Tumore endometriale

Tumore endometriale

Il cancro endometriale è un tipo di cancro che si presente nell’utero. L’utero è organo pelvico femminile, che presenta una cavità, in cui avviene lo sviluppo del feto.

Il cancro dell’endometrio inizia nello strato di cellule che formano il rivestimento (endometrio) dell’utero. Il carcinoma endometriale è talvolta chiamato “cancro uterino”. Altri tipi di cancro possono formarsi nell’utero, tra cui il sarcoma uterino, ma sono molto meno comuni rispetto a questo tipo di cancro.

Il carcinoma endometriale, viene rilevato in una fase iniziale, perché produce sanguinamento vaginale spesso anormale, che spinge le donne a prendere appuntamenti dai loro medici. Se il cancro endometriale viene scoperto presto, la rimozione chirurgica dell’utero, può curare questo tipo di cancro.

Sintomi del tumore endometriale

I sintomi del cancro dell’endometrio possono includere:

  • Sanguinamento vaginale dopo la menopausa
  • Sanguinamento tra i periodi mestruali
  • Una scarica anomala, acquosa o di color sangue dalla vagina
  • Dolore pelvico
  • Dolore durante il rapporto sessuale

Quando è consigliato vedere un medico

Fissare un appuntamento con il medico se si verificano segni o sintomi sopra descritti, specialmente nei casi di sanguinamento vaginale o di scarico non relativo ai vostri periodi mestruali, dolore pelvico o dolore durante il rapporto sessuale.

Cause del tumore endometriale

I medici non sanno che cosa provochi il cancro dell’endometrio. Ciò che è noto è che avviene una mutazione genetica all’interno delle cellule dell’endometrio (il rivestimento dell’utero).

La mutazione genetica trasforma le cellule normali e sane in cellule anormali. Le cellule sane crescono e si moltiplicano allo stesso ritmo, ma alla fine muoiono in un tempo stabilito. Le cellule anomale, crescono e si moltiplicano senza controllo, e non muoiono in un tempo stabilito. Accumulandosi, cellule anormali formano una massa (tumore). Le cellule tumorali invadono i tessuti vicini e possono diffondersi in altre parti del corpo (metastasi).

Fattori di rischio

I fattori che aumentano il rischio del cancro dell’endometrio sono:

Le variazioni di equilibrio degli ormoni femminili nel corpo. Le ovaie producono due principali ormoni femminili  (estrogeni e progesterone). Le fluttuazioni del bilancio di questi ormoni causano cambiamenti nel vostro endometrio.

Una malattia o una condizione che aumenta la quantità degli estrogeni, ma non il livello di progesterone nel corpo, il che, può aumentare il rischio per il cancro endometriale. Gli esempi includono i modelli di ovulazione irregolare, che posono verificare nelle donne con le sindrome dell’ovaio policistico, dell’obesità e del diabete. Prendere ormoni dopo la menopausa che contengono estrogeni ma non progesterone, aumenta il rischio di avere il cancro endometriale.

Un raro tipo di tumore ovarico che secerne estrogeni può anche aumentare il rischio di avere il cancro endometriale.
Mestruazioni. Quando le mestruazione iniziano in età precoce (prima dei 12 anni ) o dopo l’inizio della menopausa aumenta il rischio per il tumore dell’endometrio.
Se non siete mai stati incinta. Le donne che non sono mai state in gravidanza hanno un rischio maggiore di sviluppare il tumore dell’endometrio rispetto alle donne che hanno avuto almeno una gravidanza.
L’età avanzata. Qaundo si invecchia, il rischio del carcinoma endometriale aumenta. La maggior parte dei tumori dell’endometrio si verificano nelle donne più anziane che hanno subito la menopausa.
Obesità. Essere obesi aumenta il rischio di avere il cancro endometriale. Questo può accadere perché il grasso corporeo in eccesso altera l’equilibrio degli ormoni del vostro corpo.
La terapia ormonale per il cancro al seno. Le donne con il cancro al seno che assumono la terapia ormonale con il tamoxifene hanno un rischio maggiore di sviluppare il cancro dell’endometrio. Se state prendendo il tamoxifene, discutetene dei relativi rischi con il medico. Per la maggior parte delle donne, i benefici del tamoxifene superano i rischi del tumore dell’endometrio.
Una sindrome dovuta al cancro del colon ereditario. Il cancro del colon retto ereditario non associato a poliposi (HNPCC) è una sindrome che aumenta il rischio di sviluppare il cancro del colon e altri tumori, tra cui il cancro dell’endometrio. HNPCC si verifica a causa di una mutazione del gene tramandato dai genitori ai figli. Se un membro della famiglia ha avuto una diagnosi con HNPCC, viene consigliato di discutere il rischio della sindrome genetica con il medico.

Complicazioni del tumore endometriale

Il cancro endometriale può diffondersi ad altre parti del corpo, rendendolo più difficile da trattare con successo. Il cancro endometriale se si diffonde (metastatizza), arriva a colpire spesso i polmoni.

Diagnosi del tumore endometriale

I test e le procedure utilizzate per diagnosticare il cancro dell’endometrio sono:

Esame pelvico. Nel corso di un esame pelvico, il medico ispeziona attentamente la parte esterna dei vostri genitali (vulva), e quindi inserisce due dita di una mano nella vagina e contemporaneamente preme l’altra mano sul vostro addome per sentire il vostro utero e le ovaie. Inserirà anche un dispositivo chiamato speculum nella vagina. Lo speculum apre la vagina in modo che il medico possa visionarla assieme alla cervice uterina per cercare eventuali anomalie.
Utilizzo delle onde sonore per creare un’immagine del vostro utero. Il medico può consigliare un’ecografia transvaginale per guardare lo spessore e la consistenza dell’endometrio e aiutare a escludere altre condizioni. In questa procedura, un dispositivo simile ad una bacchetta (trasduttore) viene inserito nella vagina. Il trasduttore utilizza le onde sonore per creare un’immagine video del vostro utero. Questo test aiuta il medico ad individuare le anomalie presenti nel rivestimento uterino.
Esaminare il vostro endometrio. Nel corso di una isteroscopia, il medico inserisce un sottile tubo flessibile, con una fonte luminosa (isteroscopio) attraverso la vagina e la cervice, nell’utero. Una lente posta sull’isteroscopio consente al medico di esaminare l’interno del vostro utero e l’endometrio.
Rimozione di un campione di tessuto per il test. Per ottenere un campione di cellule dell’interno del vostro utero, è probabile che subiate una biopsia endometriale. Questo comporta la rimozione del tessuto del rivestimento uterino per essere analizzato in laboratorio. La biopsia endometriale può essere eseguita in ufficio medico e di solito non richiede l’anestesia.
Esecuzione di un intervento chirurgico per rimuovere il tessuto per i test. Se la biopsia non può essere praticata o se i risultati della biopsia non sono chiari, avrete probabilmente bisogno di sottoporvi ad una procedura chiamata dilatazione e raschiamento (D & C). Durante la D & C, il tessuto viene raschiato via dal rivestimento dell’utero ed esaminato al microscopio per cercare la presenza delle cellule tumorali.

Se il cancro endometriale viene trovato, è probabile che farete riferimento ad un medico specializzato nel trattamento dei tumori che coinvolgono il sistema riproduttivo femminile (oncologo ginecologico).

Stadiazione del cancro endometriale

Una volta che il cancro è stato diagnosticato, il medico lavora per determinare l’estensione (stadio) del vostro cancro. I test utilizzati per determinare lo stadio del cancro possono includere una radiografia del torace, una tomografia computerizzata (TC), tomografia a emissione di positroni (PET) di scansione e analisi del sangue. La determinazione finale dello stadio del cancro non può essere effettuata se non dopo che vi sottoponiate ad intervento chirurgico per curare il cancro.

Le fasi del cancro endometriale sono:

  • Stadio I: il cancro si trova solo nel vostro utero.
  •  StadioII: il cancro è presente sia nell’utero che nella cervice.
  • Stadio III: il tumore si è diffuso oltre l’utero, ma non ha raggiunto il retto e la vescica. I linfonodi della zona pelvica possono essere coinvolti.
  • Stadio IV: il  tumore si è diffuso oltre la regione pelvica e può colpire le parti della vescica, del retto e altre zone più lontane del vostro corpo.

Terapia e cura del tumore endometriale

Le opzioni per trattare il cancro dell’endometrio dipendono dalle caratteristiche del vostro cancro, come il suo stadio, la vostra salute generale e le vostre preferenze.

Chirurgia

L’intervento chirurgico per rimuovere l’utero è consigliato per la maggior parte delle donne con il tumore endometriale. La maggior parte delle donne con il tumore endometriale subisce una procedura per rimuovere l’utero (isterectomia), nonché per rimuovere le tube di Falloppio e le ovaie (salpingo-ovariectomia). Un intervento di isterectomia rende impossibile per voi avere figli in futuro. Inoltre, una volta che le ovaie vengono rimosse, potrete sperimentare la menopausa.

Durante l’intervento, il chirurgo ispezionarà le zone intorno al vostro utero per cercare i segni della diffusione del cancro. Il chirurgo può anche rimuovere i linfonodi per effettuare dei test. Questo aiuta a determinare lo stadio del cancro.

Radiazione

La radioterapia utilizza i raggi di energia, come ad esempio i raggi X, per uccidere le cellule tumorali. In alcuni casi, il medico può raccomandare la radiazione per ridurre il rischio dei casi di recidiva del tumore dopo l’intervento chirurgico. In certe situazioni, la radioterapia può anche essere raccomandata prima dell’intervento chirurgico, per ridurre le dimensioni di un tumore e rendere più facile la rimozione.

Se non si è abbastanza sani da sottoporsi ad un intervento chirurgico, si può optare per la sola radioterapia. Nelle donne con il carcinoma endometriale avanzato, la radioterapia può aiutare a controllare il dolore correlato al cancro.

La radioterapia può comportare:

  • Radiazione da un macchinario posto al di fuori del vostro corpo. Chiamata radioterapia esterna, nel corso di questa procedura, vi troverete distesi su un tavolo mentre una macchina dirige le radiazioni su specifici punti del vostro corpo.
  • Radiazioni collocate all’interno del vostro corpo. La radioterapia interna (brachiterapia), prevede il posizionamento di un dispositivo riempito da piccoli semi, fili o da un cilindro, che rilasia radiazioni all’interno della vostra vagina per un breve periodo di tempo.

La terapia ormonale

La terapia ormonale comporta l’assunzione di farmaci che influenzano i livelli degli ormone nel corpo. La terapia ormonale può essere un’opzione se si dispone del cancro dell’endometrio avanzato che si è diffuso oltre l’utero. Le opzioni includono:

  • Farmaci che aumentano la quantità di progesterone nel corpo. Il progestinico di sintesi, una forma di progesterone, può aiutare a fermare la crescita delle cellule tumorali dell’endometrio.
  • Farmaci per ridurre la quantità degli estrogeni nel corpo. I farmaci della terapia ormonale possono contribuire a ridurre i livelli degli estrogeni nel corpo oppure renderne più difficile il loro utilizzo da parte del vostro corpo . Le cellule tumorali dell’endometrio che si basano sugli estrogeni per favorire la loro crescita. Esse possono morire in risposta a questi farmaci.

Chemioterapia

La chemioterapia, utilizza sostanze chimiche per uccidere le cellule tumorali. È possibile ricevere un farmaco chemioterapico o più farmaci usati in combinazione. È possibile ricevere i farmaci chemioterapici attraverso pillole (per via orale) o per via  endovenosa. La chemioterapia può essere raccomandata per le donne con il cancro dell’endometrio avanzato o ricorrente che si è diffuso oltre l’utero. Questi farmaci entrano nel flusso sanguigno e poi viaggiano attraverso il vostro corpo, uccidendo le cellule tumorali.

Prevenzione del tumore endometriale

Per ridurre il rischio del cancro endometriale, si consiglia di:

  • Parlate con il vostro medico circa i rischi della terapia ormonale dopo la menopausa. Se state pensando alla terapia ormonale sostitutiva per i sintomi della menopausa, parlate con il medico circa i rischi e i benefici. A meno che non avete subito un intervento di isterectomia, la sostituzione dei soli estrogeni dopo la menopausa può aumentare il rischio del tumore dell’endometrio. Fare una combinazione di estrogeni e progestinici può ridurre questo rischio. La terapia ormonale comporta altri rischi, come ad esempio un possibile aumento del rischio di cancro al seno
  • Considerare l’assunzione delle pillole anticoncezionali. L’utilizzo dei contraccettivi orali per almeno un anno può ridurre il rischio del cancro endometriale. La riduzione del rischio è pensato per durare per diversi anni dopo aver smesso di prendere i contraccettivi orali. I contraccettivi orali hanno effetti collaterali, quindi dovreste discutere dei vantaggi e dei rischi con il vostro medico.
  • Mantenere un peso sano. L’obesità aumenta il rischio del cancro dell’endometrio, in modo da lavorare per raggiungere e mantenere un peso sano. Se avete bisogno di perdere peso, aumentate l’attività fisica e riducete il numero di calorie che mangiate ogni giorno.
  • Attività fisica più giorni alla settimana. L’attività fisica può ridurre il rischio del tumore dell’endometrio. Aggiungete l’attività fisica alla vostra routine quotidiana. Cercate di fare esercizi fisici almeno 30 minuti quasi tutti i giorni della settimana.