Tumore alle ovaie

Tumore alle ovaie

Il tumore ovarico è un tipo di cancro che inizia a formarsi nelle ovaie. Le donne hanno due ovaie, una su ogni lato dell’utero. Le ovaie producono gli ovuli e gli ormoni estrogeni, progesterone e testosterone.

Il cancro ovarico spesso passa inosservato fino a quando non si è diffuso all’interno del bacino e nell’addome. In questa fase tardiva, il cancro ovarico è difficile da trattare ed è spesso fatale.

Trattamenti per questo tumore sono disponibili. I ricercatori stanno studiando i modi per migliorare il trattamento di questo tumore e stanno cercando il modo per individuarlo in fase iniziale.

Sintomi del tumore alle ovaie

I sintomi del tumore ovarico non sono specifici di questa malattia, e spesso imitano quelli di molte altre condizioni più comuni, compresi i problemi digestivi.

I segni e sintomi del tumore ovarico possono includere:

  • Pressione addominale, pienezza, gonfiore
  • Dolore pelvico
  • Persistente indigestione, gas o nausea
  • Cambiamenti delle abitudini intestinali, come la stipsi
  • Cambiamenti delle abitudini della vescica, tra cui un bisogno frequente di urinare
  • Perdita di appetito o di sentirsi rapidamente sazi
  • Aumento della circonferenza addominale
  • Una persistente mancanza di energia
  • Dolore alla schiena

Quando è consigliato vedere un medico

Fissate un appuntamento con il vostro medico se avete qualsiasi segno o sintomo che vi preoccupa.

Se avete una storia familiare di carcinoma ovarico o di tumore al seno, rivolgetevi al medico circa il rischio di contrarre il cancro ovarico. In alcuni casi, il medico può fare riferimento a un consulente genetico per discutere delle prove per alcune mutazioni genetiche, che aumentano il rischio per il cancro al seno e alle ovaie.

Cause del tumore alle ovaie

Non è chiaro ciò che provoca il tumore ovarico.

In generale, il cancro inizia quando le cellule sane acquisiscono una mutazione genetica che trasforma le cellule normali in cellule anormali. Le cellule sane crescono e si moltiplicano a un ritmocostante e in fine muoiono. Le cellule tumorali crescono e si moltiplicano senza controllo, e non muoiono quando dovrebbero.

Come le cellule anormali si accumulano, formano una massa (tumore). Le cellule tumorali invadono i tessuti vicini e possono staccarsi dal sito iniziale a diffondersi in altre parti del corpo (metastasi).

Tipi di tumore ovarico

Il tipo di cellula colpita, determina il tipo di cancro ovarico di cui si dispone. I tipi di tumore ovarico sono:

Il cancro che inizia nelle cellule esterne delle ovaie. Chiamato anche tumore epiteliale, questo tipo di cancro inizia a formarsi nel sottile strato di tessuto che ricopre la parte esterna delle ovaie. La maggior parte dei tumori ovarici sono tumori epiteliali.
Il cancro che inizia nelle cellule che producono uova. Chiamato anche tumore a cellule germinali, questo tumore ovarico tende a verificarsi nelle donne più giovani.
Il cancro che inizia nelle cellule che producono ormoni. Questo tumori, anche chiamato tumore stromale, inizia nel tessuto ovarico che produce gli ormoni estrogeni, progesterone e testosterone.

In base al tipo di cancro ovarico viene determinata la prognosi e le opzioni del trattamento.

Fattori di rischio

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di contrarre il cancro ovarico. Avere uno o più di questi fattori di rischio, non significa che svilupparete il cancro alle ovaie, ma il rischio può essere più elevato. Questi fattori di rischio includono:

Mutazioni genetiche ereditarie. Una piccola percentuale dei tumori ovarici, sono causati da una mutazione genetica ereditaria. I geni noti per aumentare il rischio del cancro ovarico, sono chiamati geni del cancro al seno 1 (BRCA1) e geni del cancro al seno 2 (BRCA2). Questi geni sono stati originariamente identificati in famiglie con più casi di cancro al seno, ma le donne con queste mutazioni, hanno anche un aumento significativo del rischio di contrarre il tumore ovarico. Un altro noto legame genetico comporta una sindrome ereditaria chiamata poliposi del colon-retto (HNPCC). Le donne con la HNPCC hanno un aumentato rischio di sviluppare tumori della mucosa uterina (endometrio), del colon, dell’ovaio e dello stomaco.
Storia familiare del tumore ovarico. Se le donne appartenenti alla vostra famiglia, hanno avuto diagnosi di cancro ovarico, avrete un aumento del rischio per questa malattia.
Una diagnosi precedente di cancro. Se avete avuto una diagnosi di cancro del seno, del colon, del retto o dell’utero, il rischio di avere il cancro ovarico è maggiore.
L’aumentare dell’età. Il rischio di contrarre il tumore alle ovaie aumenta con l’età. Il cancro ovarico più spesso si sviluppa dopo la menopausa, anche se può verificarsi a qualsiasi età.
Non essere mai stata incinta. Le donne che non sono mai state incinte, hanno un aumentato rischio di essere colpite dal cancro ovarico.

Diagnosi del tumore alle ovaie

I test e le procedure utilizzate per diagnosticare il cancro ovarico includono:

Esame pelvico. Nel corso di un esame pelvico, il medico ispezionerà attentamente la parte esterna esposta ai genitali (vulva), e quindi inserirà due dita di una mano nella vagina e contemporaneamente premerà l’altra mano sul vostro addome per sentire il vostro utero e le ovaie.

Il medico inserirà nella vagina, un dispositivo chiamato speculum. Lo speculum apre la vagina in modo che il medico possa controllare visivamente la vostra vagina e la cervice per le eventuali anomalie.

Ultrasuoni. Gli ultrasuoni utilizzano onde sonore ad alta frequenza per produrre immagini della parte interna del corpo. L’ecografia aiuta il medico ad indagare la dimensione, la forma e la configurazione delle vostre ovaie.

Per creare un quadro completo delle ovaie, il medico può inserire una sonda ecografica nella vagina. Questa procedura si chiama ecografia transvaginale.L’imaging ad ultrasuoni è in grado di creare immagini delle strutture vicino alle ovaie, come ad esempio quella del vostro utero.

L’intervento chirurgico per rimuovere campioni di tessuto per i test. Se altri test suggeriscono che potreste avere il cancro ovarico, il medico può raccomandare un intervento chirurgico per confermare la diagnosi.

Durante l’intervento chirurgico, un oncologo ginecologico, farà un’incisione nell’addome per esplorare la cavità addominale e determinare se il cancro è presente. In alcuni casi, il chirurgo può utilizzare diverse piccole incisioni ed inserire speciali strumenti chirurgici per eseguire la chirurgia minimamente invasiva o la chirurgia robotica.

Il chirurgo può raccogliere campioni di liquido addominale e togliere un ovaio o un altra parte di tessuto per l’esame patologico. Se il cancro viene scoperto, il chirurgo può iniziare immediatamente la chirurgia per rimuovere la maggior quantità di tessuto canceroso possibile.

CA 125, test del sangue. Il CA 125, è una proteina presente sulla superficie delle cellule tumorali ovariche e su alcuni tessuti sani. Molte donne con il cancro ovarico hanno livelli anormalmente elevati di CA 125 nel sangue.

Tuttavia, una serie di condizioni non tumorali possono anche causare elevati livelli di CA 125, anche se, molte donne con il carcinoma ovarico in stadio precoce hanno normali livelli di CA 125. Per questo motivo, un test CA 125 non è di solito utilizzato per la diagnosi o per lo screening per questa patologia, ma può essere utilizzato dopo la diagnosi e il monitoraggio del trattamento.

Stadiazione del tumore ovarico

I medici usano i risultati della chirurgia per aiutare a determinare l’entità del vostro cancro. Il medico può anche utilizzare le informazioni ottenute dai test di imaging, come la tomografia computerizzata (CT). Lo stadio del cancro aiuta a determinare la vostra prognosi e le opzioni di trattamento.

Gli stadi del cancro ovarico sono:

Stadio I. Il cancro ovarico è limitato a una o entrambe le ovaie.
Stadio II. Il cancro ovarico si è diffuso ad altre posizioni nel bacino, come all’utero o alle tube di Falloppio.
Stadio III. Il cancro ovarico si è diffuso oltre la pelvi o ai linfonodi all’interno dell’addome.
Stadio IV. Il cancro ovarico si è diffuso agli organi oltre l’addome, come il fegato o i polmoni.

Terapia e cura del tumore alle ovaie

Il trattamento del tumore alle ovaie, di solito comporta una combinazione di chirurgia e chemioterapia.

Chirurgia

Il trattamento per il cancro ovarico di solito comporta una vasta operazione che comprende la rimozione di entrambe le ovaie, delle tube di Falloppio e dell’utero, nonché dei linfonodi vicini, oltre che al tessuto adiposo addominale, noto come omento, in cui il cancro ovarico, spesso, si diffonde. Il chirurgo rimuove anche, quanto più tessuto canceroso possibile dal vostro addome (debulking chirurgico).

La chirurgia meno estesa, può essere possibile se il cancro ovarico è stato diagnosticato in una fase molto precoce. Per le donne con lo stadio I del tumore ovarico, la chirurgia può comportare la rimozione di una ovaio e di una tuba di Falloppio. Questa procedura può preservare la capacità di avere figli.

Chemioterapia

Dopo l’intervento chirurgico, molto probabilmente, verrete trattati con la chemioterapia (farmaci progettati per uccidere le eventuali cellule tumorali residue). La chemioterapia può anche essere usata come trattamento iniziale per alcune donne con il cancro ovarico avanzato. I farmaci chemioterapici, possono essere somministrati per via endovenosa o iniettati direttamente nella cavità addominale oppure, possono essere utilizzati entrambi i metodi. I farmaci chemioterapici possono essere somministrati da soli o in combinazione.

Prevenzione del tumore alle ovaie

Non c’è un modo sicuro per prevenire il tumore alle ovaie. Ci possono essere però, dei modi per ridurne il rischio:

Considerare l’assunzione delle pillole anticoncezionali. Chiedete al vostro medico se la pillola anticoncezionale può essere giusta per voi. Le donne che fanno uso di contraccettivi orali possono avere una riduzione del rischio di avere il cancro ovarico. Ma i contraccettivi orali presentano alcuni rischi, perciò, discutetene i benefici e i rischi con il medico.
Discutere i fattori di rischio con il vostro medico. Se avete una storia familiare di tumore mammario e ovarico, informate il medico. Il vostro medico potra così determinare ciò che può essere un fattore rischio per questo cancro. In alcuni casi, il medico potrà fare riferimento ad un consulente genetico che può aiutare a decidere se il test genetico può essere appropriato per il vostro caso. Se avete una mutazione del gene che aumenta il rischio per il cancro ovarico, dovreste considerare un intervento chirurgico volto a rimuovere le ovaie per prevenire il cancro.