Polipi nasali

Polipi nasali

I polipi nasali sono delle crescite non tumorali indolore che si formano  sul rivestimento dei vostri passaggi nasali o dei seni. Sono il risultato di un’infiammazione cronica causata dall’asma, da infezioni ricorrenti, da allergie, dalla sensibilità ai farmaci o da alcuni disturbi del sistema immunitario.

I piccoli polipi nasali, possono non causare sintomi. Le crescite più grandi o i gruppi di polipi nasali sono in grado di bloccare i vostri passaggi nasali o portare a problemi respiratori, farvi perdere l’olfatto e causare infezioni frequenti.

I polipi nasali possono colpire chiunque, ma sono più comuni negli adulti. I farmaci possono spesso ridurre o eliminare i polipi nasali, ma la chirurgia è a volte necessaria. Anche dopo il successo del trattamento, i polipi nasali spesso ritornano.

Sintomi dei polipi nasali

I polipi nasali sono associati con l’infiammazione del rivestimento dei vostri passaggi nasali e dei seni nasali, che dura più di 12 settimane (rinosinusite cronica, nota anche come sinusite cronica). Tuttavia, è possibile avere la sinusite cronica senza i polipi nasali.

I piccoli polipi nasali sono morbidi e non creano fastidi, quindi, a volte non si è consapevoli di averli. Le molteplici escrescenze o un polipo grande, può bloccare le vie e i seni nasali.

I sintomi della sinusite cronica con i poliposi nasali sono:

  • Un naso che cola
  • Problemi nel respirare
  • Gocciolamento retronasale
  • Riduzione o assenza del senso dell’olfatto
  • Perdita del senso del gusto
  • Dolore facciale o mal di testa
  • Dolore tra i denti superiori
  • Un senso di pressione sulla fronte e sul viso
  • Russare
  • Prurito intorno agli occhi

Quando è consigliato vedere un medico

Consultate il medico se i sintomi durano più di 10 giorni. I sintomi della sinusite cronica con i polipi nasali sono simili a quelle di molte altre condizioni, tra cui il comune raffreddore.

Richiedete un immediato soccorso o chiamate il 118, se si verificano:

  • Gravi problemi di respirazione
  • Improvviso peggioramento dei sintomi
  • Visione doppia, visione ridotta o limitata capacità di muovere gli occhi
  • Grave gonfiore intorno agli occhi
  • Sempre più forte mal di testa accompagnato da febbre alta o dall’incapacità di tenere la testa protesa in avanti.

Cause dei polipi nasali

I medici  non conoscono ancora la causa dei polipi nasali. Non è chiaro perché alcune persone sviluppano l’infiammazione cronica o perché l’infiammazione innesca la formazione dei polipi in alcune persone e non in altre. L’infiammazione si verifica nel rivestimento del naso e dei seni (la mucosa) e produce del liquido. Si è notato che c’è qualche fattore comune legato al sistema immunitario delle persone che sviluppano i polipi nasali, rispetto a coloro che non sviluppano questa condizione.

I polipi nasali possono formarsi a qualsiasi età, ma sono più comuni nei giovani e nelle persone di mezza età. I polipi nasali, possono formarsi ovunque nei vostri passaggi nasali, ma di solito si trovano in una zona dove i seni nasali sono vicino ai vostri occhi, al naso e agli zigomi.

Fattori di rischio

Qualsiasi condizione che scatena l’infiammazione cronica nei vostri passaggi o  seni nasali, come le infezioni o le allergie, può aumentare il rischio di sviluppare i polipi nasali. Le condizioni spesso associate ai poliposi nasali sono:

  • L’asma che è una malattia che causa l’infiammazione delle vie aeree in generale.
  • Una risposta di tipo allergico all’aspirina o ad antidolorifici come l’ibuprofene (Advil, Motrin, altri) e naproxene (Aleve).
  • Sinusite fungina allergica.
  • Fibrosi cistica, una malattia genetica che provoca la produzione e la secrezione di liquidi appiccicosi, composti da muco nasale denso e della membrane sinusali.
  • Sindrome di Churg-Strauss, una malattia rara che causa l’infiammazione dei vasi sanguigni

La vostra storia familiare potrebbe anche svolgere un ruolo importante nel scatenare questa malattia. Si sono notate alcune variazioni genetiche associate con la funzione del sistema immunitario, le quali aumentano le probabilità di sviluppare i polipi nasali.

Complicazioni dei polipi nasali

I polipi nasali possono causare alcune complicazioni poiché bloccano il flusso d’aria e provocano il drenaggio dei fluidi oltre che causare l’infiammazione cronica sottostante il loro sviluppo. Le potenziali complicanze includono:

Apnea ostruttiva del sonno. Con questa condizione potenzialmente grave, avrete difficoltà a respirare durante il sonno.

Asma. La rinosinusite cronica può provocare gli attacchi di asma.
Infezioni dei seni nasali. I polipi nasali possono rendervi più sensibili alle infezioni dei seni nasali le quali possono diventare croniche.
Diffusione dell’infezione alla vostro cavità oculare. Se l’infezione si diffonde nella zona vicino al vostro occhio, può causarne il gonfiore, l’incapacità di muovere l’occhio, la visione ridotta o addirittura la cecità che può diventare permanente.
Meningite. L’infezione può diffondersi anche alle membrane e al liquido che circondano il cervello e il midollo spinale Aneurisma o coaguli di sangue. L’infezione può causare problemi nelle vene che circondano i seni nasali, interferendo con l’apporto di sangue alle parti del cervello mettendovi a rischio di sviluppare un ictus.

Diagnosi dei polipi nasali

Il medico di solito può fare una diagnosi per questa condizione in base all’analisi dei sintomi, tramite un esame fisico generale e un esame del vostro naso. I polipi nasali, possono essere visibili con l’aiuto di uno strumento illuminato.

Altri esami diagnostici includono:

Endoscopia nasale. Un endoscopio nasale, un tubo sottile e flessibile con una lente di ingrandimento illuminata o con una piccola telecamera, permette al medico di eseguire un esame dettagliato all’interno del naso e dei seni nasali.
Imaging nasali. Le immagini ottenute con la tomografia computerizzata (TC) o con la risonanza magnetica (MRI) possono aiutare il medico ad individuare la dimensione e la posizione dei polipi nelle zone più profonde dei vostri seni e valutare il grado dell’infiammazione. Questi studi possono anche aiutare il medico ad escludere la presenza di altre eventuali ostruzioni nella vostra cavità nasale, come le anomalie strutturali o un altro tipo di crescite cancerose.
Test per le allergie. Il medico può suggerirvi alcuni test cutanei, per stabilire se le allergie stanno contribuendo alla vostra infiammazione cronica. Con un test cutaneo, piccole gocce di allergeni vengono poste sulla pelle del vostro avambraccio o della parte superiore della schiena. Le gocce vengono lasciate sulla pelle per 15 minuti prima che il medico o l’infermiere, inizi ad osservare la pelle per cercare i segni delle reazioni allergiche. Se un test della pelle non può essere eseguito, il medico può ordinarvi un esame del sangue che individua gli anticorpi specifici per diversi allergeni.
Test per la fibrosi cistica. Se il vostro bambino ha una diagnosi di polipi nasali, il medico può suggerirvi i test per la fibrosi cistica, una malattia ereditaria che colpisce le ghiandole che producono il muco, le lacrime, il sudore, la saliva e i succhi gastrici. Il test diagnostico standard per la fibrosi cistica è un test del sudore non invasivo, che determina se il sudore del vostro bambino è più salato del sudore delle persone, considerate sane.

Terapia e cura dei polipi nasali

L’obiettivo del trattamento per i polipi nasali è quello di ridurre le loro dimensioni o eliminarli del tutto. I farmaci sono di solito il primo approccio utilizzato. A volte può essere necessario un intervento chirurgico, ma esso non può fornire una soluzione permanente, poiché i polipi tendono a ripresentarsi.

Farmaci
Trattamento per i polipi nasali di solito inizia con i farmaci, che possono curare anche i polipi di grandi dimensioni, facendoli ridurre o scomparire. I trattamenti farmacologici possono includere:

Corticosteroidi nasali. Il medico può prescrivervi uno spray nasale a base di corticosteroidi, per ridurre l’infiammazione. Questo trattamento può ridurre i polipi o eliminarli del tutto. I corticosteroidi nasali includono il fluticasone (Flonase, Veramyst), budesonide (Rhinocort), flunisolide, mometasone (Nasonex), triamcinolone (Nasacort) e beclometasone (Beconase AQ).

I corticosteroidi orali e iniettabili. Se un corticosteroide nasale non è efficace, il medico potrà prescrivervi un corticosteroide orale, come il prednisone, da solo o in combinazione con uno spray nasale. Poiché i corticosteroidi orali possono causare gravi effetti collaterali, di solito si prendono per un breve periodo. Se i vostri polipi nasali non rispondono ai corticosteroidi nasali e orali, il medico potrà raccomandarvi l’iniezione di un corticosteroide direttamente nei vostri polipi.

Altri farmaci. Il medico può prescrivervi i farmaci per il trattamento dei polipi che contribuiscono a provocarvi l’infiammazione cronica nei vostri seni o nei passaggi nasali. Questi possono includere gli antistaminici per il trattamento delle allergie e gli antibiotici per il trattamento di un’infezione.

Chirurgia

Se il trattamento farmacologico non si restringe o non elimina i polipi nasali, il medico può raccomandarvi un intervento chirurgico. Il tipo di intervento dipende dalla dimensione, dal numero, dalla posizione dei vostri polipi e dal grado dell’infiammazione. Le opzioni di chirurgia per la poliposi nasale sono:

Polipectomia. I piccoli o isolati polipi nasali, possono spesso essere rimossi completamente utilizzando un piccolo dispositivo di aspirazione meccanico o un microdebrider, uno strumento che taglia e li estrae dai tessuti molli. Questa procedura, chiamata una polipectomia, viene eseguita in una chirurgia ambulatoriale.

Chirurgia endoscopica dei seni. Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere i polipi e per correggere i problemi relativi ai seni che vi rendono inclini a sviluppare infiammazioni. Il chirurgo inserisce un endoscopio, un piccolo tubo con una lente d’ingrandimento o una piccola telecamera, nelle narici e lo guida nelle vostre cavità del seno nasale. Il medico userà strumenti molto piccoli per rimuovere i polipi e gli altri ostacoli che bloccano il flusso dei liquidi dai vostri seni. Il chirurgo potrà anche allargare le aperture che collegano i vostri seni ai passaggi nasali. La chirurgia endoscopica è di solito eseguita in un intervento chirurgico ambulatoriale.

Dopo una procedura chirurgica è probabile che dovrete utilizzare uno spray nasale corticosteroide, per aiutare a prevenire il ripetersi della formazione dei polipi nasali. Il medico potrà anche raccomandarvi l’uso di acqua salata (soluzione salina) per sciacquare e promuovere la vostra guarigione dopo l’intervento chirurgico.

Prevenzione dei polipi nasali

Si può contribuire a ridurre la probabilità di sviluppare i polipi nasali praticando le seguenti strategie:

Gestione delle allergie e dell’asma. Seguite le raccomandazioni del medico per il trattamento e la gestione dell’asma e delle allergie. Se i sintomi non sono ben controllati, rivolgetevi al medico per cambiare il vostro trattamento.

Evitare i fattori irritanti per il naso. Per quanto possibile, evitate di respirare le sostanze presenti nell’aria che possono contribuire ad infiammare o irritare il naso e i  seni, come gli allergeni, fumo di tabacco, fumi chimici e polveri.

Praticare una buona igiene. Lavatevi regolarmente e accuratamente le mani. Questo è uno dei modi migliori per proteggervi contro le infezioni batteriche e virali che possono causare l’infiammazione delle vie nasali.

Umidificare casa vostra. Utilizzate un umidificatore se l’aria in casa tende ad essere secca. Questo può aiutarvi ad inumidire le vie respiratorie, migliorare il flusso di muco dai seni ed aiutare a prevenire il loro blocco e l’infiammazione.

Usare una soluzione per il lavaggio o il risciacquo nasale. Utilizzate acqua salata (soluzione salina), per praticare un lavaggio nasale che sciacqui i vostri passaggi nasali. Questo può migliorare il flusso di muco, rimuove gli allergeni e altre sostanze irritanti. È possibile acquistare gli spray salini o i kit lavaggio nasale senza aver bisogno della ricetta medica. È possibile creare la soluzione di acqua salata mescolando 0,6 ml di sale da tavola in circa 240 ml di acqua calda distillata o purificata.

Bibliografia

  1. Fried MP. Nasal polyps. The Merck Manuals: The Merck Manual for Healthcare Professionals. http://www.merck.com/mmpe/sec08/ch091/ch091d.html. Controllato il 3 Agosto 2013.
  2. Levine M. Nasal polyps. American rhinologic society. http://www.american-rhinologic.org/patientinfo.nasalpolyps.phtml. Controllato il 3 Agosto 2013.
  3. Hamilos DL. Clinical manifestations, pathophysiology and diagnosis of chronic rhinosinusitis. http://www.uptodate.com/home/index.html. Controllato il 3 Agosto 2013.
  4. Scadding GK, et al. BSACI guidelines for the management of rhinosinusitis and nasal polyposis. Clinical and Experimental Allergy. 2007;38:260.
  5. Antunes MB, et al. The role of local steroid injection for nasal polyposis. Current Asthma and Allergy Reports. 2010;10:175.
  6. Dykewicz MS, et al. Rhinitis and sinusitis. Journal of Allergy and Clinical Immunology. 2010;125(Suppl 2):S103.
  7. Wood AJ, et al. Pathogenesis and treatment of chronic rhinosinusitis. Postgraduate Medical Journal. 2010;86:359.
  8. Hamilos DL. Medical management of chronic rhinosinusitis. http://www.uptodate.com/home/index.html. Controllato il 3 Agosto 2013.
  9. Tosun F, et al. Impact of endoscopic sinus surgery on sleep quality in patients with chronic nasal obstruction due to nasal polyposis. The Journal of Craniofacial Surgery. 2009;20:446.
  10. Citardi MJ. An introduction to nasal endoscopy. American Rhinologic Society. http://www.american-rhinologic.org/patientinfo.introendoscopy.phtml. Controllato il 3 Agosto 2013.
  11. Dutton JM. Endoscopic sinus surgery. American Rhinologic Society. http://www.american-rhinologic.org/patientinfo.sinussurgery.phtml. Controllato il 3 Agosto 2013.
  12. Rabago D, et al. Nasal irrigation for chronic sinus symptoms in patients with allergic rhinitis, asthma, and nasal polyposis: A hypothesis generating study. Wisconsin Medical Journal. 2008;107:69.