Tigna del cuoio capelluto

Tigna del cuoio capelluto

La tigna del cuoio capelluto (tinea capitis) è una infezione fungina del cuoio capelluto e dei capelli. I sintomi di questo tipo di tigna, possono variare, ma di solito appare prurito, pelle squamosa, zone calve sulla testa.

La tigna del cuoio capelluto, è un’infezione altamente contagiosa, è molto comune nei bambini.

Il trattamento per la tigna del cuoio capelluto comprende l’uso dei farmaci orali i quali uccidere i funghi, così come gli shampoo medicati, i quali possono ridurre la diffusione dell’infezione.

Alcuni casi di tigna del cuoio capelluto, comportano una grave infiammazione nel sito dell’infezione la quale può causare cicatrici permanenti o la perdita dei capelli.

Sintomi della tigna del cuoio capelluto

I sintomi della tigna del cuoio capelluto sono:

  • Una o più chiazze rotonde di pelle squamosa, dove i capelli sono spezzati in corrispondenza o appena al di sopra del cuoio capelluto
  • Zone infette che lentamente si espandono o si allargano
  • Aree squamose, grigie o arrossate
  • Zone con piccoli puntini neri, dove i capelli cadono dal cuoio capelluto
  • Capelli fragili
  • Zone dolorose sul cuoio capelluto

Quando è consigliato vedere un medico

Diverse condizioni che interessano il cuoio capelluto possono avere un aspetto simile. Visitate il medico se voi o il vostro bambino, avete una perdita di capelli, desquamazione o prurito sul cuoio capelluto o avete altri aspetti insoliti del cuoio capelluto. E’ importante ottenere una diagnosi accurata e tempestiva, nonchè un trattamento adeguato.

Cause della tigna del cuoio capelluto

La tigna del cuoio capelluto è causata da una delle diverse varietà di funghi chiamati dermatofiti. Questi tipi di funghi, attaccano lo strato esterno della pelle sul cuoio capelluto e il fusto del capello.

La tigna non è causata da un verme. Il nome comune per il disturbo si riferisce alla comparsa anulare o circolare dell’infezione sulla pelle.

Modalità di trasmissione

La tigna è contagiosa e può diffondersi nei seguenti modi:

Da uomo a uomo. La tigna spesso si diffonde attraverso il contatto pelle-a-pelle da una persona infetta.
Da un oggetto. La tigna può diffondersi attraverso il contatto con oggetti o superfici infetti a una persona infetta o ad un animale, come l’abbigliamento, asciugamani, lenzuola, pettini o spazzole.
Da animale a uomo. Cani e gatti, soprattutto cuccioli e gattini, sono spesso portatori della tigna. Altri animali che sono spesso portatori dei funghi sono le mucche, capre, maiali e cavalli. Il vostro bambino può contrarre la tigna, accarezzando un animale che è colpito dalla tigna.

Altri tipi di tigna

I funghi che causano la tigna del cuoio capelluto, possono causare altre infezioni sul corpo. Queste infezioni sono generalmente classificate per la parte del corpo interessata. Esse includono:

Tigna del corpo (tinea corporis). Questa forma provoca un anello squamoso rosso o cerchio di eruzione cutanea sullo strato superiore della pelle.
Il piede d’atleta (tinea pedis). Questa forma di tigna colpisce le aree umide tra le dita dei piedi e, talvolta, sul piede stesso.
Jock prurito (tinea cruris). Questa forma colpisce i genitali, le cosce interne e i glutei.

Fattori di rischio

I fattori di rischio della tigna del cuoio capelluto sono:

L’esposizione ad altri bambini. Anche gli adulti possono ottenere la tigna del cuoio capelluto, anche se essa verifica più spesso nei bambini. I focolai della tigna sono comuni nelle scuole e negli asili, dove l’infezione si diffonde facilmente attraverso il contatto fisico o toccando gli oggetti comuni, come le maniglie delle porte.
L’esposizione agli animali domestici. Inoltre, i bambini a contatto con gli animali domestici sono ad aumentato rischio per essere colpiti dalla tigna. Un animale domestico, come un gatto o un cane, può avere l’infezione senza mostrare alcun segno. I bambini possono ricevere l’infezione toccando o accarezzando l’animale.

Altri fattori che aumentano il rischio per la tigna del cuoio capelluto sono:

  • Scarsa igiene
  • Vivere in luoghi sovraffollati

Complicazioni della tigna del cuoio capelluto

In alcuni casi, la tigna del cuoio capelluto provoca il kerion, una grave e dolorosa infiammazione del cuoio capelluto. Il kerion appare con croste gialle sul cuoio capelluto con zone rigonfie e con lo scarico di pus. Il kerion può essere causato da una reazione eccessivamente vigorosa al fungo la quale può portare a alle cicatrici permanenti e alla perdita dei capelli.

Diagnosi della tigna del cuoio capelluto

I test per la tigna del cuoio capelluto in genere comprendono un esame visivo. A volte, il medico può prendere un campione dei capelli o della pelle.

Esame visivo. Il medico spesso può fare una diagnosi per la tigna o per un’altra condizione che colpisce il cuoio capelluto, sulla base di un esame visivo dello stesso.
Campioni di pelle o di capelli. Il medico può richiedere un campione del vostro cuoio capelluto, per esaminarlo al microscopio, per rivelare la presenza dei funghi. Se il test è negativo, ma il medico sospetta la presenza della tigna, un campione può essere inviato a un laboratorio per ulteriori test.

Il medico può anche ordinare ulteriori test se la condizione del vostro bambino non risponde al trattamento.

Terapia e cura della tigna del cuoio capelluto

I farmaci antifungini approvati per il trattamento della tigna del cuoio capelluto sono:

Griseofulvina (Grifulvin V, Gris-Peg), viene preso per via orale sotto forma di liquido o compressa. Durante il trattamento con questo farmaco, il vostro bambino potrà avere bisogno di indossare indumenti protettivi e creme solari, poiché la Griseofulvina, può rendere la pelle più sensibile alla luce. Gli effetti indesiderati comuni sono mal di testa, disturbi di stomaco, vomito, diarrea o perdita di feci, sete, stanchezza, vertigini, debolezza. Se il bambino è allergico alla penicillina, sarà probabilmente allergico alla Griseofulvina.
Cloridrato di Terbinafine (Lamisil). E’ un farmaco granulato orale, il quale può essere aggiunto al cibo o ad una bevanda. Gli effetti indesiderati comuni sono: diarrea, disturbi di stomaco, mal di stomaco, rash, prurito, orticaria e cambiamenti o perdita del gusto. C’è un piccolo rischio di avere problemi con la funzione epatica.

Il vostro bambino può prendere uno di questi farmaci per sei settimane o più.

Dovrete continuare il trattamento anche dopo che la condizione è scomparsa.

Rimedi alternativi

Il medico può raccomandarvi di lavare i capelli del vostro bambino con uno shampoo medicativo che contiene 2,5% di solfuro di selenio. Questo può aiutare a rimuovere le spore fungine e impedire la diffusione dell’infezione ad altre persone o ad altre zone del cuoio capelluto oppure del corpo.

Per il miglior uso:

Shampoo medicativi. Lasciate che lo shampoo rimanga sul cuoio capelluto del vostro bambino per cinque minuti prima di effettuare il risciacquo.
Usate lo shampoo medicativo due o tre volte a settimana per circa un mese oppure come diversamente indicato dal medico. Dopodichè utilizzate uno shampoo normale.

Prevenzione della tigna del cuoio capelluto

La tigna è difficile da evitare, perché i funghi che la provocano sono comuni e altamente contagiosi. Tuttavia, è possibile contribuire a ridurre il rischio per la tigna seguendo questi passi:

Educare se stessi e gli altri. Siate consapevoli del fatto che la tigna infetta le persone o gli animali domestici. Parlate ai vostri figli  a proposito della tigna e su come evitare l’infezione.
Usate lo shampoo regolarmente. Assicuratevi di lavare il cuoio capelluto del vostro bambino regolarmente, soprattutto dopo i tagli di capelli.
Pulizia personale. Assicuratevi che il vostro bambino si lavi le mani spesso, per evitare la diffusione dell’infezione. Mantenete le aree comuni o condivise pulite, soprattutto nelle scuole, asili, palestre e spogliatoi.
Evitare di toccare gli animali infetti. L’infezione spesso si presenta come una zona di pelle in cui la il pelo è mancante. In alcuni casi, però, i segni della malattia non sono presenti. Chiedete al veterinario di controllare i vostri animali domestici per l’eventuale presenza della tigna.
Non condividere oggetti personali. Insegnate ai vostri figli di non lasciare che altre persone usino i loro vestiti, asciugamani, spazzole per capelli o altri oggetti personali e insegnategli a non prendere in prestito tali oggetti da altri bambini.