto come il jogging e l’aerobica.

Fattori di rischio

Chiunque può sviluppare la metatarsalgia, ma sarete più a rischio se:

Partecipare a sport ad alto impatto. La metatarsalgia è più probabile che si verifichi in un corridore o in chi partecipa a sport che interessano la corsa o il salto, come calcio, tennis, baseball, calcio o basket. Nuoto e ciclismo, se non comportano un’eccessiva pressione sul piede anteriore, non dovrebbero provocare la metatarsalgia.
Indossare i tacchi alti o scarpe che non si adattano correttamente al vostro piede. I tacchi alti trasferiscono peso supplementare sulla parte anteriore del piede, e le scarpe che sono troppo strette possono comprimere le dita dei piedi. Indossare scarpe da ginnastica che non sono ben imbottite o che non sono appropriate per lo sport a cui state partecipando (per esempio, giocare a basket con scarpe da tennis) può creare il rischio per la metatarsalgia.
Essere in sovrappeso. I chili in più mettono più pressione sui vostri metatarsi.
Avere altri problemi ai piedi. Certe forme di piede, possono contribuire a formare la metatarsalgia. Condizioni come il piede a martello, l’artrite e la gotta. Queste condizioni possono causare dolore e infiammazione che cambia il vostro modo di camminare e la distribuzione del peso nei piedi.

Complicazioni della metatarsalgia

Se non curata, la metatarsalgia può portare a:

  • Dolore in altre parti del piede o all’altro piede
  • Dolore in altre parti del corpo, come ad esempio alla schiena o all’anca, causando lo zoppicare (andatura alterata) e dolore ai piedi

Diagnosi della metatarsalgia

Vari problemi ai piedi possono causare sintomi simili a quelli della metatarsalgia. Per aiutare a individuare la fonte del vostro dolore, il medico esaminerà il vostro piede e indagherà sul vostro stile di vita. Potreste avere bisogno di una radiografia per identificare o escludere una frattura da stress o altri problemi ai piedi.

Terapia e cura della metatarsalgia

Le misure conservative di solito alleviano il dolore della metatarsalgia.

Riposo. Proteggete il vostro piede da ulteriori lesioni. Potrebbe essere necessario evitare le vostre attività per un po’ di tempo, ma si può rimanere in forma con gli esercizi a basso impatto fisico, come il nuoto o il ciclismo.
Ghiaccio sulla zona colpita. Applicate impacchi di ghiaccio sulla zona colpita per circa 20 minuti alla volta, più volte al giorno. Per proteggere la vostra pelle, avvolgere le confezioni di ghiaccio in un asciugamano sottile.
Prendere un antidolorifici. Provate l’ibuprofene (Advil, Motrin, altri), naproxene (Aleve, altri) o aspirina per ridurre il dolore e l’infiammazione.
Indossare scarpe adatte. Il medico può consigliarvi una scarpa che è particolarmente adatta al vostro tipo di piede.
Provare solette ammortizzanti. Questi inserti per scarpe, spesso in sughero, plastica, gomma o di una sostanza gelatinosa possono essere inserite dentro le scarpe per darvi maggior confort .
Utilizzare cuscinetti per il metatarso. Questi cuscinetti sono collocati nelle scarpe appena davanti al metatarso per contribuire a distogliere lo stress dalla zona dolorosa.

Plantari. Se le solette non sono sufficienti, il medico può raccomandarvi l’uso dei plantari per ridurre al minimo lo stress sulle ossa del metatarso e migliorare la funzionalità del piede. Questi supporti sono disponibili in varie dimensioni e possono essere montati immediatamente. I plantari più durevoli possono essere fatti su misura, con uno stampo in schiuma o gesso del vostro piede.

I plantari rigidi sono fatti di un materiale come plastica o fibra di carbonio. Sono progettati per controllare il movimento delle due principali articolazioni del piede. I plantari semirigidi, sono fatti di materiali morbidi come la pelle e il sughero rinforzato da silicone. I plantari progettati per trattare la metatarsalgia possono comprendere anche il cuscientto per il metatarso.

Se i trattamenti conservativi falliscono, in rari casi, un intervento chirurgico, per riallineare le ossa del metatarso, può essere un’opzione da prendere in considerazione. Se state pensando alla chirurgia del piede, discutete sui vantaggi e sui rischi con il vostro medico.

Prevenzione della metatarsalgia

Per proteggere i vostri piedi:

Scegliere le scarpe giuste. Se indossate i tacchi alti o scarpe troppo piccole poteste avere una serie di problemi ai piedi, tra cui la metatarsalgia. Lo stesso vale per le scarpe che non forniscono abbastanza supporto e ammortizzazione. Cercate le scarpe a punta larga e con una suola ammortizzante, che ridistribuire il peso sulla parte inferiore del piede.
Considerate le solette imbottite o i plantari. Questi prodotti possono aiutare a prevenire il dolore della metatarsalgia, così come alleviare il dolore quando si sviluppa.
Mantenere un peso sano. Mantenete un peso sano così da evitare di mettere troppo stress e affaticare troppo i vostri piedi.

Se vi state riprendendo da un infortunio, non cercate di riprendere le attività faticose troppo presto. Se non siete completamente guariti potreste sviluppare problemi più gravi che limiteranno seriamente le vostre attività.