Salmonella

Salmonella

La salmonella è un’infezione batterica comune che colpisce il tratto intestinale. I batteri della Salmonella sono presenti negli animali e negli intestini umani, vengono rimossi attraverso le feci. Gli esseri umani si infettano più frequentemente attraverso l’acqua o dal cibo contaminati.

In genere, le persone con un’infezione da salmonella hanno la diarrea, la febbre e i crampi addominali tre le 8 e le 72 ore dopo aver contratto l’infezione. La maggior parte delle persone sane recuperano da questa condizione nel giro di pochi giorni,  senza ricorrere ad una terapia specifica.

In alcuni casi, la diarrea associata alle infezione da salmonella può essere così disidratante da richiedere un intervento immediato. Le complicanze potenzialmente letali di questa patologia possono anche svilupparsi, se l’infezione si diffonde oltre al vostro intestino. Il rischio di un’infezione da salmonella è più alto se si viaggia in paesi dove l’igiene è in scarse condizioni.

Sintomi della salmonella

Le infezione causate dalla salmonella, di solito sono causate dal mangiare la carne cruda o poco cotta, pollame e uova. Il periodo di incubazione varia da qualche ora a due giorni. La maggior parte delle infezioni da salmonella possono essere classificate come gastroenterite. I possibili sintomi includono:

  • Nausea
  • Vomito
  • Dolore addominale
  • Diarrea
  • Febbre
  • Brividi
  • Mal di testa
  • Dolori muscolari
  • Sangue nelle feci

I sintomi dell’infezione da salmonella durano generalmente 4-7 giorni, anche se possono servire diversi mesi perchè la condizione delll’intestino torni alla normalità.

Alcune varietà di batteri della salmonella provocano febbre tifoide, una malattia a volte mortale, che è più comune nei paesi in via di sviluppo.

Cause della salmonella

I batteri Salmonella vivono nell’intestino delle persone, degli animali e degli uccelli. La maggior parte delle persone ottengono la salmonella, mangiando cibi che sono stati contaminati dalle feci. Gli alimenti comunemente infettati sono:

Carne cruda, pollame e frutti di mare. Le feci possono contaminare la carne cruda e il pollame durante il processo di macellazione. I frutti di mare possono essere contaminati, se raccolti da acqua contaminata.
Uova crude. Il guscio di un uovo può apparire come una barriera perfetta per la contaminazione, alcuni polli infetti producono uova che contengono il batterio della salmonella prima che il guscio si sia ancora formato. Le uova crude sono utilizzate nelle versioni fatte in casa di maionese e salsa olandese.
Frutta e verdura. Alcuni prodotti freschi, in particolare le varietà importate, possono essere idratate e lavate nei campi o durante la lavorazione con acqua contaminata dal batterio salmonella. La contaminazione può avvenire anche in cucina, quando i succhi della carne cruda e del pollame vengono a contatto con gli alimenti crudi, come le insalate.
Molti alimenti diventano contaminati quando preparati da persone che non si lavano accuratamente le mani dopo aver usato il bagno. L’infezione può verificarsi se toccate cibi o animali infetti (uccelli e rettili soprattutto) e poi le vostre mani arrivano al contatto con la bocca

Coloro che si occupano della lavorazione dei cibi, possono continuare a diffondere questa infezione, se ritornano al lavoro, prima che la malattia sia stata completamente curata. Alcune persone che ricevono l’infezione da salmonella diventano portatori cronici, nel senso che continuano a espellere i batteri nelle loro feci o, raramente, con l’urina per un anno o più, dopo che i loro sintomi sono guariti. Alcune di queste persone possono trasmettere l’infezione da salmonella senza avere i sintomi della malattia.

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio per l’infezione da salmonella, sono le attività che possono portarvi a ​​più stretto contatto con i batteri della salmonella e a dei problemi di salute che possono indebolire la resistenza alle infezioni in generale.

Aumento dell’esposizione

Viaggi internazionali. Le infezione da salmonella, comprese le varietà che causano la febbre tifoide, sono più comuni nei paesi in via di sviluppo con scarse condizioni igieniche.
Possedere un uccello domestico o un rettile. Alcuni animali, in particolare uccelli e rettili, possono essere infettata con i batteri della salmonella.
Vivere in luoghi con molte persone. Le persone che vivono in dormitori universitari o case di cura, possono essere a più alto rischio di contrarre l’infezione semplicemente perché sono esposti al contatto di più persone. Inoltre, il cibo preparato, spesso utilizza grandi quantità di carne macinata o uova sgusciate che sono state messe in comune da molte fonti diverse. Questo permette ad un uovo o pezzo di carne infetto di contaminare l’intero lotto.

Disturbi di stomaco o dell’intestino

Il vostro corpo ha molte difese naturali contro le infezioni da salmonella. Ad esempio, una forte acidità di stomaco può uccidere molti tipi di batteri della salmonella. Ma alcuni problemi medici o farmaci, possono disturbare queste difese naturali. Gli esempi includono:

Antiacidi. Abbassando l’acidità di stomaco, si consente ai batteri della salmonella di sopravvivere.
Le malattie infiammatorie intestinali. Questo disturbo danneggia il rivestimento del vostro intestino, il che rende più facile per i batteri della salmonella avanzare con l’infezione.
L’uso recente di antibiotici. Ciò può ridurre il numero dei batteri “buoni” nel vostro intestino, compromettendo la sua capacità di combattere un’infezione da salmonella.

Problemi immunitari

I seguenti problemi medici o farmaci, sembrano aumentare il rischio di contrarre la salmonella alterando il sistema immunitario.

  • AIDS
  • Anemia falciforme
  • Malaria
  • I farmaci anti-rigetto assunti dopo i trapianti di organi
  • I corticosteroidi

Complicazioni della salmonella

L’infezione della Salmonella, di solito non è pericolosa per la vita. Tuttavia, per alcune persone (in particolare i neonati e i bambini piccoli, anziani, destinatari di trapianto, le donne incinte e le persone con un sistema immunitario indebolito), lo sviluppo delle complicanze può essere pericoloso.

Disidratazione

Se non si può bere abbastanza liquidi per sostituire quelli persi con la diarrea persistente, si può diventare disidratati. I segnali di pericolo sono:

  • Diminuzione della produzione di urina
  • Secchezza della bocca e della lingua
  • Gli occhi infossati
  • Ridotta produzione di lacrime

Batteriemia

Se l’infezione da salmonella passa nel sangue (batteriemia), può infettare i tessuti in tutto il corpo, tra cui:

  • I tessuti che circondano il cervello e il midollo spinale (meningite)
  • Il rivestimento del vostro cuore o delle valvole (endocardite)
  • Le ossa o di midollo osseo (osteomielite)

Artrite reattiva

Le persone che hanno avuto la salmonella sono a più alto rischio di sviluppare l’artrite reattiva. Conosciuta anche come sindrome di Reiter, l’artrite reattiva in genere provoca:

  • Irritazione degli occhi
  • Minzione dolorosa
  • Dolori articolari

Diagnosi della salmonella

L’infezione da Salmonella può essere rilevata da analisi di un campione delle feci. Tuttavia, questo test non può essere molto utile poiché la maggior parte delle persone sono guarite dai loro sintomi prima di ricevere i risultati di questo test.

Se il medico sospetta che possiate avere un’infezione da salmonella nel sangue, potrà suggerirvi gli esami del sangue per i batteri della salmonella.

Terapia e cura della salmonella

Farmaci

Poiché l’infezione da salmonella può causare la disidratazione, la sostituzione dei liquidi ed elettroliti è il punto centrale del trattamento. I casi gravi possono richiedere l’ospedalizzazione e i fluidi possono essere somministrati per via endovenosa. Inoltre, il medico può raccomandarvi:

Farmaci anti diarrea. I farmaci come loperamide (Imodium), possono contribuire ad alleviare i crampi, ma possono anche prolungare la diarrea associata all’infezione da salmonella.
Antibiotici. Se il medico sospetta che i batteri della salmonella siano entrati nel flusso sanguigno, se si dispone di un caso grave o il sistema immunitario è compromesso, potrà prescrivervi gli antibiotici per uccidere i batteri. Gli antibiotici non sono di aiuto nei casi lievi. Infatti, gli antibiotici possono prolungare il periodo in cui si portano i batteri aumentando il rischio di infettare le altre persone e possono aumentare il rischio per un ricaduta.

Rimedi alternativi

Anche se non avete bisogno di un medico per la vostra infezione da salmonella, è necessario fare attenzione a non disidratarsi. Questo può accadere con la diarrea e il vomito. Gli adulti dovrebbero bere acqua o succhiare cubetti di ghiaccio. Per i bambini, è possibile utilizzare una soluzione di reidratazione orale, come Pedialyte, a meno che il medico vi consigli altri rimedi.

Prevenzione della salmonella

L’infezione da salmonella è contagiosa, quindi si devono prendere delle precauzioni per evitare la diffusione dei batteri alle altre persone. I metodi di prevenzione sono particolarmente importanti quando si prepara il cibo ai bambini, agli anziani e alle persone con un sistema immunitario compromesso. Assicuratevi di cucinare bene il cibo e conservate in frigorifero o congelate gli alimenti prontamente.

Lavarsi le mani

Lavatevi accuratamente le mani, per aiutare a prevenire il trasferimento dei batteri della salmonella. Lavatevi le mani dopo aver:

  • Usato la toilette
  • Cambiato un pannolino a vostro figlio
  • Maneggiato carne cruda o pollame
  • Pulito le feci del vostro ‘animale domestico
  • Toccato rettili o uccelli

Mantenere le cose separate

Per impedire la contaminazione incrociata:

  • Conservate la carne cruda, pollame e i frutti di mare lontano da altri alimenti nel frigorifero
  • Se possibile, usate due taglieri in cucina, uno per la carne cruda e l’altro per frutta e verdura
  • Non mettere mai il cibo cotto su un piatto sporco che precedentemente ha contenuto la carne cruda

Evitare di mangiare uova crude

Il gelato fatto in casa e lo zabaione contengono uova crude. Se si deve consumare uova crude, assicuratevi che siano state pastorizzate.

Bibliografia

  1. Hohmann EL. Approach to the patient with nontyphoidal Salmonella in a stool culture. http://www.uptodate.com/home/index.html. Controllato il 5 Agosto 2013.
  2. Salmonellosis. Centers for Disease Control and Prevention. http://www.cdc.gov/nczved/divisions/dfbmd/diseases/salmonellosis/. Controllato il 5 Agosto 2013.
  3. Pegues DA, et al. Salmonellosis. In: Fauci AS, et al. Harrison’s Online. 17th ed. New York, N.Y.: The McGraw-Hill Companies; 2008. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=2894780. Controllato il 5 Agosto 2013.
  4. Fact sheets: Salmonella questions and answers. Food Safety and Inspection Service, U.S. Department of Agriculture. http://www.fsis.usda.gov. Controllato il 5 Agosto 2013.
  5. Meltzer E, et al. Enteric fever: A travel medicine oriented view. Current Opinion in Infectious Disease. 2010;23:432.
  6. Diarrhoea and vomiting caused by gastroenteritis: Diagnosis, assessment and management in children younger than 5 years. National Institute for Health and Clinical Excellence. http://www.guideline.gov/content.aspx?id=14445&search=dehydration. Controllato il 5 Agosto 2013.
  7. Salmonella infections. The Merck Manuals: Merck Manual for Healthcare Professionals. http://www.merckmanuals.com/professional/print/sec14/ch173/ch173p.html. Controllato il 5 Agosto 2013.