Tonsillite

Tonsillite

La tonsillite è l’infiammazione delle tonsille, situate nella parte posteriore della gola. I segni e i sintomi della tonsillite includono gonfiore delle tonsille, mal di gola, difficoltà nel deglutire e tenerezza ai linfonodi del collo.

La maggior parte dei casi di tonsillite sono causati da un’infezione di un virus comune, ma anche le infezioni batteriche possono causare la tonsillite.

Poiché il trattamento appropriato per la tonsillite dipende dalla causa, è importante ottenere una diagnosi tempestiva e precisa. L’intervento chirurgico per rimuovere le tonsille, di solito è eseguito solo quando non vi sono risultati positivi da altri trattamenti o se questa condizione causa gravi complicazioni.

Sintomi della tonsillite

La tonsillite più comunemente, colpisce i bambini in età prescolare e in età adolescenziale. I segni e i sintomi della tonsillite includono:

  • Rossore e gonfiore delle tonsille
  • Rivestimento o macchie sulle tonsille, di colore bianco o giallo
  • Mal di gola
  • Difficoltà o dolore nel deglutire
  • Febbre
  • Dilatazione dei linfonodi del collo
  • Una voce graffiante, ovattata o gutturale
  • Alito cattivo
  • Mal di stomaco, in particolare nei bambini più piccoli
  • Torcicollo
  • Mal di testa

Nei bambini che non sono in grado di descrivere i sintomi, possono avere:

  • Bava, a causa della difficoltà o dolore nel deglutire
  • Scarso appetito

Quando è consigliato vedere un medico

E ‘importante ottenere una diagnosi accurata se il bambino ha sintomi che possono indicare la tonsillite.

Chiamate il vostro medico se il bambino presenta:

  • Un mal di gola che non va via entro 24 ore
  • Dolore o difficoltà a deglutire
  • Estrema debolezza, stanchezza o agitazione

Ottenere assistenza immediata se il bambino ha uno qualsiasi di questi sintomi:

  • Difficoltà di respirazione
  • Estrema difficoltà di deglutizione
  • Sbavando

Cause della tonsillite

La tonsillite è più spesso causata da virus comuni, ma le infezioni batteriche possono anche esserne la causa.

Il batterio più comune che causa la tonsillite è lo Streptococcus pyogenes (streptococco di gruppo A), il batterio che causa il mal di gola. Altri ceppi di streptococco e altri batteri possono anche causare la tonsillite.

Perché le tonsille si infettano?

Le tonsille sono la prima linea di difesa del sistema immunitario, contro i batteri e i virus che entrano in bocca. Questo può rendere le tonsille particolarmente vulnerabili alle infezioni e alle infiammazioni. Tuttavia, il sistema immunitario diminuisce la sensibilità delle tonsille dopo la pubertà (fattore che può spiegare i rari casi di tonsillite negli adulti).

Fattori di rischio

I fattori di rischio per la tonsillite includono:

  • Giovane età. La tonsillite è più comune nei bambini e negli adolescenti.
  • Frequente esposizione ai germi. I bambini in età scolare sono a stretto contatto con i loro coetanei e spesso esposti a virus o batteri che possono causare la tonsillite.

Complicanze della tonsillite

L’infiammazione o il gonfiore delle tonsille che si presenta costantemente, può causare complicazioni come:

  • Difficoltà di respirazione
  • Problemi nella respirazione durante il sonno (apnea ostruttiva del sonno)
  • Infezione che si diffonde in profondità nel tessuto circostante (tonsillare cellulite)
  • Infezione che si traduce in una raccolta di pus dietro una tonsilla (ascesso tonsillare)

Infezione

Se la tonsillite è causata dallo streptococco di gruppo A o da un altro ceppo di batteri della famiglia dello  streptococco e non viene trattata o il trattamento antibiotico è incompleto, il bambino ha un rischio maggiore per lo sviluppo di malattie rare, quali:

  • Febbre reumatica, una malattia infiammatoria che colpisce il cuore, articolazioni e altri tessuti
  • Glomerulonefrite post-streptococcica, una malattia infiammatoria dei reni che provoca la rimozione inadeguata dei rifiuti e dei liquidi in eccesso dal sangue

Diagnosi della tonsillite

Il medico inizierà con un esame fisico del vostro bambino che comprenderà:

  • L’utilizzo di uno strumento illuminato per guardare la gola del vostro bambino e probabilmente le sue orecchie e il naso, poichè possono essere siti di un’infezione.
  • Verificherà la presenza di una eruzione cutanea nota come scarlattina, che è associata con alcuni casi di mal di gola.
  • Sensazione di delicatezza (palpazione). Verranno controllati i linfonodi
  • Ascolto del respiro con uno stetoscopio
  • Verifica dell’ingrossamento della milza (per un corrispettivo caso di mononucleosi che infiamma anche le tonsille)

Tampone faringeo

Con questo semplice test, il medico strofina un tampone sterile sopra la parte posteriore della gola del bambino per ottenere un campione delle secrezioni. Il campione sarà controllato in laboratorio per i batteri dello streptococco.

Molte cliniche sono dotate di un laboratorio che può ottenere un risultato dei test in pochi minuti. Tuttavia, un secondo test più affidabile è di solito spedito a un laboratorio in grado di restituire risultati entro 24 o 48 ore.

Se si hanno risultati positivi dei test, allora il bambino ha quasi certamente una infezione batterica. Se il test risulta negativo, allora il bambino probabilmente ha una infezione virale.

Conta completa delle cellule del sangue (CBC)

Il medico può ordinare un CBC con un piccolo campione di sangue del bambino. Il risultato di questa prova, che spesso può essere completato in una clinica, produce un conteggio dei diversi tipi di cellule del sangue. Ciò può indicare se l’infezione è causata da un agente batterico o virale. Un CBC non è spesso necessario per diagnosticare il mal di gola. Tuttavia, se il test faringotonsillite è negativo, il CBC può essere necessario per aiutare a determinare la causa dela tonsillite.

Terapia e cura della tonsillite

Cure in casa

Se la tonsillite è causata da un’infezione virale o batterica, le strategie di assistenza in casa possono rendere il vostro bambino più confortevole.

Se un virus è la causa della tonsillite, queste strategie sono l’unico trattamento. Il medico non prescriverà antibiotici. Il vostro bambino si sentirà meglio entro sette o dieci giorni.

Le strategie di assistenza a domicilio da utilizzare durante il tempo di recupero sono le seguenti:

Incoraggiare riposo. Incoraggiate vostro figlio a ottenere abbastanza ore di sonno e di riposare la sua voce.
Fornire fluidi adeguati. Date al vostro bambino un sacco di acqua per mantenere umida la gola e prevenire la disidratazione.
Fornire cibi e bevande in quantità adeguate. I liquidi caldi (brodo, tè senza caffeina o acqua calda con il miele) e cibi freddi come i ghiaccioli possono lenire il mal di gola.
Eseguire gargarismi con acqua salata. Se il vostro bambino può fare i gargarismi, un gargarismo di acqua con un cucchiaino (5 ml) di sale da tavola per 8 once (237 millilitri) di acqua calda può aiutare a lenire il mal di gola.
Umidificare l’aria. Utilizzare un umidificatore di aria fredda per eliminare l’aria secca che potrebbe irritare ulteriormente il mal di gola, o sedetevi con il vostro bambino per diversi minuti in un bagno di vapore.
Evitare le sostanze irritanti. Mantenere la vostra casa libera dal fumo di sigarette e prodotti di pulizia che possono irritare la gola.
Trattare il dolore e la febbre. Parlate con il vostro medico riguardo l’uso di ibuprofene (Advil, Motrin, altri) o acetaminofene (Tylenol, altri) per ridurre al minimo il dolore alla gola e controllare la febbre. Prestare attenzione quando date l’aspirina ai bambini o agli adolescenti. Anche se l’aspirina è approvata per l’uso nei bambini di età superiore ai 2 anni, i bambini e gli adolescenti che si stanno riprendendo dalla varicella o da sintomi simil-influenzali non dovrebbero mai prendere l’aspirina. Questo perché l’aspirina è stata associata alla sindrome di Reye, una malattia rara ma potenzialmente pericolosa per la vita, per questi bambini.

Antibiotici

Se la tonsillite è causata da un’infezione batterica, il medico prescriverà un ciclo di antibiotici. La  penicillina assunta per bocca per 10 giorni è il trattamento più comune con gli antibiotici per la tonsillite causata dallo streptococco di gruppo A. Se il bambino è allergico alla penicillina, il medico prescriverà un antibiotico alternativo.

Il bambino deve assumere il pieno ciclo di antibiotici come prescritto, anche se i sintomi scompaiono completamente. Il mancato completamento del ciclo di farmaci può causare il peggioramente dell’infezione o la diffusione ad altre parti del corpo. Non completare l’intero ciclo di antibiotici può, in particolare, aumentare il rischio del vostro bambino di avere la febbre reumatica e gravi infiammazioni renali.

Parlate con il vostro medico o il farmacista su cosa fare se si dimentica di dare al bambino una dose del farmaco prescritto.

Chirurgia

L’intervento chirurgico per rimuovere le tonsille (tonsillectomia) può essere utilizzato per il trattamento delle tonsillite ricorrente, tonsillite cronica o tonsillite batterica che non risponde al trattamento antibiotico. La tonsillite frequente è generalmente definita come:

  • Più di sette episodi in un anno
  • Più di cinque episodi all’anno in ciascuno dei due anni precedenti
  • Più di tre episodi all’anno in ciascuno dei tre anni precedenti

Una tonsillectomia può essere eseguita se la tonsillite porta a complicazioni, come ad esempio:

  • Apnea ostruttiva del sonno
  • Difficoltà di respirazione
  • Difficoltà della deglutizione
  • Un ascesso che non migliora con il trattamento antibiotico

La tonsillectomia di solito è eseguita in un giorno, a meno che il vostro bambino è molto giovane. Ciò significa che il vostro bambino dovrebbe essere in grado di tornare a casa il giorno stesso in cui viene eseguita la chirurgia. Un recupero completo di solito richiede dai 7 ai 14 giorni.

Prevenzione della tonsillite

I germi che causano la tonsillite virale e batterica sono contagiosi. Pertanto, la migliore prevenzione è quella di praticare una buona igiene. Insegnate al vostro bambino a:

  • Lavarsi le mani accuratamente e frequentemente, soprattutto dopo aver usato il bagno e prima di mangiare
  • Evitare la condivisione di cibo, bicchieri o utensili

Per aiutare il bambino a prevenire la diffusione di una infezione batterica o virale agli altri:

  • Mantenete il vostro bambino a casa quando lui o lei è malato
  • Chiedete al vostro medico se il vostro bambino è in grado di tornare a scuola
  • Insegnate al vostro bambino a tossire o starnutire in un fazzoletto o, quando necessario, nelle sue mani
  • Insegnate al vostro bambino a lavarsi le sue mani dopo gli starnuti o i colpi di tosse