Acufene, tinnite

Acufene, tinnite

L’acufene è il rumore o ronzio che potete sentire nelle vostre orecchie. Un problema comune, che colpisce circa 1 persona su 5.  L’acufene non è una condizione vera e propria, ma è un sintomo di una condizione di base, come ad esempio la perdita dell’udito legata all’età, alle lesioni dell’orecchio o ad un disturbo del sistema circolatorio.

Anche se fastidioso, l’acufene di solito non è un segno di qualcosa di serio. Anche se può peggiorare con l’età, per molte persone, l’acufene può migliorare con il trattamento. Trattare una causa identificata, a volte aiuta. Altri trattamenti per ridurre o mascherare il rumore, rendendo l’acufene meno evidente.

Sintomi dell’acufene

L’acufene comporta la fastidiosa sensazione di sentire suoni o ronzii, quando nessun suono esterno è presente. I sintomi includono questi tipi di rumori nelle orecchie:

  • Squilli
  • Ronzio
  • Clic
  • Sibili

Il rumore “fantasma” può variare da un basso ruggito ad un alto stridio, e si può accusare in una o entrambe le orecchie. In alcuni casi, il suono può essere così forte che può interferire con la capacità di concentrarsi o di ascoltare il suono reale. L’acufene può essere presente per tutto il tempo, o può andare e venire.

Ci sono due tipi di acufene.

  • L’acufene soggettivo. Questo è il tipo più comune della tinnite. Esso può essere causato dai problemi dell’orecchio (nel vostro orecchio esterno, medio o interno). Può anche essere causato da problemi con l’udito (uditivo) dei nervi o della parte del cervello che interpreta i segnali nervosi come suoni (vie uditive).
  • Acufene obiettivo acufene. Questo raro tipo di acufene può essere causato da un problema dovuto ad un vaso sanguigno, una condizione delle ossa dell’orecchio interno o delle contrazioni muscolari.

Quando è consigliato vedere un medico

Se si dispone di un acufene che vi dà fastidio, consultare il medico.

Prendere un appuntamento per vedere il medico se:

Si sviluppa un acufene dopo un’infezione delle vie respiratorie superiori, come un raffreddore, e il vostro acufene non migliora entro una settimana.

Consultare il medico al più presto possibile se:

Avete un acufene che si verifica improvvisamente e senza una causa apparente.
Avete la perdita dell’udito o le vertigini con l’acufene.

Cause dell’acufene

Un certo numero di condizioni di salute possono causare o peggiorare l’acufene. In molti casi, non verrà mai trovato un motivo particolare per questa condizione.

Una causa comune di acufene è un danno delle cellule dell’orecchio interno. I minuscoli e delicati peli che si muovono nel vostro orecchio interno, in relazione alla pressione delle onde sonore, fanno sì che le cellule dell’orecchio rilascino un segnale elettrico attraverso il nervo acustico del cervello. Esso interpreta questi segnali come suoni. Se i peli all’interno dell’orecchio interno sono piegati o rotti, possono “filtrare” gli impulsi elettrici casuali e “confondere” il vostro cervello, causando l’acufene.

Altre cause dell’acufene sono dovute ad altri problemi dell’orecchio, alle condizioni di salute croniche, alle lesioni o alle condizioni che colpiscono i nervi nel vostro orecchio o il centro dell’udito nel cervello.

Le cause comuni dell’acufene

In molte persone, l’acufene è causato da una di queste condizioni:

Perdita di udito legata all’età. Per molte persone, l’udito peggiora con l’età, di solito a partire circa dai 60 anni. La perdita dell’udito può causare la tinnite. Il termine medico per questo tipo di perdita dell’udito è la presbiacusia.
L’esposizione a rumori forti. I rumori forti, come quelli causati dalle attrezzature pesanti, motoseghe e armi da fuoco, sono comuni fonti di rumore causanti la perdita dell’udito. Dispositivi musicali portatili, come lettori MP3 o iPod, possono anche causare rumore dannoso per l’udito, se utilizzati ad alto volume e per lunghi periodi. L’acufene causato dall’ esposizione a breve termine, come ad esempio partecipare a un concerto, di solito non causa problemi; l’esposizione a lungo termine a volumi eccessivi può causare danni permanenti.
Blocco di Cerume. Il cerume protegge il vostro canale uditivo intrappolando lo sporco e rallentando la crescita dei batteri. Quando troppo cerume si accumula, diventa troppo difficile lavarlo, naturalmente, ciò, causa la perdita dell’udito o l’irritazione del timpano, che può portare alla tinnite.
Alterazioni ossee dell’orecchio. L’irrigidimento delle ossa nell’orecchio medio (otosclerosi) può influenzare l’udito e causare la tinnite. Questa condizione, causata dalla crescita anormale del tessuto osseo.

Altre cause dell’acufene

Alcune cause dell’acufene sono meno comuni, tra cui:

Malattia di Meniere. La tinnite può essere un indicatore precoce della malattia di Meniere, un disordine dell’orecchio interno che può essere causato da un abnorme pressione del fluido nell’orecchio interno.
Disturbi dell’ATM. Problemi con il giunto temporomandibolare (giunto situato su ciascun lato della testa di fronte alle orecchie, in cui il vostro osso mascellare inferiore incontra il cranio) possono causare la tinnite.
Lesioni alla testa o al collo. Traumi alla testa o al collo possono colpire l’orecchio interno, i nervi o la funzione del cervello legata all’udito. Tali lesioni generalmente causano l’acufene in un solo orecchio.
Neuroma acustico. Questo tumore benigno, si sviluppa sul nervo cranico che va dal vostro cervello al vostro orecchio interno e controlla l’equilibrio e l’udito. Chiamato anche schwannoma vestibolare, questa condizione provoca generalmente l’acufene in un solo orecchio.

Disturbi dei vasi sanguigni collegati all’acufene

In rari casi, la tinnite è causata da un disturbo dei vasi sanguigni. Questo tipo di acufene è chiamato tinnito pulsatile. Le cause includono:

Tumori della testa e del collo. Un tumore che preme sui vasi sanguigni nella testa o sul collo (neoplasia vascolare) può causare la tinnite e altri sintomi.
Aterosclerosi. Con l’età e l’accumulo di colesterolo e di altri depositi, i grandi vasi sanguigni vicini al vostro orecchio interno perdono parte della loro elasticità (la capacità di flettersi o di estendersi leggermente con ogni battito cardiaco). Questo fa sì che il flusso di sangue può diventare più forte, rendendo più facile per il vostro orecchio rilevare i battiti cardiaci. In generale si può accusare questo tipo di acufene in entrambe le orecchie.
L’alta pressione sanguigna. L’ipertensione e i fattori che aumentano la pressione sanguigna, come lo stress, l’alcool e la caffeina, possono rendere l’acufene più evidente.
Flusso turbolento. Il restringimento o l’attorcigliamento di un’arteria del collo (carotide) o di una vena del collo (vena giugulare) può causare irregolarità nel flusso di sangue, che porta alla tinnite.
Malformazione dei capillari. Una condizione chiamata malformazione arterovenosa (AVM), connessioni anomale tra arterie e vene, può causare la tinnite. Questo tipo di condizione  si verifica generalmente in un solo orecchio.

Farmaci che possono causare l’acufene

Un certo numero di farmaci può causare o peggiorare l’acufene. Generalmente, maggiore è la dose di questi farmaci, peggiore sarà la condizione. Spesso il rumore indesiderato scompare quando si smette di usare determinati farmaci. I farmaci noti per causare o peggiorare l’acufene sono:

  • Gli antibiotici, tra cui polimixina B, eritromicina, vancomicina e neomicina
  • Farmaci per il cancro, tra cui mecloretamina e vincristina
  • Diuretici (diuretici), come bumetanide, acido etacrinico o furosemide
  • Farmaci per la malaria o per altre condizioni di salute
  • Alcuni antidepressivi possono peggiorare l’acufene
  • L’aspirina presa in dosi insolitamente alte (solitamente 12 o più al giorno)

Fattori di rischio

Chiunque può sperimentare l’acufene, ma questi fattori possono aumentarne il rischio:

Esposizione al rumore forte. L’esposizione prolungata a rumori forti può danneggiare le minuscole cellule ciliate sensoriali che si trovano nel vostro orecchio e che trasmettono il suono al cervello. Le persone che lavorano in ambienti rumorosi (come fabbriche, musicisti e soldati), sono particolarmente a rischio.
Età. Con l’età, il numero delle fibre nervose funzionanti nelle orecchie diminuisce, causando problemi spesso associati alla tinnite.
Sesso. Gli uomini sono più propensi a sperimentare questa condizione.
Fumo. I fumatori hanno un rischio maggiore di sviluppare l’acufene.
Problemi cardiovascolari. Le condizioni che influenzano il flusso di sangue, come la pressione alta o le arterie (aterosclerosi), possono aumentare il rischio dell’acufene.

Complicazioni dell’acufene

L’acufene può influenzare in modo significativo la qualità di vita. Anche se colpisce le persone in modo diverso, se avete la tinnite, è anche possibile che si verifichi:

  • Fatica
  • Lo stress
  • Problemi di sonno
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Problemi di memoria
  • Depressione
  • Ansia e irritabilità

Il trattamento di queste condizioni collegate non può influenzare direttamente l’acufene, ma può aiutare a farvi sentire meglio.

Diagnosi dell’acufene

Il medico esaminerà le vostre orecchie, testa e collo per cercare le possibili cause dell’acufene. I test includono:

Esame dell’audizione (audiologico). Starete seduti in una stanza insonorizzata con delle cuffie attraverso le quali, verranno trasmessi suoni specifici in un orecchio alla volta. Dovrete indicare quando si può sentire il suono, e i risultati saranno confrontati con i risultati considerati normali per la vostra fascia di età. Questo può aiutare a escludere o identificare possibili cause dell’acufene.
Movimento. Il medico può chiedervi di spostare i vostri occhi, stringere la mascella, o muovere il collo, braccia e gambe. Se questi movimenti portano ad un peggioramento dell’acufene , può essere identificato un disturbo di fondo che ha bisogno di cure.
Esami di imaging. A seconda della presunta causa del vostro acufene, potete avere bisogno di esami di imaging come la TC o la risonanza magnetica.

I suoni che sentite possono aiutare il medico a identificare una possibile causa di fondo.

Clic. Le contrazioni muscolari intorno all’orecchio possono causare ticchettii a raffica. Essi possono durare da alcuni secondi a qualche minuto.
Struscio. E’ possibile notare le fluttuazioni del suono quando si cambia posizione, come ad esempio quando vi alzate da una posizione sdraiata.
Battito cardiaco. Problemi dei vasi sanguigni come, la pressione alta, un aneurisma, un tumore o il blocco del condotto uditivo o della tuba di Eustachio, possono amplificare il suono del battito cardiaco nelle orecchie (tinnito pulsatile).
Ronzio a bassa frequenza. Le condizioni che possono causare il ronzio a bassa frequenza in un orecchio, includono la malattia di Meniere. L’acufene può diventare molto forte prima di un attacco di vertigine.
Ronzio acuto. L’esposizione a un rumore molto forte o a un duro colpo per l’orecchio può causare un ronzio acuto o ronzio che di solito va via dopo poche ore. Tuttavia, se c’è perdita di udito, l’acufene può essere permanente. L’esposizione al rumore a lungo termine, con la perdita dell’udito legata all’età o all’uso dei farmaci, può causare un continuo ronzio acuto in entrambe le orecchie. Il neuroma acustico può causare un ronzio acuto continuo in un orecchio.
Altri suoni. Le ossa dell’orecchio interno (otosclerosi) possono causare l’acufene a bassa frequenza il quale può essere continuo o temporaneo. Il cerume, i corpi estranei o i peli nel condotto uditivo possono sfregare contro il timpano, causando una varietà di suoni.

In molti casi, la causa della tinnite non viene mai trovata. Il medico può discutere con voi circa le misure che si possono adottare per ridurre la gravità del vostro acufene o per aiutarvi a far fronte al rumore.

Terapia e cura dell’acufene

Trattamento di una condizione di salute di base
Per trattare la tinnite, il medico prima, cercherà di identificare qualsiasi sottostante condizione curabile, che può essere associata ai vostri sintomi. Se l’acufene è dovuto ad una condizione di salute, il medico può essere in grado di adottare misure che potrebbero ridurre il rumore. Gli esempi includono:

  • Rimozione del cerume. La rimozione del cerume può ridurre i sintomi dell’acufene.
  • Trattamento di una condizione riguardante i vasi sanguigni. Alla base delle condizioni vascolari  possono essere necessari alcuni farmaci, un intervento chirurgico o un altro trattamento per affrontare il problema.
  • Cambiare farmaci. Se un farmaco che state prendendo sembra essere la causa dell’acufene, il medico può raccomandare l’arresto o la riduzione del farmaco, o il passaggio ad un farmaco diverso.

Soppressione del rumore

In alcuni casi, il rumore bianco può contribuire a sopprimere l’audio in modo che sia meno fastidioso. Il medico può suggerire di utilizzare un dispositivo elettronico che sopprima il rumore. I dispositivi includono:

Macchine del rumore bianco. Questi dispositivi, producono suoni ambientali simulati, come la pioggia che cade o le onde dell’oceano, ed è spesso un efficace trattamento per l’acufene. Si consiglia di provare una macchina del rumore bianco con le cuffie per facilitare il sonno. I ventilatori, gli umidificatori, i deumidificatori e i condizionatori d’aria nella camera da letto possono anche aiutare a coprire il rumore dell’interno orecchio, durante la notte.
Apparecchi acustici. Questi possono essere particolarmente utile se avete problemi di udito.
Dispositivi di mascheramento. Indossati nell’orecchio, di aspetto simile alle protesi acustiche, questi dispositivi producono un continuo, rumore bianco a basso livello che sopprime i sintomi dell’acufene.
Riqualificazione dell’acufene. Un dispositivo indossabile offre musica tonale programmabile che maschera le frequenze specifiche della tinnite. Nel corso del tempo, questa tecnica può abituarvi all’acufene, in tal modo non vi concentrerete su di esso.

Farmaci

I farmaci non possono curare l’acufene, ma in alcuni casi essi possono contribuire a ridurre la gravità dei sintomi o complicanze. Eventuali farmaci comprendono:

  • Antidepressivi triciclici, come amitriptilina e nortriptilina, che sono stati utilizzati con un certo successo. Tuttavia, questi farmaci sono generalmente utilizzati per il grave acufene, in quanto possono causare fastidiosi effetti collaterali, tra cui la secchezza delle fauci, visione offuscata, costipazione e problemi di cuore.
  • Alprazolam (Niravam, Xanax) può contribuire a ridurre i sintomi dell’cufene, ma gli effetti collaterali possono includere sonnolenza e nausea. Possono anche causare assuefazione.

Rimedi alternativi

Spesso, l’acufene non può essere trattato. Alcune persone, tuttavia, si abituano ad esso e lo accusano di meno rispetto al primo momento. Per molte persone, alcune modifiche rendono i sintomi meno fastidiosi. Questi suggerimenti possono aiutarvi:

  • Evitare possibili sostanze irritanti. Ridurre l’esposizione a cose che possono peggiorare il vostro acufene. Alcuni esempi includono rumori forti, caffeina e nicotina.
  • Coprire il rumore. In un ambiente tranquillo, un ventilatore, una dolce musica o la radio a basso volume, possono aiutare a mascherare il rumore della tinnite.
  • Gestire lo stress. Lo stress può peggiorare la condizione. La gestione dello stress, sia attraverso la terapia di rilassamento, biofeedback o esercizio fisico, può dare qualche sollievo.
  • Ridurre il consumo di alcol. L’alcol aumenta la forza del flusso sanguigno dilatandone i vasi, aumentandone il flusso, soprattutto nella zona dell’orecchio interno.

Medicine alternative

Ci sono poche prove che i trattamenti delle medicine alternative funzionino per l’acufene. Tuttavia, alcune terapie alternative che sono state provate per l’acufene sono:

  • Agopuntura
  • Ipnosi
  • Ginkgo biloba
  • Integratori di zinco
  • Vitamine del gruppo B

La neuromodulazione mediante stimolazione magnetica transcranica (TMS) è una terapia indolore, non invasiva che ha avuto successo nel ridurre i sintomi dell’acufene per alcune persone. Attualmente, la TMS è utilizzata più comunemente in Europa e in alcuni studi negli Stati Uniti. E ‘ancora da stabilire quali pazienti possono beneficiare di tali trattamenti.

Prevenzione dell’acufene

In molti casi, la tinnire è il risultato di qualcosa che non può essere impedito. Tuttavia, alcuni accorgimenti possono aiutare a prevenire alcuni tipi di acufene.

Utilizzare cuffie di protezione. Nel corso del tempo, l’esposizione a rumori forti può danneggiare i nervi nelle orecchie, causando la perdita dell’udito e causare l’acufene. Se si utilizzano motoseghe, se siete un musicista, operate in un settore che utilizza macchinari ad alta rumore o armi da fuoco (specie pistole o fucili da caccia), indossate sempre protezioni per le orecchie.
Abbassare il volume. L’esposizione prolungata alla musica amplificata, senza protezioni per le orecchie o l’ascolto di musica a volume molto alto anche se con cuffie, può causare la perdita dell’udito e la tinnite.
Prendetevi cura della vostra salute cardiovascolare. L’esercizio fisico regolare e prendere altre misure per mantenere i vasi sanguigni sani può aiutare a prevenire l’acufene legato ai disturbi dei vasi sanguigni.