Sindrome delle gambe senza riposo

Sindrome della gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo (RLS), è una condizione in cui provate disagi alle gambe, di solito la sera, mentre si sta seduti o sdraiati. Vi può stimolare ad alzarvi e muovervi ma, fate ciò, la sgradevole sensazione di questa sindrome, sparisce temporaneamente.

La sindrome delle gambe senza riposo può iniziare a qualsiasi età e in genere, peggiora con essa. La sindrome delle gambe senza riposo può disturbare il sonno (comportando la sonnolenza diurna) e rende la vostra routine quotidiana difficile.

Una serie di semplici passaggi di auto-cura e le modifiche dello stile di vita possono aiutarvi a curara questa condizione. Alcuni farmaci, possono aiutare molte persone con la sindrome delle gambe senza riposo.

Sintomi della sindrome delle gambe senza riposo

Sensazioni comunemente descritte

Le persone, di solito descrivono i sintomi della sindrome delle gambe senza riposo come sensazioni anormali e sgradevoli presente nei loro polpacci, nelle cosce e nei piedi. A volte le sensazioni possono essere avvertire nelle braccia. Potreste avvertire sensazioni come, tremore, formicolio, debolezza ecc.

Le persone colpite da questa sindrome, di solito non descrivono la condizione con crampi muscolari o intorpidimenti. Essi, tuttavia, descrivono il desiderio di spostare o muovere le gambe.

Di tanto in tanto i sintomi scompaiono per periodi di tempo.

Modelli comunemente riportati
Caratteristiche comuni dei sintomi della RLS, includono:

L’esordio durante l’inattività. La sensazione inizia in genere dopo che siete sdraiati o seduti, per un lungo periodo di tempo, come ad esempio in auto, in aereo o al cinema.
Sollievo dovuto dal movimento. La sensazione della RLS diminuisce se ci si alza e ci si sposta. Le persone possono combattere le sensazioni causate da questa sindrome, in vari modi, come ad esempio con lo stretching, dondolando le gambe, camminando o facendo esercizi fisici
Peggioramento dei sintomi alla sera. I sintomi di solito sono meno fastidiosi durante il giorno e si fanno sentire soprattutto di notte.
Spasmi alle gamba, di notte. La RLS può essere associata ad un’altra condizione chiamata “disturbi del movimento periodico degli arti (PLMD)”. La PLMD vi fa involontariamente flettere ed estendere le gambe durante il sonno (senza che ve ne rendiate conto). Centinaia di questi movimenti o contrazioni e calci, possono verificarsi per tutta la notte. Se si dispone di una grave RLS, questi movimenti involontari possono verificarsi anche mentre siete svegli. La PLMS è comune negli anziani, anche se non hanno la RLS, e non sempre disturbano il sonno. Più di 4 persone su 5 che hanno la RLS sperimentano anche la PLMD.

Quando è consigliato vedere un medico

Alcune persone con la sindrome delle gambe senza riposo, non si rivolgono al medico, poiché si preoccupano che i loro sintomi siano troppo difficili da descrivere o perchè pensano che non saranno presi sul serio. Alcuni medici, attribuiscono erroneamente questi sintomi, al nervosismo, allo stress, all’insonnia o ai crampi muscolari. Ma la RLS ha ricevuto più attenzione da parte della comunità medica negli ultimi anni, rendendo sempre più le persone consapevoli di questa condizione.

Se si pensa di avere la RLS, chiamare il medico.

Cause della sindrome delle gambe senza riposo

In molti casi, non esiste nessna causa nota per la sindrome delle gambe senza riposo. I ricercatori sospettano che la condizione possa essere dovuta a uno squilibrio della dopamina chimica del cervello. Questo prodotto chimico, invia messaggi per controllare il movimento dei muscoli.

Eredità

La RLS vi potrebbe colpire se nella vostra famiglia, almeno la metà delle persone ha avuto la RLS, soprattutto se è iniziata in età precoce. I ricercatori hanno identificato i siti dei cromosomi su cui i geni della RLS possono essere presenti.

Gravidanza

La gravidanza o i cambiamenti ormonali possono temporaneamente peggiorare i sintomi della RLS. Alcune donne contraggono la RLS per la prima volta quando sono in gravidanza, soprattutto durante l’ultimo trimestre. Tuttavia, per la maggior parte di queste donne, i segni e i sintomi di solito scompaiono rapidamente dopo il parto.

Patologie correlate

Per la maggior parte dei casi, la sindrome delle gambe senza riposo non è legata ad un serio problema medico di base. Tuttavia, la RLS a volte accompagna le altre condizioni, come ad esempio:

Neuropatia periferica. Questo danno ai nervi delle mani e dei piedi, a volte è la causa di malattie croniche come il diabete e l’alcolismo.
La carenza di ferro. Anche senza anemia, la carenza di ferro può causare o peggiorare i sintomi della RLS. Se avete una storia di sanguinamento dallo stomaco o nell’intestino, se avete pesanti periodi mestruali o ripetutamente donate il sangue, potrest avere una carenza di ferro.
Insufficienza renale. Se si soffre di insufficienza renale, si può anche avere la carenza di ferro, spesso associata con anemia. Quando i reni non riescono a funzionare correttamente, i depositi di ferro nel sangue possono diminuire. Questo, con altri cambiamenti nella chimica del corpo, può causare o peggiorare la RLS.

Fattori di rischio

La RLS può svilupparsi a qualsiasi età, anche durante l’infanzia. Molti adulti che hanno questa sindrome, possono ricordare alcune esperienze della loro infanzia, come quando veniva detto loro, che avevano dolori della crescita oppure quando i genitori strofinavano le loro gambe per aiutarli a farli addormentare. Il disturbo è più frequente con l’aumentare dell’età.

Complicazioni della sindrome delle gambe senza riposo

Sebbene la RLS non porta ad altre condizioni gravi, i sintomi possono variare da appena fastidiosi a invalidanti. Molte persone con questa sindrome hanno difficoltà a prendere sonno o a rimanere addormentati. L’insonnia può portare a un’eccessiva sonnolenza diurna, ma può impedire il buon riposo.

Diagnosi della sindrome delle gambe senza riposo

I medici diagnosticano la RLS ascoltando la descrizione dei sintomi e indagheranno circa la vostra storia medica. Per avere una diagnosi di RLS, è necessario soddisfare quattro criteri fondamentali:

  • Avere una forte, sovente e irresistibile voglia di muovere le gambe, di solito accompagnata da sensazioni sgradevoli. Queste sensazioni sono tipicamente descritte come strisciante, crampi, formicolio o prurito.
  • I sintomi iniziano o peggiorano quando si è a riposo, come quando siete seduti o sdraiati.
  • I sintomi migliorano parzialmente o temporaneamente quando svolgete attività fisiche, come camminare o fare stretching.
  • I sintomi peggiorano di notte.

Gli esami del sangue o gli studi muscolari e nervosi possono essere ordinati per escludere altre possibili cause dei sintomi.

Inoltre, il medico può fare riferimento ad uno specialista del sonno per una valutazione ulteriore. Ciò può comportare il pernottamento in una clinica specializzata, dove i medici possono studiare le vostre abitudini del sonno da vicino, e verificare la presenza di spasmi alle gambe (movimenti periodici degli arti), durante il sonno (un possibile segno della RLS). Tuttavia, una diagnosi della RLS, di solito non necessita di questo tipo di studio.

Terapia e cura della sindrome delle gambe senza riposo

A volte, il trattamento di una condizione di base, come la carenza di ferro o la neuropatia periferica, allevia notevolmente i sintomi della sindrome delle gambe senza riposo. La correzione della carenza di ferro può comportare l’assunzione di integratori di ferro. Tuttavia, dopo che prendete questi integratori il medico dovrà controllare nuovamente i livello del ferron nel sangue.

Se si dispone della RLS senza alcuna condizione associata, il trattamento si concentra sui cambiamenti dello stile di vita, e se questi non sono efficaci, si ricorre all’uso dei farmaci.

Terapia con i farmaci

Diversi farmaci possono essere prescritti, molti dei quali sono stati sviluppati per il trattamento di altre malattie, ma sono disponibili per ridurre l’irrequietezza nelle gambe. Questi includono:

I farmaci per il morbo di Parkinson. Questi farmaci riducono la quantità di movimento nelle gambe influenzano il livello della dopamina, il messaggero chimico del cervello. Due farmaci, ropinirolo (Requip) e pramipexolo (Mirapex), sono stati approvati per il trattamento della RLS.

I medici usano anche altri farmaci per trattare la sindrome delle gambe senza riposo, come ad esempio una combinazione di carbidopa e levodopa (Sinemet). Le persone affette dalla RLS, sono a rischio maggiore di sviluppare la malattia di Parkinson rispetto a quelli senza la RLS. Gli effetti collaterali a breve termine dei farmaci per il Parkinson sono generalmente lievi e comprendono: nausea, vertigini e stanchezza.
I farmaci per l’epilessia. Alcuni farmaci per l’epilessia, come il gabapentin (Neurontin), possono aiutare alcune persone con la RLS.
Gli oppioidi. I farmaci narcotici possono alleviare i sintomi i questa sindrome, ma possono creare dipendenza se usati in dosi elevate. Alcuni esempi di questi farmaci includono la codeina, ossicodone (Oxycontin, Roxicodone), la medicina in combinazione tra ossicodone e paracetamolo (Percocet, Roxicet), e medicine in combinazione tra hydrocodone e acetaminofene (Lortab, Norco, Vicodin).
Miorilassanti e farmaci per il sonno. Questa classe di farmaci, noti come benzodiazepine, aiuta a dormire meglio la notte. Questi farmaci però, non eliminano i disturbi alle gambe, e possono causare sonnolenza diurna. I sedativi comunemente usati per la RLS, includono clonazepam (Klonopin), triazolam (Halcion), eszopiclone (Lunesta), ramelteon (Rozerem), temazepam (Restoril), zaleplon (Sonata) e zolpidem (Ambien).

Si possono richiedere diverse prove per trovare il corretto farmaco e dosaggio, per voi. Una combinazione di farmaci potrebbe funzionare meglio.

Attenzione all’utilizzo dei farmaci

Una cosa da ricordare a proposito dei farmaci per il trattamento della RLS, è che a volte, un farmaco che avete usato in precedenza potrebbe diventare inefficace. Oppure si nota il ritorno dei sintomi nella prima parte della giornata. Per esempio, se prendete il farmaco alle 8 di sera, i sintomi della RLS possono iniziare a manifestarsi alle 6 di sera. Questo effetto si chiama mastoplastica. Il medico può prescrivervi un altro farmaco per combattere il problema.

La maggior parte dei farmaci prescritti per il trattamento della RLS, non sono raccomandati per le donne incinte. Invece, il medico può raccomandarvi tecniche di auto-cura per alleviare i sintomi. Tuttavia, se le sensazioni sono particolarmente fastidiose durante l’ultimo trimestre della gravidanza, il medico può approvare l’uso degli antidolorifici.

Alcuni farmaci possono peggiorare i sintomi della RLS. Questi possono includere, la maggior parte dei farmaci antidepressivi e alcuni farmaci anti-nausea. Il medico può raccomandarvi di evitare questi farmaci, se possibile. Tuttavia, se avete bisogno di prendere questi prodotti, i sintomi di questa sindrome, possono ancora essere controllati con l’aggiunta di altri farmaci che gestiscono questa condizione.

Rimedi alternativi

Cambiare lo stile di vita può giocare un ruolo importante nell’alleviare i sintomi della RLS. Questi passaggi possono aiutare a ridurre l’iperattività delle gambe:

Prendere antidolorifici. Per i sintomi molto lievi, prendete un antidolorifico come l’ibuprofene (Advil, Motrin, altri), quando i sintomi cominciano essi possono alleviare la contrazione e le sensazioni di disagio.
Prova bagni e massaggi. L’immersione in un bagno caldo e massaggiare le gambe può rilassare i muscoli.
Applicare impacchi caldi o freddi. Si possono provare impacchi caldi o freddi oppure alternatli. Ciò, riduce i sintomi presenti sugli arti.
Provare le tecniche di rilassamento, come la meditazione o lo yoga. Lo stress può aggravare la RLS. Imparate a rilassarvi, soprattutto prima di andare a letto la sera.
Stabilire una buona qualità del sonno. La fatica tende a peggiorare i sintomi della RLS, quindi è importante riceviate un sonno confortevole. Ciò può essere facilitato se avete un ambiente fresco, tranquillo e confortevole, in modo tale da poter dormire piacevolmente per sentirvi ben riposati. Alcune persone, affette dalla RLS trovano che andare a letto tardi aiuta a dormire meglio.
Esercizio fisico. Ottenete un moderato esercizio fisico regolare, perchè può alleviare i sintomi della RLS, ma se esagerate con la palestra o con il lavoro, potreste intensificare i sintomi.
Evitare la caffeina. A volte, eliminare la caffeina può aiutare a migliorare questa sindrome. Vale la pena cercare di evitare i prodotti contenenti caffeina, tra cui il cioccolato e le bevande contenenti questo prodotto, come il caffè, tè e le bevande analcoliche, per un paio di settimane per vedere se vi sentite meglio.
Evitare alcol e tabacco. Queste sostanze possono anche aggravare o scatenare i sintomi della RLS.

Poiché la sindrome delle gambe senza riposo è a volte causata dalla carenza nutrizionale di fondo, l’assunzione degli integratori può correggere l’anomalia e può migliorare i sintomi. Il medico può ordinare gli esami del sangue per individuare le carenze nutrizionali e indicarvi quali integratori potrebbero aiutarvi con la vostra condizione.

Il medico può anche dirvi se alcuni integratori alimentari, possono interferire con alcuni farmaci e se possono comportare rischi per la vostra salute.

Se gli esami del sangue mostrano che si è carenti di una qualsiasi delle seguenti sostanze nutritive, il medico può raccomandarvi l’assunzione degli integratori alimentari come parte del piano di trattamento:

  • Ferro
  • L’acido folico
  • La vitamina B
  • Magnesio

Sono necessarie ulteriori ricerche per stabilire in modo attendibile, la sicurezza e l’efficacia di tutti questi integratori per il trattamento della RLS.