Microcefalia

Microcefalia

La microcefalia è una rara condizione neurologica in cui la testa di un bambino è significativamente più piccola rispetto a quella di altri bambini della stessa età e sesso. A volte viene rilevata alla nascita, ma la microcefalia di solito è il risultato dello sviluppo anomalo del cervello nel grembo materno oppure è dovuta al fatto che il cervello non cresce come dovrebbe dopo la nascita.

La microcefalia può essere causata da una varietà di fattori genetici ed ambientali. I bambini affetti dalla microcefalia hanno spesso problemi legati allo sviluppo. Generalmente non c’è nessun trattamento per la microcefalia, ma l’intervento precoce può aiutare a migliorare lo sviluppo del bambino e a migliorare la qualità della vita.

Sintomi della microcefalia

Il segno principale della microcefalia è una testa di dimensioni significativamente inferiori a quella di altri bambini della stessa età e sesso

La dimensione della testa è misurata con la sua circonferenza. L’utilizzo dei grafici della crescita standard, permettono di comparare la misura con quelle degli altri bambini. Nei bambini affetti da microcefalia, la dimensione della testa è significativamente inferiore alla media.

Un bambino con una grave microcefalia può anche avere una fronte sfuggente all’indietro.

Quando è consigliato vedere un medico

È probabile che il medico rileverà la microcefalia alla nascita del bambino o durante un normale visita di controllo del bambino. Tuttavia, se pensate che la testa del bambino è più piccola del normale o non cresce come dovrebbe, parlate con il medico.

Cause della microcefalia

La microcefalia di solito è il risultato di uno sviluppo anormale del cervello, che può verificarsi nel grembo materno (congenita) o nella prima infanzia. La microcefalia può essere genetica. Altre cause possono essere:
Craniosinostosi. La fusione prematura delle articolazioni (suture) tra le piastre ossee che formano il cranio di un neonato non consente al cervello di crescere correttamente. Trattare craniosinostosi, di solito significa che il vostro bambino ha bisogno di un intervento chirurgico per separare le ossa fuse. Se non ci sono problemi di fondo nel cervello, questo intervento consente al cervello di avere lo spazio adeguato per crescere e svilupparsi.
Anomalie cromosomiche. La sindrome di Down e altre condizioni possono causare la microcefalia.
Diminuzione di ossigeno al cervello del feto (anossia cerebrale). Alcune complicazioni della gravidanza o del parto, possono mettere in pericolo l’apporto di ossigeno al cervello del feto.
Infezioni del feto durante la gravidanza. Questi includono la toxoplasmosi, il citomegalovirus, rosolia (rosolia), e varicella (varicella).
L’esposizione a droghe, alcool o certe sostanze chimiche tossiche nel grembo materno. Ognuna di queste sostanze può mettere il bambino a rischio di anomalie cerebrali.
Grave malnutrizione. Non ricevendo una nutrizione adeguata durante la gravidanza, il bambino  può avere problemi nello sviluppo.
Incontrollata fenilchetonuria, nota anche come PKU, nella madre. La PKU è un difetto di nascita che ostacola la capacità del corpo di abbattere l’aminoacido fenilalanina.

Complicazioni della microcefalia

Alcuni bambini con la microcefalia avranno un grado di intelligenza e di sviluppo normale, anche se le loro teste saranno sempre più piccole per la loro età e sesso. Ma a seconda della causa e la gravità della microcefalia, le complicazioni possono comprendere:

  • Ritardi di sviluppo
  • Difficoltà di coordinamento e di equilibrio
  • Nanismo o bassa statura
  • Distorsioni facciali
  • Iiperattività
  • Ritardo mentale
  • Sequestri

Diagnosi della microcefalia

Per determinare se il bambino ha la microcefalia, il medico probabilmente vorrà, analizzare la storia familiare e i periodi prenatali accuratamente oltre che fare un esame fisico. Il medico misurerà la circonferenza della testa del vostro bambino, la confronterà con un grafico della crescita e traccierà le linee della crescita durante le visite successive. Le dimensioni della testa dei genitori possono anche essere misurate per determinare se la condizione del bambino è dovuta da un fattore famigliare.

In alcuni casi, in particolare se lo sviluppo del vostro bambino è in ritardo, il medico può richiedere esami come una TAC o RM alla testa ed esami del sangue per aiutare a determinare la causa del ritardo dello sviluppo.

Terapia e cura della microcefalia

Fatta eccezione per un intervento chirurgico per craniosinostosi, non c’è generalmente alcun trattamento che consente di allargare la testa del vostro bambino o invertire le complicanze della microcefalia. Il trattamento si concentra sui modi per gestire la condizione del vostro bambino. I primi programmi di intervento per l’infanzia che includono la terapia fisica e occupazionale, possono aiutare il bambino a rafforzare le sue capacità.

Alcune complicazioni della microcefalia, come convulsioni o iperattività, possono essere trattate con i farmaci.

Prevenzione della microcefalia

Lavorate con il tuo medico per determinare la causa della microcefalia. Se la causa è genetica, voi e il vostro coniuge dovreste parlare con un consulente genetico sul rischio per la microcefalia nelle gravidanze future.

Bibliografia

  1. Hay WW,.et al. Current Diagnosis & Treatment: Pediatrics. 20th ed. New York, N.Y.: The McGraw-Hill Companies; 2011. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=6585048. Controllato il 22 Agosto 2013.
  2. Boom JA. Etiology and evaluation of microcephaly in infants. http://www.uptodate.com/index. Controllato il 22 Agosto 2013.
  3. NINDS microcephaly information page. National Institute of Neurological Disorders and Stroke. http://www.ninds.nih.gov/disorders/microcephaly/microcephaly.htm. Controllato il 22 Agosto 2013.